02 ott 2014

Top of the flops general mix

Sezione Mediashopping

Bisognerebbe aprire una parentesi sull'evoluzione di blogger--->influencer--->promoter, ma direi che possiamo anche soprassedere e limitarci al dire: almeno fatelo bene.

Zagu sponsorizza un prodotto Pantene, che dovrebbe donare una chioma fantastica, con i capelli di Maga Magò dopo un temporale.




Nicoletta Reggio ci mette la faccia per il nuovo profumo di YSL.


The Chili Cool per Showroomprivè sceglie di descrivere il loro servizio buttando parole, concetti ed aggettivi a caso:

Attimi. Istanti. L’incedere spesso discontinuo di ore, minuti, secondi. Quelli appena trascorsi e quelli che arriveranno. Che a pensarci bene non ho ancora capito dove vanno a finire tutti i pezzettini di cuore che dissemino qua e là. Il tempo. Che meriterebbe maggiore attenzione. Tempo per sfogliare il libro delle emozioni e lasciarle fluire, così, semplicemente… tempo per stendere il rossetto allo specchio e non in coda al semaforo… tempo per una doccia calda, prendendoci tutto il tempo che serve… Tempo per leggere, pagina dopo pagina, emozione dopo emozione… vite che si dipanano tra le pagine come gomitoli di lana… Chiedimi se sono felice. MA COSA STAI DICENDO PER DYO?
-omissis-
Un luogo in cui, soprattutto, lo shopping diventa intelligente, in cui donne, mamme e mogli che nel multitasking hanno il proprio credo possono trovare un alleato fidato. Un luogo in cui testa e cuore finalmente vanno a braccetto e in cui fare shopping non è più solo divertente e conveniente ma anche smart. Di cosa sto parlando? EH? Di Showroomprive GUARDA, SI CAPIVA SUBITO DALLA PRIMA RIGA EH.
Aggiungo che i pantaloni stretti alla caviglia solo se siete Aladin

SEZIONE SELF-MADE WOMAN

Chiara Nasti ha pubblicato un libro indignando molti blogger "scriventi" e non.
Nella disgrazia speravo fosse almeno una guida su come attirare morti di patata su Instagram, oppure un diario sull'inimmaginabile vita dissoluta di una sedicenne web rampante, invece è il solito banale mix di pensierini sul vuoto pneumatico.
Vi delizio con un estratto.




Chiara Ferragni non può inserire nel suo bilancio da otto milioni di paperdollari un vero designer per la sua linea di scarpe?



SEZIONE GENTE VESTITA SEMPLICEMENTE MALE

Comunicate a Chiara Biasi che non infilandosi le scarpe non passa per zingara o ribelle, ma semplicemente per disagiata.



Cara, vai a casa a cambiarti.
Grazie.



Ok, sono Saint Laurent questi benedetti amazing glitter boots, ma possiamo dire lo stesso che fanno piangere le fate?




Street style imbarazzante






COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
Vi invito a seguire la nostra pagina Facebook altrimenti vi mando a casa Bryan Boy così impacchettato.




SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.