27 feb 2014

Top of the flops #MFW Edition

Avere dei look adeguati ai gradi celsius esterni è utopia per una fashion week, ma a questo giro però a Milano faceva quasi caldo, si stava bene e non ho trovato poi così fuori luogo le gambe nude.
Di certo il proliferare di foto street style, condivise con tanto orgoglio anglofono da blogger On Vogue Albania So excited about that!!!, su ogni piattaforma nota da Instagram a Badoo, ha un po' infastidito il mio spirito. 
Più che altro non comprendo se queste blogger, spesso a me sconosciute, vadano a cercare i loro scatti appositamente sui profili dei giornali minori di stati dove se va bene c'è solo una dittatura in corso o sono paesi che faccio fatica a geolocalizzare nella mia bionda mente.
Vogue China, Glamour Ucraina, Marie Claire Uzbekistan o Elle Molise.
Ma le eroina del fashion blogging italiano? Quelle che contano?

Girano con il ritocco della tinta in testa come Veronica Ferraro.




Indovina chi?
E' facile, basta guardare le pinne che ha al posto dei piedi.

 

Chiara Ferragni pronta per un Gay Pride a bordo dell'Enterprise.


Così male come Erika Boldrin non mi sono mai vestita.
Nemmeno quando scendo al supermercato il sabato mattina sconvolta dai dolori mestruali.


Irene Colzi ha facoltà di farmi quasi apprezzare Zagu Fashion.


Per la categoria Pazzi vari da Fashion Week abbiamo:

Il Professor Raptor


La solita scappata dall'ospedale


Ronald Mc Donalds


Religiosa in pellegrinaggio


 La sorella di Rufio in Hook Capitan Uncino


Una figlia di Romina Power che fa la stylist per Vogue Sri Lanka


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.