13 mag 2015

Far parte del team pastasciutta è difficile: quello che non vi hanno mai detto del mondo curvy.


Che io e Gloria non siamo delle blogger filiformi è cosa nota, che la cosa non ci crea il minimo problema idem, così, settimana scorsa, mentre parlavamo con un'altra blogger della "nostra taglia" ci è venuto in mente che facciamo parte del Team Pastasciutta.
Lo abbiamo capito ancor meglio mentre pranzavamo: noi parlavamo di cibo valtellinese, formaggio, fritti e mutandoni contenitivi, mentre due milanesi di fianco a noi mangiavano coste lesse e parlavano di tonificazione.
Due mondi totalmente distanti perché la tonificazione noi la facciamo con il mattarello tirando la pasta fresca e le coste le mangiamo solo saltate con il burro.
Tra le gioie del cibo, le curve e le zinne grosse, mi è venuto in mente che ci sono dei drammi e dei problemi che noi, Bridget Jones della moda, dobbiamo affrontare costantemente.
Essi sono:

Le culotte contenitive a vita alta
Indispensabili perché impensabile mettere un vestito senza prima mettersi sotto vuoto in un paio di mutande contenitive a vita alta, altissima.
Se volete fare le fighe chiamatele Spanx, ma il succo non cambia e voi non siete Kim Kardashian.
Il problema è solo uno: rimettersele quando si va in bagno e si è fuori casa.
Una volta, per un matrimonio, ho comprato tale strumento di tortura in neoprene da mettere sotto ad un vestito bellissimo verde.
Arrivo a casa con questi mutandoni della nonna, mi contorco come una serpe sul letto, infilo questi pantaloncini, metto il vestito e SBAM: due taglie in meno, fighissima, tutta tette, bellissima e Levissima.
Da Bridget Jones a modella curvy in due semplici mosse.
Non avevo fatto però i conti con il caldo ed il fatto che, prima o poi, mi sarebbe scappata la pipì durante la giornata. Maddai
Fu così che, chiusa nel bagno del ristorante, dopo aver fatto le foto di rito, cercavo di rimettermi questi pantaloncini rischiando un ictus.
Fuori dalla porta, un mio amico che bussava "Rossana, se stai male aprimi. Cos'hai?" e io "Nienteeehh vai viaaahh" mentre mi trasformavo nell'Incredibile Hulk semi sdraiata sul lavandino.

Possibilità di trovare un fidanzato con tali armi di seduzione di massa: NP

Gli stivali
"Guarda questi stivali sono morbidi, sicuro ti vanno".
Me lo avranno detto almeno 1500 volte e 1487 volte non era vero.
Bugiarde, bugiarde e ancora bugiarde.
Comprare gli stivali è sempre uno sforzo pari ad un travaglio durante il Basso Medievo affrontato senza una levatrice e senza un catino di acqua bollente: quasi impossibile uscirne vincenti.
Gli stivali sono poi entità malvagie, come il Diario di Voldermort, perché provati in negozio vanno bene, ma poi, dopo sei ore sedute in ufficio, inizia il vero dramma: le gambe si gonfiano, inizia a pulsare la vena della polpaccio e ci si prepara per affrontare una morte certa per trombosi.
Una volta, con un paio di stivali di Zara, feci l'enorme errore di levarli, incurante della mia collega che mi diceva "Sei pazza? Non lo fare! Non li rimetti più"  e finii con le gambe alzate sul divano dell'ufficio mentre le allungavo 20 euro pregandola di andare dai cinesi di fronte a comprarmi un paio di ballerine di vera plastica per tornare a casa.

★  I pantaloncini salva cosce 
Vi siete mai chieste perché i maschi non si mettono la gonna?
Secondo me perché poi dovrebbero cercare anche loro i panty da metterci sotto per evitare che lo sfregamento delle cosce grandi possa trasformare le loro gambe in due pietre focaie.
Se avete le gambe grosse, la gonna, il caldo e le lunghe camminate possono trasformarvi in Natuzza Evolo.
Pertanto i pantaloncini corti salva cosce diventano fondamentali per non morire martiri con atroci dolori.

Possibilità di trovare un fidanzato con tali armi di seduzione di massa: NP


Chiudere le camicie
Sono sincera: incappo poco in questo problema perché il mio vero dramma è dalla vita in giù, ma capita, causa sistema mammario di taglia 5, che le camicie non si chiudano sul seno.
Pertanto mi tocca rinunciare per non sembrare Angela Cavagna.
Altre volte vi è il dramma delle maniche strette, lo so può sembrare assurdo, ma anche le maniche possono essere strette.
Di norma questo succede raramente, ma sempre quando c'è la commessa fuori dal camerino che incalza con: "Come ti sta? Posso aprire?".
NOOOOH.

La mancanza di Feng Shui nei pantaloni

Kim Kardashian noi ti prendiamo in giro, ma ti capiamo perché far passare il culone e i fianchi serve una certa taglia, ma poi, la vita è così larga che possiamo farci entrare dentro un intero campo rom.
Indispensabile la sarta cinese sotto casa che stringe i pantaloni per solo 4 €.




SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.