08 set 2015

Smalti autunno 2015, ovvero di che colore ci facciamo le unghie prima di polenta e gorgonzola

Ogni stagione apro la mia scatoletta di cartone (rimango umile) degli smalti e trovo 1 nero, 1 verde oliva in avastato stato di decomposizione, 1 blu metallizzato acquistato dopo troppo Amaretto di Saronno, 5 sfumature di rosa cipria e soprattutto 14 sfumature di rosso.
Quindi è un fatto che abbia quasi sempre le unghie rosse o al più rosa culetto di neonato caucasico.
Il rosso comunque è tutto e, fateci caso, si abbina alle meglio cose: pizza, pasta al sugo, lasagne, crostata di fragole, babbo natale.


Anyway, prendendo in esame le tendenze colore della prossima stagione, tra i nostri smalti ci dovrebbe essere qualcosa che ha a che fare col burgundy un po' cupo, il viola uva matura e pestata, il grigio ufficio post millennium bug, il verde casa nella prateria a ottobre, i colori neutri (siano lodati) e il blu sirenetta degli abissi con sfumature di squame. Il tutto con un ritorno prepotente del metallizzato. Che io non ho mai amato molto perché mi son sempre fatta l'idea che invecchiasse la mano, ma c'è da rilevare che i metallizzati di oggi non sono quelli che si metteva l'estetista che veniva in casa a fare i baffi a mia nonna nel 1992.
Le unghie si dovrebbero portare corte e arrotondate, via libera alle nail art minimal, a quelle tono su tono, ai tratti di linee curve o sottili geometrie rette, il rosso non muore mai e si fa strada anche il bianco in tinta con la neve, le meringhe e il gelato alla panna.










La nuova collezione Vinylux di Shellac che fa evitare l'applicazione della base










SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.