19 mar 2015

La torta del pastore: una variante marziana della Shepherd's Pie

Qualche anno fa a LonTra assaggiai la mitica Shepherd's Pie, un piatto tipico inglese a base di carne e patate che volevo assolutamente provare per spezzare un po' l'alimentazione monotematica a base di fish & chips.
Mi piacque molto e da lì replicai la ricetta a casa in una versione del tutto personale: anziché utilizzare la carne di agnello come vorrebbe la versione originale, ottengo un ragù usando la più comune carne trita scelta e, per non rinunciare a quel senso di pastore, ci aggiungo uno strato di formaggio di capra.


TORTA DEL PASTORE (Shepherd's Pie marziana)

450g di carne trita scelta di ottima qualità (bovino piemontese, scottona...)
400g di polpa fine di pomodoro (o passata rustica)
600g di patate
1 uovo
30g di burro
75ml di latte
200g di formaggio di capra
1 cipolla piccola
½ carota media
½ gambo di sedano
⅓ di bicchiere di vino rosso
1 cucchiaio di salsa Worcester
sale, pepe

Ungere il fondo di una casseruola con un giro di olio e, a fiamma medio-alta, far soffriggere la cipolla, la carota e il sedano tagliati a piccoli pezzetti, poi aggiungere la carne trita e far prendere colore. Sgranarla bene con un cucchiaio di legno e sfumare con il vino rosso.
Dopo un paio di minuti il vino sarà evaporato e quindi aggiungere la polpa di pomodoro e tre dita scarse di acqua calda (o brodo). Abbassare la fiamma al minimo, coprire la casseruola lasciando un piccolo spazio aperto e far cuocere almeno 40 minuti, controllando di tanto in tanto che il sugo non si asciughi troppo e che quindi il ragù non si bruci (eventualmente aggiungere un po' di brodo).
A fine cottura mescolarci la salsa Worcester.
Nel frattempo, pelare le patate e farle bollire poi, ancora calde, schiacciarle con una forchetta o con l'apposito schiacciapatate; unire il burro che si scioglierà col calore e il latte.
Sbattere l'uovo e aggiungerne metà al composto di patate, amalgamare bene.
In una pirofila dai bordi un po' alti mettere il ragù sul fondo, poi il formaggio di capra tagliato a pezzetti, infine il composto di patate e spennellare la superficie con l'uovo rimasto.
Infornare a 180° per venti minuti abbondanti o fino a doratura della superficie.

Ultimamente io e Rossana, per favorire la prova costume, ci stiamo iniettando in vena questo burro eccellente
ottenuto da panna fresca pastorizzata e centrifugata proprio come da tradizione.
La bella news è che Coop ha fatto un accordo con Paysan Breton: i burri a marchio Fior Fiore Coop
di fatto sono i PAYSAN BRETON, che noi comunque apprezziamo in originale
per il packaging più instagrammabile, ça va sans dire.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.