11 nov 2013

Tarte tatin integrale di mele



La tarte tatin è un classico della cucina francese e una delle torte a base di mele più buona in assoluto.
Secondo la leggenda, questa torta sarebbe  nata grazie alle sorelle Stephanie  e Caroline Tatin  che nei primi del 900 gestivano  l' Hotel-restaurant Tatin in Francia, 
Un giorno mentre preparavano una torta di mele per un gruppo di cacciatori, una delle sorelle, si dimenticò di mettere la pasta sotto nella teglia,  lasciando caramellare così le mele nel burro e nello zucchero da sole. 
Per rimediare all'errore mise la pasta dopo sulla torta, direttamente sopra il  composto, capovolgendola poi a fine cottura.
Da un errore nacque così la torta Tatin.
Io ne ho fatto una mia versione utilizzando la nuova sfoglia integrale Buitoni che trovo più leggera rispetto a quella tradizione o alla pasta brisè non avendo grassi idrogenati.
Volendo la sfoglia si può fare anche in casa ma è un'operazione che vi sconsiglio per due validi motivi: è un notevole sbattimento e necessita di un quantitativo tale di burro che vi impressionerete non toccando più un salatino di sfoglia a vita.
Meglio ricorrere a Buitoni, ignorare la questione burro e mangiare sfoglia felici e contente.
Veniamo a noi

Occorrente per un stampo da 24 cm di diametro:

3 mele grandi gialle
50 g di burro
3 cucchiai abbondanti di zucchero
un rotolo di pasta sfoglia integrale
un pizzico di cannella

Imburrate completamente lo stampo, spargete lo zucchero sul fondo e coprite con spicchi di mela sottili, anche su due strati, evitando di lasciare dei buchi. 
Aggiungete la cannella e, nel caso vi fosse avanzato, il burro a fiocchetti.
Mettete il rotolo di pasta sfoglia integrale piegando i bordi esterni verso l’interno coprendo bene l'impasto. 
Bucherellate la pasta con una forchetta e cuocete in forno già caldo a 200 gradi per circa trenta minuti. 
Una volta tolta dal forno dovete girare quasi subito la torta, non attendete troppo perché lo zucchero solidificandosi farà da collante e non la leverete più.
Mettete un piatto sopra e, senza paura, con un movimento veloce girate.
Da mangiare tiepida accompagnata da gelato o crema alla vaniglia.







SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.