20 apr 2015

Involtini primavera mediterranei facili e gustosi


Lavorare con la pasta fillo è una cosa molto delicata e che potrebbe portarvi alla stessa ansia di prestazione che hanno quelli che negli action movie devono disinnescare le bombe in pochi minuti.
Il motivo è semplice: secca subito e si spacca con la stessa facilità di un foglio di velina.
Bisogna essere quindi veloci come Edward Cullen che corre nella foresta e delicate come Legolas che cammina sulla neve ed è proprio per questo che poi potrete cioccionarvi tutti gli involtini che vorrete senza senso di colpa perché ve li siete meritati.
Avevo visto fare una ricetta simile a Jamie Oliver tempo fa e ho provato a rifare questi involtini a modo mio, occorre:

1 Confezione di pasta fillo (io l'ho trovata al Carrefour della ridente cittadina di Luino)
1 Peperone rosso grande
1 Melanzana 
1 Zucchina
1 Cipollotto
Salsa di pomodoro e Pesto (ho usato quello dei miei amici Althea)
Parmigiano
Olio di soia 
Sale 
Pepe

Tagliate in modo sottile e preciso tutte le verdure, possibilmente senza tagliarvi anche un dito, e prendete una pentola tipo wok.
Ungete il wok con dell'olio di soia e saltate le verdure in ordine di cottura: io inizio dai peperoni, dopo qualche minuto aggiungo zucchine, melanzane e solo gli ultimi due minuti il cipollotto.
Alla fine salate, pepate e fate raffreddare.
Fate scaldare in un po' di salsa di pomodoro insieme a due cucchiai di pesto Althea, anche questa salsa va fatta raffreddare.
La salsa va aggiunta alle verdure fredde insieme a tre cucchiai di parmigiano.
Ora, preparatevi come Tom Cruise in Mission Impossible, e prendete: una ciotolina che riempite di olio di soia, un pennello da cucina, un coltello.
Aprite la confezione di pasta fillo, prendete delicatamente due fogli, stendeteli sul piano di lavoro e spennellati bene di olio.
Dividete con il coltello il foglio in tre.
Su ogni striscia posizionate un po' del vostro ripieno, piegate in dentro i lati - per non far uscire il ripieno - e arrotolate.
Spennellate ogni involtino di olio e posizionatelo sulla placca rivestita di carta forno.
Procedete così finché non finirete gli ingredienti.
Gli involtini vanno poi cotti in forno ventilato a 170 gradi finché non saranno dorati.
Io ho scelto di servirli con la salsa avanzata di pomodoro e pesto, ma potete anche accompagnarli con salsa di soia dolce o gazpacho fresco.




SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.