14 apr 2015

Non ho ricaricato lo smartphone per due giorni #Zenfone 2

« Si dice che il minimo battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare
un uragano dall'altra parte del mondo »
(The Butterfly Effect, 2004)

La Teoria del Caos non l'ho mai ben capita, ma ho ben chiaro invece quali altri catastrofici avvenimenti possano accadere in un battito di ciglia.
Ad esempio ritrovarsi con più di trent'anni quando "ma come, ma se ho fatto l'altro giorno la maturità?", non entrare improvvisamente più, nemmeno cosparsa di grasso di balena, nei jeans dello scorso anno e ritrovarsi con la batteria dello smartphone dal 100% al 20%.
Il 20% è la soglia che si varca prima di entrare nella Terra di Mordor della disperazione tecno-comunicativa fatta di batterie esterne, modalità aereo, scusi, non è che ha un presa che ci devo attaccare il telefono? e la ricerca di uranio impoverito come fonte energetica.
Con il 10% di batteria si sfiora lo smartphone con la stessa ansia e delicatezza di uno che sta disinnescando le bombe al cinema.
Ora, dopo anni di continue ricariche disperate, l'altro giorno non ho ricaricato il mio Zenfone 2 per due giorni pieni senza entrare anch'io in riserva d'aria e in pieno panico.


Una roba che non succedeva dal 2000, quando avevo il 3310 e giocavo a Snake ad occhi chiusi.
Ho scoperto che questo succede perché ha una batteria da 3000mAh, che consente di essere sempre operativi garantendo oltre 28 ore di conversazione e 13 giorni di stand by.
La cosa che mi ha colpito di più è che quando lo Zenfone 2 si ricarica non è necessario aspettare una vita, diventare vecchi e guardare i lavori in corso per avere una ricarica piena ma, grazie alla tecnologia BoostMaster, permette di ricaricare rapidamente il 60% della batteria in soli 39 minuti e di poter tornare a navigare superveloci su rete LTE (4G) e tutta un'altra serie di diavolerie tecnologiche che vi lascio qui sotto e che io chiaramente non capisco, ma posso riassumervi con un: è veloce.
Ora, non diciamolo a Gloria che sennò tenta di soffocarmi nel sonno per rubarmelo.

Per tutti i nerd all'ascolto: 

Zenfone2 dispone inoltre di un ricco set di connessioni per selezionare la rete più adeguata, offrendo quelle superveloci su rete LTE (4G) per accessi e download rapidi e immediati, la navigazione web Wi-Fi 802.11ac, fino a 5 volte più veloce di 802.11n, oppure la possibilità di attivare connessioni Bluetooth 4.0 e NFC per uno scambio veloce e sicuro dei dati.

Per tutte le bionde all'ascolto:

Zenfone2 fa dei selfie da paura e ha il foto ritocco incorporato - la civiltà! - e ve ne parlerò settimana prossima.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.