04 apr 2014

Si fa in fretta a dire "Mettici del sale": Halen Môn, Bembo e il Sale della Camargue



Tutto inizia in sordina, inizi a comprare un innocente sale rosa dell'Himalaya e da lì si entra nel tunnel del sale nero, del sale blu di Persia, del sale rosso e si finisce per preparare una pozione polisucco per salare una bistecca con una nuova nevrosi culinaria in omaggio.
Sostanzialmente questi sono i miei sali preferiti che impreziosiscono la mia dispensa marziana insieme ad altre stranezze come la lavanda alimentare o le grue di cacao.

Sale della Camargue o Fior di sale (Fleur de sel):  



E' un sale grezzo, prodotto nel sud della Francia, raro e pregiato. Ha la caratteristica di essere più grosso rispetto ai normali sani fini, è iposodico e molto aromatico.
Io lo uso per i frollini Bretoni o per condire insalate di patate e zuppe.


Il sale affumicato Bembo


Gloria mi ha regalato un sale affumicato che è eccezionale, solo ad aprire la confezione arriva una ventata di affumicatura pazzesca.
Questo lo uso sulla carne rossa alla brace o per insaporire le chips di patate violette che faccio al microonde.


Halen Môn  alla Vaniglia


I sali Halen Môn vengono raccolti sulla costa orientale dell'isola Britannica, e risultano essere uno dei migliori sali marini della produzione mondiale.
Il mio preferito è quello alle spezie e soprattutto quello alla Vaniglia che uso sia per piatti salati che per preparare biscotti di frolla.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.