07 gen 2015

La sublime arte di dire le palle

Non c'è niente da fare, mentire è nella nostra indole, così come ci ritraiamo dal fuoco, scappiamo da un leone o temiamo un precipizio: è una questione di mera sopravvivenza.
Ok, forse non è così frequente imbattersi in un leone feroce in piazza Duomo a Milano, ma è certamente all'ordine del giorno DIRE PALLE per salvaguardare se stessi, gli altri o per scopi più sadici e meno innocenti.

Io ho imparato da piccola e sono fiera della mia precocità: bisogna imparare subito a farsi strada nel circo umano e la palla è un abile gioco d'equilibrismo.
Devo dire però che da adulta fortificata trovo più divertente dire la verità: quel vestito ti sta abbastanza di merda, la tua cucina è al limite del commestibile, mi stai un po' sul culo però va beh magari a Natale ti mando gli auguri e via dicendo.
Questo è il mondo che vorrei, ecco.


I creativi torinesi di Elyron hanno confermato che le palle sono benefiche, produttive e fruttuose, tanto che ne stanno facendo un business attraverso i loro gadget da pallonari di serie A.
Già la grafica (ça va sans dire, è il loro mestiere e sanno farlo bene) ci indurrebbe a comprare tutto, qualunque cosa ci sia scritta sopra; se poi i concetti sono anche benevolmente condivisibili ecco che scatta lo shopping alert.

Tra le loro palle ce ne sono un paio che per me sono all'ordine del giorno: prossima settimana organizziamo e avevo il telefono silenzioso = SONO IO.
Sono sicura che qui sotto troverete i vostri must quotidiani.








SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.