31 lug 2013

Come sembrare una californiana in vacanza in Europa

Non c'è bionda che tenga, il fototipo peggiore per stare al sole è quello delle rosse naturali.
Pertanto se non avete un'esplosione di rame in testa non potrete mai capire, nessun altra tipologia femminile, per pur bianca che sia,  può competere con un sottotono rosa, pallore perenne, tendenza alla scottatura persino a marzo alla fermata dell'autobus- ne sono testimone- e necessità di protezione cinquanta, cappello, copricostume per le ore calde ed uso di una maglia protettiva in caso di lunga permanenza in acqua.
Sì, se sto molto in acqua devo entrare con la maglietta per avere la certezza di uscire viva.
Spesso sento alcune, bionde o more,  che dicono "mi scotto subito, sono chiara", bene, vivono nella beata ignoranza di quello che comporta avere gli stessi problemi di un Vampiro centenario che decide di fare due passi a Santa Monica alle due del pomeriggio.
Pertanto nei miei beach must have ci dovrebbe essere anche una benedizione prima di scendere in spiaggia ma facciamo finta di essere personali normali.
Cosa è d'uopo avere nell'estate 2013?

Un bikini con le frange che fa molto californiana in vacanza in Europa, magari spezzato con la parte sotto o  per colore o per fattura.
Siate parche col matchy-matchy.
@ILNemico su Twitter mi ha fatto presente che può sembrare di avere un calamaro addosso, giusta osservazione ma ci piacciono comunque.
I costumi de nonna con la mutanda inguinale facciamo che li guardiamo solo su Pinterest, ok?






Occhiali tondeggianti, specchiate per quelle un po' zarre dentro sennò vanno benissimo tartaruga.
Sceglieteli grandi per ovviare l'effetto John Lennon o Gary Oldman in Dracula.




Bracciali e collane boho.
Dell'evil eye e della hamsa abbiamo già parlato, il mood è quello di Romina Power insomma.







Centrini.
Roba marantella e centrini vari per qualsiasi capo: vestiti, copri costumi, maglie e shorts.
Diciamo no al kaftano Marta Marzotto trivellato di pietre.









Salomè o espadrillas.


Per l'amore di Kalì dite no a: plasticaccia, ciabatte di gomma, glitter, pietrozze e zoccoli.
I sandali comprateli in cuoio artigianali- bellissimi quelli di Rondini- o mettetevi delle espadrillas da pochi euro.







In generale bisogna dire no a:
-Neon, ha rotto le palle nel maggio del 2012
- Borchie
-Camouflage
- MiaBag, che razza di problemi avete voi che le usate?
- Finti bracciali Tiffany in gomma
-Shatush di Bianca Balti a Sanremo
-Nail art
- Zeppe di sughero
-Trucco in spiaggia
-Cruciani
-Teli da mare con la stampa dei cinquecento euro, non emulate Guè Pequeno e ricordatevi cosa ha detto Sara Tommasi di lui


COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
Oggi parto pertanto non aggiornerò il blog per un po' di giorni, però se siete delle persone serie mi seguite su Instagram.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.