24 lug 2015

Universi paralleli: Belly Slot, Thigh Gap e Bikini Bridge

Ogni tanto faccio cose folli e inspiegabili, tipo mettermi a leggere teorie sulla nascita e l'evoluzione dell'Universo senza capire assolutamente nulla, chiudendo così il Cerchio della Vita aperto in terza liceo con il primo 4 in fisica.
Leggevo, per alleviare il caldo tropicale, di strane teorie di alcuni studiosi di meccanica quantistica - che cosa sia realmente lo ignoro, ma ho sempre sognato di scriverlo - per cui la nostra realtà si può sdoppiare ogni volta che una particella ha la possibilità di comportarsi in modi diversi.
Nascerebbero così due universi paralleli: in uno la particella si comporta in un modo, nell'altro nel modo opposto.
Che si possa spiegare così l'assurdo comportamento di alcuni esponenti del genere maschile? 
Che sia una questione di particelle?
Forse dovrei tornare a leggere riviste svuota-cervello, creare cartelle cromatiche su Pinterest e farla finita con questa storia della scienza.
Che esistano però universi paralleli è evidente e ci voglio credere perché altrimenti non potrei spiegarmi perché le persone si vogliano classificare sulla base dei tratti somatici più deficienti possibili.

Voglio quindi credere che questa storia del Belly Slot, Thigh Gap e Bikini Bridge esista solo nell'universo parallelo dei titolisti che lavorano nelle riviste svuota cervello, ma non nella realtà.
Cos'è il Belly Slot?


Quella linea, immaginaria o reale, non lo so, che si estende dalla base del seno fino all'ombelico. WTF?
Sì, un solco sulla pancia - immagino lo abbiano quelle che vanno in palestra e sono senza grasso sulla pancia - che la gente fotografa e convinta posta sui Social.
Personalmente il Belly Slot ce l'ho orizzontale quando mi siedo, ma non credo sia la stessa cosa.
Pare che questo delirio social di fotografarsi il Belly Slot lo abbia lanciato Emily Ratacosa - non ho voglia di googlarne il nome - e penso possa essere un buon discrimine per selezionare le persone con cui rapportarsi.
Si fotografa la pancia con il tag #bellyslot
Defolloa, blocca, elimina e leva il saluto perché sicuramente si trova a uno step evolutivo e karmico inferiore.

Il Thigh Gap dovrebbe essere invece il vuoto tra le cosce - roba mai vista qui su Marte - fotografato dall'alto e postato su Instagram con il relativo tag.
Dalla regia mi dicono che alcune ragazze posizionano un foglio bianco tra le gambe per aumentarne la distanza e io mi chiedo quanto possano essere distanti  invece i loro emisferi celebrali.
Immagino parecchio.
Per concludere tale panoramica sulla deficienza umana, abbiamo il Bikini Bridge che è una roba che sfiora l'assurdo, vi copio e incollo la definizione che ho trovato online: il ponte che le ossa sporgenti delle anche formano tendendo il tessuto del bikini fotografato da sdraiate in spiaggia.

Tutta questa cosa mi ricorda quando dovevo dare Preistoria e dovevo riconoscere le scimmie antropomorfe da alcuni tratti somatici e, in questo caso, per capacità di volume cranico siamo al livello Australopiteco Afarensis.

SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.