04 ago 2014

Extra Fashion Tips: voce del verbo "fai da te"

Non è che siamo povery e c'è crisi, giammai. Basta usare la povertà come alibi dello scempio!
E' che ci piace pasticciare e, deo gratias, l'unicità dell'esemplare manufatto fa scampare l'umanità tutta dal poratcho style. Pezzo unico? E meno male, è una merda!

Però dai amici, è bello provarci, metterci l'impegno e andare fieri e convinti del nostro Art Attack che farà rosicare i soloinvidiosi.
E come ogni lunedì, lo street style è la nostra bibbia e ci dà grossi spunti di riflessione.

Fai da te il top coi cerotti medicati color carne!


Fai da te, con sapiente maestria grunge, il logo di Chanel sulla maglietta H&M


Se l'ha fatto BalenCiaga puoi farlo anche tu!
Fai da te le tue scarpette minimal coi fiocchi alla caviglia.


Se l'ha fatto Prada puoi farlo anche tu!
Fai da te il tuo cappello parapioggia coi pezzi di lampadario della nonny.


S-fai da te il maglione.


Fai da te la maglietta apparato scheletrico per conquistare il Dottor House!


Fai da te la tua capigliatura con un insetto volante.
In mancanza di farfalle appartenenti alle famiglie delle Esperidi e delle Ninfalidi
vanno bene anche le cimici che tanto il verde fa contrasto.


Fai da te la tua felpa con le presine da cucina della suocera!


Perché accontentarsi di una borsa con una sola firma?
Fai da te la tua borsa pluri-firmata!


Come rovinaresconsacrareviolentare personalizzare borse autentiche
di Hermes da millemila euro.
Fai da te i tuoi schiaffi in faccia alle Carpisa 1.


Fai da te i tuoi schiaffi in faccia alle Carpisa 2


Se ti devi ricordare cose molto importanti il nodo al fazzoletto non basta!
Ritaglia un pezzo di lenzuolo bianco e fai da te la tua gonna-memo con nodo.


Esponiti al sole senza ritegno e senza idratazione per dieci anni e
fai da te le tue ginocchia drappeggiate in pendant con l'abito!


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.