03 set 2013

Si scrive Ferragosto ma si legge Ottobre. #Trendguide VOL1

Ferragosto non è solo un concentrato di angurie, spiagge e fuochi d'artificio ma bensì uno spartiacque stagionale, un nuovo brusco limite k-t - chi lo capisce avrà altri cento puntirossana- una barriera spazio temporale ed  il gran premio della montagna estiva. 
Scollini ed è autunno, basta osservare i programmi di gossip- Studio Aperto- dove passano con naturale scioltezza dai servizi su vip a Formentera e sul Ferragosto in Viale Ceccarini all'inizio della scuola ed alle nuove tendenze per l'autunno.
Nel mezzo ovviamente il grande esodo di rientro, un paio di cani parlanti e la Canalis che cerca un nuovo fidanzato per qualche copertina.
Ma di tutto questo resta che l'autunno che è la mia stagione preferita  per un poker di buoni e validissimi motivi: colori della natura, vestiti veri, cibo vero e freddo.
Credo sia incontrovertibile che shorts e canotta non siano veri vestiti e soprattutto che prosciutto e melone non si possa considerare cibo bensì un suo maldestro surrogato dall'odore per giunta poco gradevole.
Ed  il punto della questione è non farsi cogliere impreparate che il cambio di stagione può rivelarsi traumatico come un  jet lag Los Angeles- Luino ed ascoltare i consigli moda di Studio Aperto o di Vanity Fair ben poco vi servirà a comprendere cosa dovrete fare quanto entrerete da Zara.
Perché è quello faremo: andremo da Zara, Cos, H&M, Mango, compreremo su Asos o Topshop e che quest'anno  possano andare di moda i vestiti da sera di lungo raso blu cobalto con sopra una pelliccia di Big Foot del Winsconsin da dodici mila euro ci può interessare quanto una puntata di Elisir sulla pancreatite.
Ci interessano vestiti veri, da mettere tutti i giorni e che non costino quanto una Panda nuova a chilometro zero.
Andiamo con ordine.





GRUNGE "SMELLS LIKE TEEN SPIRIT": 

Vi serve una camicia ampia, taglio maschile, tartan possibilmente sui toni del rosso.
Niente cose strette, sciancrate o strizza seno.
Taglio maschile, tipica camicia anni 90 di quando andavamo alle medie  con i 501 a vita alta, una maglia di un gruppo che ci piaceva- tipo i Sound Garden- sopra una camicia tartant enorme aperta ed ai piedi anfibi.
Presente?
Insomma compratevi una roba a quadri.

Zara

Mango 
Su Asos trovate già una buona selezione di tartan e prima di acquistare qualcosa da loro vi consiglio di controllare su  CupoNation le ultime offerte Asos per dei possibili codici sconto.




Ai lowcost è piaciuta, come avevo preventivato in tempi lontani, la sfilata di Slimane.
Pertanto oltre al tartan, per sembrare la figlia di Courtney Love, sarebbe d'uopo avere anche delle calze a rete.


Ovviamente da mettere con stivaletti ed magari una gonna di pelle nera. 

Zara
Segnalo anche il pericoloso ritorno degli anfibi con le fibbie.





Zero tacco dodici. 


Pull and bear

Via garancedore.com




ABITO SOTTOVESTE
Qui hanno attinto a piene mani da Louis Vuitton.
Vestitini molto belli, da mettere con una giacca di pelle e degli stivaletti.
L'ideale è avere poco seno.
Attenzione ai tacchi alti, gioielli appariscenti o ad altri combo troppo femminili: il rischio Valeriona Marini è dietro l'angolo.



CAPPOTTONI, MINIMAL E SPIGATO




Lo so, sono due anni che predichiamo di comprarsi un cappotto over size, e la menata continua.
Vediamo quanto ci mettono le fautrici del piumino viola lucido ad accorgersene.
Insieme ai cappottoni ci sono anche un sacco di cabas e giacche minimal di ispirazione Céline che mi rendono molto più felice rispetto al 1993 che vi ho esposto sopra.

Zara



POLVERE “ON WEDNESDAYS WE WEAR PINK”

Sono bipolari quelli della moda, passano da Courtney Love al pastello e al floreale in inverno.
Rosa e azzurro polvere.



TO BE CONTINUED...
SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.