30 ago 2013

Biscotti croccanti alle noci

Nella mia biblioteca culinaria c'è un libriccino dal titolo molto modesto: BISCOTTI FAVOLOSI.
Le ricette meritano davvero e i biscotti sono come il titolo preannuncia.
Perciò vi consiglio di cercarlo in quelle bancarelle che spesso allestiscono nei centri delle città, con i libri di qualche edizione passata a prezzi interessanti o addirittura irrisori.
[BISCOTTI FAVOLOSI, Anne Wilson - Edizione Könemann]


Questi biscottoni sono buonissimi, diventano giganti perché in cottura la piccola dose si espande a dismisura creando il panico in chi osserva il forno manco fosse un televisore. Eccomi, presente!

Anne Wilson ci dice di preriscaldare il forno a 160°.
Di lavorare le uova con lo zucchero ed aggiungervi la vaniglia (io ho usato mezza bustina di vanillina).
Infine di incorporare la farina e poi le noci.
Si fa davvero alla svelta e si è già pronti per disporre a piccole cucchiaiate il composto sulla placca del forno.
Pochi minuti e i biscottoni saranno pronti. Anne dice un quarto d'ora, se usate il forno più caldo state all'occhio perché si cuoceranno prima ;-)
Lasciateli raffreddare prima di toglierli dalla placca, detta anche leccarda.
Mangiateli tutti voi.

SHARE:

27 ago 2013

Smalti autunno 2013: Le Vernis di Chanel


Mysterious, Alchimie, Elixir: ecco le tre nuove proposte colore degli smalti Chanel collezione SUPERSTITION Fall 2013.


La collezione si chiama superstizione perché devi incominciare a fare gli scongiuri che il colore che ti metterai sarà quello che sembra.

Il 601 Mysterious ad esempio, non a caso si chiama così: ti sembra un verde oliva scuro e poi te lo ritrovi paté di olive taggiasche. (Vedi QUI).
Insomma pare essere un'ottima alternativa al nero grazie alla quale potrete far sentire tutti ciechi e/o ignoranti.
"Oh ma ti sei messa lo smalto nerooooo???"
"Cioè, ma cosa stai dicendoooo??? Ma ti pare neroooo??? Tipo che questo è il Mysterious di Chanel!!!"
.
Perfetto per la vostra anima un po' dark, per gli abbinamenti col camouflage, col maculato e col tartan.

Il 589 Elixir è decisamente il mio preferito: si può dire che Chanel continui a dare ampia risposta a chi, come me, ama le cinquanta sfumature di rosso. O rosa corallo intenso.
Indossato infatti pare essere più scuro di ciò che si vede nella foto sopra: trattasi di un rosso-rosato crema, come se fosse allungato con un po' di latte.
"Per me un rosso macchiato grazie!" Eccolo è lui, il cinquecentottantanove di Scianèl. (Vedi QUI).
Io lo metterei ovunque sempre e comunque, ma qui senz'altro hanno pensato agli abbinamenti coi rosa pastello che ci propineranno a lot, coi fiori, coi beije, per raffinare ancor di più la collezione crociera.

E poi abbiamo il 591 Alchimie: che purtroppo è quello che sembra, verde metallizzato squama di sirenetta andata a male. Ragà, magari voi ci impazzirete ma io non amo gli smalti metallizzati, perlescenti e giù di lì ma quest'anno la moda li riporta in auge, attente però che questo colore pare essere in edizione limitata: se vi piace accattatevelo per primo. (Vedi QUI).
Perfetto per lo stile camouflage, gli abbinamenti con l'oro.

Per ora li ho trovati disponibili online solo su NORDSTROM.COM, penso che a breve si troveranno anche sul sito ufficiale di Chanel (!).
Ma non lamentiamoci di Chanel che fa sempre cose di pregio e qualità: vogliamo parlare della colata di dissenteria che si è inventata OPI col suo merDaviglioso It’s All San Andreas’s Fault?!
Googlatelo e poi ditemi voi. (Non metto foto per non rovinare il post, rendiamoci conto).

La nuova linea makeup Rouge Allure Collection Moiré, oltre a rossetti, gloss e matite per labbra, introduce due nuovi smalti metallizzati/perlati, Rouge Moiré e Rose Moiré. (Vedi QUI).

Se a metà settembre sarete in giro a Milano o a Firenze per le Fashion Night Out non perdetevi altri due colori limited edition by Chanel della collezione NUIT MAGIQUE: Cosmic e Magic, che parrebbero essere un blue navy/ceruleo scuro e un nero metallizzato/argentato.



SHARE:

Fuck you (con stile)


Questo è uno dei miei quadri preferiti, non c'è niente da fare.
Io me lo appenderei all'ingresso, così tanto per chiarire le cose fin da subito. :-D
Perché mi piace la cruda schiettezza nella raffinatezza della persona, rende tutto così ingenuo... eppure il messaggio è inequivocabile e diretto.
FUCK YOU è il titolo del quadro, di cui MARION PECK è l'autrice, pittrice pop-surrealista originaria di Manila, cioè filippina.
Non tutti i filippini sono domestici, signò.

Insomma lei ha fatto carriera, è andata negli States, ora pare che viva in California e s'è sposata con un altro pittore surrealista altrettanto fàigo e tra i più noti del genere: MARK RYDEN.

Sono sicura che avrete visto da qualche parte le loro opere. Entrambi hanno esposto anche in Italia, anni or sono, ma il web è la mostra più grande, globale ed immediata che ci sia.

Marion Peck - Big white pussy

Marion Peck - English Garden

Marion Peck - Dream block party

Marion Peck - The bride

Marion Peck - Bunny love

Marion Peck - The divine swine

Marion Peck - Three ladies

Mark Ryden - A dog named Jesus

Mark Ryden - Allegory of the four elements

Mark Ryden - Saint Barbie

Mark Ryden - The creatrix

Mark Ryden - The grinder

SHARE:

24 ago 2013

Perche' io valgo



SHARE:

23 ago 2013

Ho scoperto che Hamsa ed Evileye non sono delle parolacce

I braccialetti in estate sono una cosa seria, molto seria.
Abbiamo passato moltissimi trend dai charms, croci, rosari, teschi, brillocchi, borchie, chiodi, macramè di qualsiasi dubbia foggia e dio sa che altro.
Aprire ogni giorno Instagram mi ha creato un insano ed ancestrale bisogno di bracciali evil eye e hamsa- tamburi, tamburi nell'ombra- in versione tiny, o sottili per parlare come mangiamo.
Li ho visti su Etsy e su Hellomissapple, purtroppo sempre di provenienza US, pertanto non mi resta che tentare la roulette della dogana a meno che non vada un salto in qualche kasbah turca o a rubare nell'armadio di Romina Power.




Similars


SHARE:

20 ago 2013

Summer outfit



Ci sono dei vestiti che sono meravigliosi, hanno un mix di taglio perfetto e di colore che possono creare da soli totalmente un look, come questo di Tommy Hilfiger.
Se ci aggiungete che ha un taglio leggermente ad A e un tessuto leggero ma non elasticizzato il risultato è un perfetto outfit per l'estate che non mortifica la linea.
Gli unici sandali che mi piacciono sono piattissimi ed in cuoio, vorrei tanto un paio di Rondini ma temo che Saint Tropez sia un attimo fuori mano, pertanto Asos è sempre una valida soluzione.
Ho visto i nuovi braccialetti  Aloha di Share The Love su IG e mi piacciono molto, soprattutto in rosso.
Essendo un look da giorno ho aggiunto un paio di mega occhialoni salva occhiaie- Miu Miu è sempre una garanzia- e una shopper sempre in cuoio.
Il profumo è un punto delicato in estate, io tollero ben poco i profumi dolci e molto presenti soprattutto con il caldo.
Ho provato questo di Bottega Veneta e mi è sembrato secco e gradevole soprattutto nella versione leggera.



SHARE:

Strudel = Vortice

Il mio profilo instagram è pieno di cose buone da mangiare perché mi piace immortalare ciò che poi mi darà emozioni e buone sensazioni al palato!
Prometto sempre di dire il 'come ho fatto' ed ecco qui la mia procedura per lo STRUDEL DI MELE.


Non sono stata precisissima nelle indicazioni del ripieno perché dipende dalle dimensioni delle mele che avete e dal vostro gusto in fatto di uvetta, pinoli e cannella (fate voi).
Stavolta ho aperto la mia dispensina dolce e ho scoperto di aver finito l'uvetta! Quindi lo strudel in foto ne è tristemente privo.
Prima di incorporare la marmellata, ne ho messo i due cucchiai in una tazzina, l'ho allungata con dell'acqua e ho mescolato bene: così facendo risulta più omogenea e avvolgerà bene il composto di mele, ecc.
Mi son dimenticata di segnare lo zucchero: potete aggiungerne un cucchiaio se avete a disposizione delle mele un po' aspre. (Io ho usato 3 mele del mio melo del giardino, un po' asprette e ho aggiunto dello zucchero).

Cosa importante: il quantitativo di pasta vi consente di ottenere due strudel: potete quindi farne due di mele (la seconda metà di pasta si conserva in frigo per un paio di giorni), oppure potete fare uno strudel salato, magari con porri, fontina e speck :-)

Dal tedesco Strudel = vortice, forse perché quando entri nella sua bontà non ne riesci a uscire più!!!

SHARE:

17 ago 2013

Toni di blu per la casa

Qualche giorno fa su Twitter mi interrogavo su una grande questione esistenziale, basata su una storia vera:

Vorrei capire il fenomeno DONNE CHE A FERRAGOSTO COMPRANO ADDOBBI
DI NATALE SU DALANI: tutti esauriti, tutte esaurite.

Ma si sa che noi femminucce, regine della casa, ci teniamo ad addobbare al meglio la nostra dimora con oggetti, oggettini, complementi, piatti, bicchieri, tovaglie... peccato che prima o poi finisca lo spazio per riporle. Ma il feng-shui ci insegna a buttare via, così si ricrea lo spazio per nuove cose, parola d'ordine RINNOVARE, sia i nostri abiti che il nostro guardaroba domestico. Si chiama MODA, ed è un fenomeno noto da secoli.

Che bella questa selezione, tratta da Elle di Luglio, dal titolo RAPSODIA IN BLU.
Più di tutto adoro la coppetta in alto a sinistra, la chaise longue col tettuccio parasole (prezzo proibitivo!) e lo scaffale da giardinaggio di Maison du Monde. WOW.

SHARE:

02 ago 2013

Il maiale dalla camicia hawaiana

La scorsa estate ho visto le scimmie possedere un territorio urbanizzato come Gibilterra, in Spagna.
E' stato possibile socializzare con loro, stando alle loro regole e stando molto attenti ai loro furtivi desideri!
Chissà se quei macachi avessero avuto anche gli abiti indosso...
Chissà se in altre parti del mondo altri animali vivono indisturbati e padroni delle città...

Potremmo avere un vicino di casa così !!!


E questi sarebbero i nostri amici, magari più umani e simpatici delle persone che frequentiamo adesso!


(Il koala è bellissimo!!!)

ZOO PORTRAITS, un'idea artistica di Yago Partal

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.