22 mag 2014

Top of the flops Cannes 2014 edition: il peggio visto sul Red Carpet

"I Russi sono tutti milionari" entra di diritto nelle ovvietà più abusate insieme a: ormai in tv c'è  solo sesso e violenza, qui una volta era tutta campagna, i neri hanno il ritmo nel sangue, il nuoto è lo sport più completo, le donne non sanno guidare, noi usiamo solo il 5% del nostro cervello, il pane di una volta era più buono, i francesi son tutti un po' froci, le droghe leggere sono l'anticamera di San Patrignano, questa è l'Italia, frase di chiusura per avvalorare una qualsiasi ovvietà politica.
Potremmo andare avanti ore, ma resta che i Russi saranno anche milionari, verranno anche in Italia a far fuori casse di caviale beluga spiaggiati a Forte dei Marmi, ma si contraddistinguono sempre per le scelte di sobrietà.
Tipo Elena Lenina sul Red Carpet di Cannes che farebbe impallidire persino una sposa gypsy.
Immagino che lo stylist abbia pensato anche ad un fisioterapista e ad un collare cervicale per il post red carpet.



Restando in tema di spose direi che Eva Longoria sicuramente pensava di essere sul set di Say yes to the dress.



Presente sul Red Carpet anche Xena la Regina Guerriera.


Prendi un lenzuolo. Fatto?
Mettici della colla vinilica su una parte. Fatto?
Prendi un cuscino e fallo dilaniare al tuo rottweiler. Fatto?
Butta le piume sul lenzuolo, avvolgiti nel sudario e anche tu avrai un fantastico look da red carpet.

Altra scelta di sobrietà di Ayem Nour.


Marine Lorphelin ha pensato di mettersi addosso qualsiasi tipo texture disponibile in un lookbook per non sbagliare?


Ok, sarà anche Dior, ma pare una tenda della doccia appuntata per sbaglio sotto il sedere.



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.