19 set 2013

Per una volta mi piacciono delle scarpe non brutte

Non ho mai ben capito come si articoli il processo mentale per cui un oggetto riesca a muovermi totale ribrezzo per mesi per poi improvvisamente mutare in uno scemo desiderio viscerale.
L'altro giorno alle ore 17.43 ho avuto una devastante epifania:  i Susan Boots di Chloé mi piacevano.


Sì, le scarpe di Jack Sparrow che ho disprezzato per lungo tempo.
E' successo tutto così velocemente che non ho avuto nemmeno il tempo di mandarmi a cagare da sola.
Pertanto non ho molta credibilità nell'asserire che i Cut-out boots, flatform, anfibi e altre brutture con il carro armato in gomma, veri reperti bellici della Prima Guerra del Golfo, mi lasciano disgustata come solo un piatto di lasagne cucinato da Buddy Valastro riesce a fare.
Ma sentivo il bisogno di farlo.
Non disdegnerei invece un paio di questi stivaletti, anche con il tacco kitten.



h&m


via net-a porter







SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.