17 dic 2013

The Hate Diary: 4 cose che odio adesso

E' Natale e siamo tutte più buone e pucciose coi nostri biscottini speziati e le voglie di torroncini morbidosi e compriamo i regali da fare col cuore e tutto ci sembra magico e dorato.
Sì MASTOCAVOLO però. Non si possono avere le fette di cotechino sugli occhi e le cose che non ci piacciono ci sono sempre.
Quindi con un po' di controcorrenza in mezzo a tutte queste bontà zuccherose delle feste, ecco un po' di BILE.


LE SCARPE DI STELLA MC CARTNEY
Questa per me è la peggior cosa uscita nel 2013. Dai ma per favore, siamo seri: i latini ci hanno insegnato che de gustibus non est disputandum ma appellandosi a quel minimo di educazione artistica che ognuno di noi ha ricevuto almeno nei tre anni delle medie, no, queste scarpe non si possono reputare BELLE.


LA GENTE CHE ADDOBBA ANCHE I CANI
Poi non stupitevi se un giorno i vostri animali vi abbandoneranno in autostrada.



LE RIVOLUZIONI DEI PALINSESTI
E la TV va in vacanza. Ma perché!?
A Forum ci sono già le repliche delle cause e la Palombelli mi diverte solo se è inedita, Uomini e Donne terminerà questo venerdì per riprendere a gennaio chissà quando, quelli di Un posto al sole si mettono a inventare film delle feste che già dal promo ho panico-paura, la mia Sciarelli se ne andrà a sciare a Cortina...
Il tutto per far spazio a film di Natale stracciapalle messi in onda per il trendaduesimo dicembre consecutivo.
Per questa ragione sappiate che Vita su Marte non vi abbandonerà durante le feste, non potrei fare a voi ciò che io subisco ingiustamente.
Vi salveremo dalle dita in gola che vorrete mettervi alla terza fetta di panettone ingollato dalla nonna Assunta, vi distrarremo dai discorsi celebrativi dello zio Pietropaolo e vi intratterremo durante la simpatica tombolata coi parenti.
Voi vi collegherete col vostro dispositivo mobile E NOI CI SAREMO.
Capito redazione?! Capito palinsesto?!


PERDERE I CAPELLI ANZICHE' I PELI
Nulla da eccepire in generale sul fantastico meccanismo del corpo umano che a pensarci bene è una delle cose più complesse che esistano in the world, però dai, qualche difetto di fabbrica qua e là possiamo ammettere che ci sia stato, no? I peli sono notoriamente SUPERFLUI, super superflui diciamo, e non se ne vanno nemmeno col lanciafiamme. I capelli invece se un giorno decidono di abbandonarti, ciao proprio.
Ecco questo proprio non va bene, ma so che è inutile il sit-in davanti a Palazzo Chigi, quindi un saluto a tutti quelli che mi conosceranno pelata.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.