09 giu 2014

Extra Fashion Tips: per la nostra salute, beviamoci su

La mia prima parola è stata ACQUA e quando avevo tre anni, in un assolato giorno d'estate, per la smania di raggiungere una fontanella, stavo per morire sotto ad un'automobile. Una lacrime strappastorie.
E' bene sapere che si muore prima di sete che di fame.
Se passiamo le serate a spalmarci le creme conosciamo il significato di idratazione: anche le nostre interiora ne hanno bisogno ma si parla sempre di acqua e non di scolarci il barattolo della Nivea.

Siamo fatti di liquidi e di liquidi abbiamo bisogno (ehm, anche di quegli altri liquidi, grazie...).
Due litri al giorno sembra siano l'ideale per mantenere la pelle bella, favorire il rinnovamento cellulare e la salute degli organi interni.

La teoria la so, la pratica è più difficile: ho provato a monitorare quanto bevo, pasti compresi e se arrivo al litro è tanto. Quindi mi devo impegnare per fare onore alla mia prima parola di bimba con le sue priorità.

Ma tutta questa fashion people coi beveroni in mano?! Caffè, Starbucks, alcolici, tè zuccherati, mangia&bevi indefiniti. L'unica che ci insegna qualcosa è la bimba in water break, da lei dobbiamo imparare senza temere l'incontenibile necessità di un bagno!!!
Se ci scappa, lo troveremo.












Una Julia Roberts da red carpet



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.