11 feb 2015

Massimo Dutti: un'altra collezione da vedere ma...

Non c'è niente da fare: la lotta tra noi e la moda è decisamente impari e, in quanto personcine deboli e vanitose, perderemo sempre.
Anche quando si crede di partire in vantaggio con espedienti furbi: vado a saldi inoltrati, così spendo meno perché gli sconti sono più alti e i prezzi più bassi. E ci crediamo pure, fantastico.
Peccato che ci sia già fuori tutta la nuova collezione. Ed è la fine, in ogni caso.

Con l'ultima collezione autunno/inverno, di cui nei saldi ormai rimane ben poco, Massimo Dutti si era proprio superato, avrei comprato davvero TUTTO: a oggi, però, la mia impressione è che si siano un po' addormentati sugli allori del successo invernale.
La nuova campagna fotografica, affidata come sempre a Mario Testino, sarà anche sì ben fatta, ma non la trovo così coinvolgente e accattivante.
Massimo Dutti si riassume sempre in una chiave casual chic che io adoro, per cui è difficile che possa uscire a mani vuote, più facile che esca a portafoglio vuoto: per la prossima stagione ho trovato diversi capi e accessori di mio gusto ma non posso dire che prenderei tutto (maglie e abiti poco interessanti, ad esempio), cosa per loro consolatoria nel qual caso pensassi a una rapina a mano armata.
Urlerei: datemi i giubbotti biker in pelle e anche quel capospalla, la gonna plissettata, i mocassini di tutti i colori, il giubbino di jeans, gli occhiali sole, forza, veloci, veloci!!!
La tracollina in pelle stampa cocco invece no, quella no perché l'ho già presa nella famosa missione saldi. Nonostante quello che ho appena detto, la mia selezione è piuttosto ampia. EHM.




















SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.