22 giu 2015

Pavlova alle fragole in pochi minuti: la meringa nel microonde



Fare le meringhe è un vero sbattimento, soprattutto perché bisogna programmarle il giorno prima, lasciarle in forno, sperare che non sia troppo umido e pregare che vengano bene.
Morale?
Non le faccio mai.
Però ho visto che sono mesi che gira sul web una ricetta per fare le meringhe velocissime nel microonde, giuro non sono matta, in pochissimi minuti.
Il principio è molto semplice: mischiare l'albume con lo zucchero a velo, farne delle palline e cuocerle nel microonde. Fine.
Ho letto però dosi e procedimenti dei più disparati.
C'era chi parlava di una chiara d'uovo e 20 cucchiai di zucchero a velo, chi di 30, chi di 350 grammi e chi di divinazione.
Io ho pensato di chiudere i trecento siti che avevo aperto e di procedere empiricamente.
Ho usato l'albume nel brik, almeno lo potevo dosare al meglio, e sono partita in modo inverso rispetto alle ricette che avevo letto.
Ho preso circa 150 grammi di zucchero a velo e ho aggiunto piano piano, con un cucchiaino, l'albume.
Ho iniziato a lavorare l'impasto con le mani, aggiungendo pochissimo albume alla volta, fino ad ottenere una palla, dura e liscia.


L'ho tagliata in tre, ho messo, una alla volta le meringhe nel microonde, su un foglio di carta assorbente e le ho cotte per 2 minuti e mezzo a potenza 600 KW.
Perfette, stessa consistenza, friabilità e fragranza delle meringhe.
Una roba al limite della stregoneria.
Alla fine ho montato la panna bella fredda, anche il bicchiere dove la montate deve essere freddo di frigo, l'ho posizionata sulle meringhe e ci ho messo le fragole, ottenendo così tre pavlola monoporzione senza sbattimenti.
La Pavlola, dolce di origine australiana, si può fare in mille varianti, ma il principio è sempre: meringa, panna e frutta a piacere.
Volendo potete anche ripassare in padella alcune fragole con lo zucchero e un goccio di limone per ottenerne una salsina rossa con cui decorare la pavlova.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.