04 dic 2014

Il salame di cioccolato nell'olimpo dei dolci

Nella lista dei dolci che mi rendono vittima delle calorie posso annoverare: i cannoli siciliani, il tiramisù, la torta paesana di pane, il pane dei morti, il bonet piemontese e IL SALAME DI CIOCCOLATO.
Un inebriante dolcetto da gustare facendolo a fette e comodo da trasportare nella sua forma intera - che imita proprio il salame vero - quando si ha un invito a casa di amici e noi ci offriamo generosamente di portare il dolce.
Procedete come da istruzioni e vi ameranno per sempre. (Mi raccomando le nocciole di qualità, ottime quelle Piemonte IGP della Coop).


SALAME DI CIOCCOLATO

300g di biscotti secchi
100g di nocciole
100g di burro fuso
1 uovo
8 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di cacao amaro
1 bicchierino di rum
zucchero a velo

Sbattere l'uovo con due cucchiai di zucchero e unire il burro fuso.
Mescolare 6 cucchiai di zucchero a 3 cucchiai di cacao amaro, aggiungere il rum, poi incorporare il composto all'uovo.
Tritare grossolanamente le nocciole. Tritare abbastanza finemente buona parte dei biscotti secchi e spezzettarne la rimanente quantità in modo più grossolano.
Unire tutti gli ingredienti, amalgamando bene.
Modellare con le mani uno o più salami (con queste dosi se ne ottengono due lunghi circa 20cm ciascuno).
Avvolgere ciascun salame nella carta stagnola e far riposare in freezer per un'ora.
Servire dopo averlo cosparso di zucchero a velo.


Solitamente uno dei due salami ottenuti lo lascio in freezer per l'occasione successiva, ricordandomi di spostarlo del frigo almeno la mattina per la sera stessa, oppure la sera prima per il pranzo dell'indomani.
Vi garantisco che vi chiederanno di rifarlo, e di rifarlo, e di rifarlo.

SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.