19 feb 2015

Spaghetti con pomodorini confit e sfoglie di parmigiano

Sono talmente amante della PASTA che ad un carnevale di qualche anno fa mi inventai un personaggio e mi mascherai da Entusiasta, la Regina della Pasta. Parrucca bionda, vestiti vintage color blu Barilla, rossetto rosso pomodoro e bigiotteria di farfalle, fusilli e rigatoni.
Tamarrate a parte (e vi/mi risparmio la foto per un minimo di dignità che mi rimane), credo che gli italiani ai quali non piaccia la pastasciutta siano davvero pochi.
Io la faccio in mille maniere e questa è una delle mie versioni cult.


SPAGHETTI CON POMODORINI CONFIT E SFOGLIE DI PARMIGIANO

200g di pomodori datterini
1 cucchiaio di origano
4 cucchiai di Parmigiano Reggiano
2 cucchiai di farina di mandorle (o mandorle grattugiate finemente)
2 cucchiai di pan grattato
160g di spaghetti
olio extra vergine di oliva
sale, peperoncino

Lavare i pomodorini, tagliarli a metà e disporli su di una teglia ricoperta con carta forno, salare appena e fare un leggero giro di olio.
Metterli in forno a 180° per venti minuti o fino a quando assumono un aspetto caramellato. (Sebbene non sia stato aggiunto lo zucchero, il pomodoro rilascerà i suoi zuccheri naturali). Quando saranno pronti radunarli in una ciotola e mescolare con mezzo cucchiaio di origano e, se gradito, un po' di aglio in polvere.
Nel frattempo scaldare un pentolino, metterci un cucchiaio di parmigiano, appiattirlo velocemente e uniformemente e far fondere a fiamma media; appena sarà possibile, sollevare la cialda di Parmigiano dal padellino e disporre su un foglio di carta forno a solidificare. Proseguire fino ad esaurire il Parmigiano.
In una ciotola mescolare il pangrattato, la farina di mandorle e il rimanente mezzo cucchiaio di origano, far leggermente dorare il tutto in una padella calda.
Portare a cottura gli spaghetti, poi saltarli in padella con un po' di olio, i pomodorini, il pangrattato saporito e un pizzico di peperoncino. Togliere dal fuoco, incorporare le cialde di parmigiano ridotte in pezzetti e servire.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.