03 set 2015

Miti da sfatare: vestiti neri, scarpe e cose semplici

Che certi miti siano da sfatare lo abbiamo capito tutte e da tempo, pertanto non cadremo nell'ovvio e nessuno qui vi dirà cose inutili come "Non si abbinano le scarpe con la borsa".
Queste sono le basi per non passare da caciottara amante della nail art.
Sono invece qui per esplorare altre tematiche importanti e ancora oscure e dire NO all'omertà.
Andiamo con ordine.

Il total black non è mai tutto dello stesso nero.


I numeri sono infiniti, l'universo è infinito, il giramento di palle del lunedì mattina è infinito ed infinite sono le possibili sfumature di nero dei capi.
Mi guardo allo specchio in casa ed è tutto ok, ma poi alla luce del sole si consuma il dramma: oddio ma i pantaloni sembrano più scuri della maglia, questo maglione visto di fianco ai jeans tende al grigio, cosa sono quelle fibre rossastre che riesco a vedere in controluce anche senza luminol? 
Come è possibile che ci siano così tanti neri diversi?
Non lo so, non sono mica Piero Angela, ma credo dipenda dal tipo di tessuto e dalla texture.
Perché Kate Lanphear in total black è figa ed io invece sembro una sciatta adolescente problematica che affronta la fase dark?
Qui la risposta è ovvia: lei compra da Givenchy, io da Zara perché sono povera.

Look semplici non vincono sempre.


La semplicità vince sempre.
Alla fine basta un bel paio di jeans e un maglione a collo alto nero.
Maglietta bianca e gonna, non serve altro.

Guardo Pinterest e vedo una con dei jeans, un paio di ballerine e un maglione a collo alto ed è MERAVIGLIOSA.
Ci provo io e bo, sembra che io quel giorno stia affrontando una potente crisi premestruale e che mi sia buttata addosso due robe a caso per andare al supermercato a prendere i fagioli da lessare.
Come è possibile?
Perché le cose ultra semplici funzionano sulle ultra fighe e la meraviglia di fronte a jeans e lupetto funziona se le gambe sono lunghe e magre e se una è in possesso di nasino alla francese e lineamenti dolci.
La natura mi ha dato il naso, ma non le gambe.
Morale?
Chiudere Pinterest e lasciare stare le fighe francesi armate di frangetta.

Se una cosa costa tanto tanto ne vale la pena perché è fatta meglio.

Va tutto bene, basta non camminarci
Compratevi un paio di Varina di Ferragamo, usatele in una giornata calda senza calze, poi tornate qui e ne riparliamo.
Avrete le piaghe ai piedi e ne chiederete l'amputazione.
Le borse a volte si scuciono, perdono il colore sulle scritte in oro - ciao Marc Jacobs - oppure i maglioni pregiati perdono più peli di un gatto persiano bianco nella stagione degli amori.
Duole dirlo, ma il costo di alcune borse o scarpe del nostro cuore è totalmente infondato e non dobbiamo giustificare la cosa come fa una moglie col marito fedifrago. 

SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.