28 feb 2014

Project Runway Italia: la prima puntata


Project Runway Usa mi è sempre piaciuto molto, soprattutto per Tim Gunn che con il suo garbato  "Make it work." riportava sul pianeta realtà i concorrenti durante la fase della creazione degli abiti.
L'ho sempre trovato il personaggio chiave e portante del programma.
Mercoledì Project Runway è partito anche in Italia su FoxLife (canale 113 di Sky), a condurre lo show la bellissima Eva Herzigova.
I giudici Tomaso Trussardi e Alberta Ferretti valuteranno durante ogni puntata le creazioni dei concorrenti  che saranno seguiti dal loro mentore Ildo Damiano.
Tormentone del programma è sempre “Il mondo della moda è spietato, senza regole, un giorno sei in, un giorno sei out”
Lo show è ambientato a Milano e la puntata si è aperta con la presentazione dei dodici concorrenti nel loft comune.
Alcuni di loro sono ovviamente sopra le righe ma non ho individuato un personaggio davvero distante dagli stereotipi del fashion designer come era stato Santino Rice.
Dopo una colazione in Duomo Eva mostra loro un autobus ricoperto di tessuti. 
Gli aspiranti stilisti hanno quindici secondi per raggiungere l’autobus e prendere tre tessuti a testa con i quali dovranno realizzare la loro prima creazione in tema metropolitano.
Alla prima Runway, giudicata da Alberta Ferretti e Tomaso Trussardi, viene eliminata Silvia ed il suo cappotto oversized arancio su abito floreale.
Mentre sfilano gli outfit la Ferretti fa le stesse smorfie di una persona sana di mente in uno store Desigual, mentre Tomaso begliocchi Trussardi giustamente si domanda “a chi lo vendiamo questo capo?”.
Che più o meno sarà stata la stessa domanda che si sono fatti quelli di Moschino quando hanno visto la collezione di Jeremy Scott.
Immagino quindi sia tutto normale.
Per ora i miei preferiti sono Salvo, che ha vinto e ci avrei scommesso quantenesoeh, e Rocco per empatia che definisce la sua donna “un po’ bitch, non inteso come spiaggia”.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.