20 dic 2013

Le sculture d'ombra di Tim Noble e Sue Webster




Le mie installazioni di arte contemporanea preferite restano sempre quelle legate all'utilizzo della luce e della percezione dello spazio.
Tra queste sicuramente ci sono quelle di Tim Noble e Sue Webster, trai nomi più noti dell'arte contemporanea, che riutilizzano lo scarto dell’uomo per generare arte.
All'apparenza sono semplici mucchi di vecchia ferraglia, rifiuti, tubi, scatole, ma basta accendere la luce per vedere proiettate sul muro delle figure dai tratti e dai dettagli incredibilmente precisi come uno spettacolo di ombre cinesi. 
La riuscita di questa installazioni è data dalla netta differenza e l'antitesi tra il risultato delle ombre e quello concretamente presente nella stanza, in apparenza totalmente scomposto e senza ordine.
Noble & Webster ci insegnano che la bellezza può nascere da tutto, persino dal più insignificante scarto umano. 








SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.