30 dic 2013

Dieci cose da non fare a Capodanno per dare speranza all'umanita'



Inspiegabili e misteriose ragioni inducono gran parte della popolazione mondiale a comportarsi in modo discutibile durante eventi quali Halloween- di cui abbiamo già manifestato il nostro sentito no per i pornocostumi- e Capodanno.
L'ultima notte dell'anno, per una strana collisione astrale o per un'inversione della Forza (cit), un virus porta molte insospettabili fanciulle a vestirsi come Ru Paul e a comportarsi come Paris Hilton durante uno schiuma party.
Nello specifico, per non raggiungere il sotto livello umano Troll di Caverna, consiglio di evitare:

1)L'intimo discutibile.
Mutande con sopra il vischio e la scritta "Kiss me" non faranno di voi una femmina appetibile nel fortuito caso in caso vi toglierete i vestiti.
Lui non lo rivedrete più e non vi risponderà su Whatsapp il giorno dopo.
Vale la stessa cosa per i maschi, i boxer di Yamamay con sopra una bottiglia di Champagne e "Shake it before use" non faranno ridere la malcapitata di turno e lo shake it vi ritroverete a farlo, come al solito, da soli.
2) I glitter e le paillettes.
Andateci piano che il rischio  meteorite in collisione con il pianeta Terra , Ivana Trump Capodanno 1898, Sally Spectra loves sparkling è dietro l'angolo
3)Intasare Instagram e social vari con foto discutibili.
Bisogna finirla con questa storia che fotografate cibo orrendo in piatti di plastica, qualcuno ve lo deve dire che quelle foto fanno schifo quanto i vostri piedi sul bagnasciuga ad agosto.
4) Mandare catene idiote piena di faccine su Whatsapp a tutti i conoscenti.
Sono le cose che mi fanno perdere fiducia nell'umanità e mi fanno mettere in dubbio le leggi Darwiniane delle selezione naturale delle specie.
5)Scrivere al vostro ex da ubriache/i.
La regola fondamentale quando si beve è di abbandonare il telefono all'amica astemia perché oscure ragioni vi porteranno ad aprire Whatsapp per scrivere al vostro o alla vostra ex che ovviamente non vi risponderà.
6)Andare a festeggiare in Piazza Duomo
E' una certa guerriglia urbana, pari solo alla Battaglia delle Termopili, combattuta però con ordigni nucleari e bottiglie di spumante usate come un idrante.
Fatelo solo se vi piace il mood G8 Genova.
7) Le calze color carne manichino.
Verranno presto inserite nel lungo elenco dei crimini contro l'umanità insieme alla nail art, ne sono certa.
8)Farvi saltare due dita, una mano e la casa.
Alcuni maschi amano fare cose imbecilli come sparare petardi, razzi, missili scud e bombe atomiche durante la notte di Capodanno.
Sparare petardi è da veri Troll di Caverna, non da meno spaventano tantissimo gli animali.
Mettetevi una bomba carta nelle mutande.
9)Vomitare bile.
Contenetevi che non avete quindici anni, il vomito non piace a nessuno, nemmeno ai fan di Linda Blair.
Voi non ve lo ricorderete il giorno dopo, ma gli altri sì.
10)Il divertimento forzato
Vi fate tanti film mentali, stressate la gente per settimane con le solite estenuanti domande "Cosa facciamo a Capodanno?", vi immaginate circondati da strappone bionde bisessuali e caldissime, progettate di divertirvi sbronzandovi di vodka Belvedere e cibandovi di caviale iraniano per postare su Facebook un "Best Capodanno ever".
Ma vi punisce il contrappasso del divertimento forzato: finirete come tutti gli anni a sbronzarvi di spumante da discount e tirare miniciccioli dentro al camino.



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.