31 lug 2014

Tomatokeftedes: le crocchette di Santorini

Le isole greche sono tra le mete più battute del nostro turismo all'estero: si raggiungono rapidamente, godono di un ottimo clima anche oltre le estremità dei canonici mesi estivi, il mare è bello, sono ospitali, si mangia bene e, sapendo scegliere, si spende anche poco.
Santorini è forse l'isola meno economica, perché la più caratteristica per la sua natura vulcanica ed è considerata la perla dell'Egeo poiché se ne gode uno scenario unico.
Se avete voglia di un viaggio da quelle parti volendo spendere un po' meno sono perfette le Cicladi Minori qui potete leggere i consigli di Rossana.

Oggi invece portiamo un po' di Grecia (e di estate, se il meteo ci fa la grazia!) in Italia con uno stuzzichino tipico dell'isola di Santorini.


TOMATOKEFTEDES, crocchette di pomodoro

400 g di pomodori
80 g di feta
½ cipolla rossa
1 uovo
3 cucchiai di farina
5 foglie di menta fresca
1 cucchiaino di origano secco (o timo)
1 cucchiaino scarso di lievito in polvere
olio di semi di arachidi
sale

Sbollentare i pomodori per un minuto per privarli della loro buccia, poi aprirli, togliere i semi, tagliarli a cubetti, salarli leggermente e lasciarli scolare almeno mezz'ora.
Tritare finemente la cipolla e le foglie di menta, aggiungere la feta sminuzzata e i pomodori a cubetti.
Incorporare l'uovo sbattuto e la farina miscelata con il lievito.
Immergere il composto a cucchiaiate nell'olio bollente e friggere fino a doratura e cottura.
Far asciugare su carta assorbente e servire tiepide.

O provate questa ricetta o partite per Santorini!


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.