01 ott 2015

Top of the Flops torniamo a parlare male delle fashion blogger

C'è stata la Fashion Week a Milano, un po' tutte sui social ci siamo distratte a parlare male della nuova collezione di scarpe della Ferragni e abbiamo tralasciato il vero evento: il matrimonio di Mariano Di Vaio.
Qua c'è del vero professionismo nelle markette, perché si sono fatti sponsorizzare la torta nuziale, i fiori, i vestiti, i gioielli, i capelli e probabilmente pure le mutande.
Per un attimo ho pensato che sarebbe arrivata anche la foto del riso con i ringraziamenti a Riso Gallo for this amazing chicci bianchi de riso.
Il risultato è una serie di foto da cui traspare sentimento ed emozioni vere.
Vediamole nel dettaglio.

Un bouquet fantastico ( @vincenzodascanio )grazie @eleonoraph per questa deliziosa foto


Grazie @carlopignatelli_cp per aver fatto i nostri testimoni ancora più belli di quello che sono già 


Innamorata di questa foto ( @diegopeoli_photographer )la parte più bella e grazie @ninahandmadewithlove per questi deliziosi abiti.. #Tommy #Maty 


I would like to say thanks to the best cake designer, Renato, for this masterpiece birthday @le_torte_di_renato #wedding #ourday

Che Jeremy Scott debba trovarsi un lavoro vero qui su Marte lo diciamo da due anni.
Dopo le patatine, i cartoni, le Barbie, quest'anno Moschino ha pensato di rivisitare i detersivi.
Sono mentalmente aperta, mi piacciono le sperimentazioni, gli eccessi e i look man repeller, ma davvero i fustini del detersivo della lavastoviglie con il brillantante spacciati per grande moda e tocco di genio NO.
Ripigliatevi un attimo.


Ovviamente c'è anche la cover che non si sognerebbe di regalare nemmeno Acqua & Sapone con l'offerta sugli sgrassatori del forno della settimana.



Per la sezione " Ma come ti viene in mente?"

Nicoletta Reggio - vi aggiorno che si è autoproclamata creative director del suo blog così potete ridere anche voi -  in versione imbianchino.


Chiara Ferragni e la massoneria.


In questi giorni in tantissimi hanno condiviso un'intervista di Chiaretta che aveva rilasciato tempo fa ad Elle sentendosi toccati soprattutto dal punto in cui parla del bauletto di Vuitton ma, andando un attimo oltre la superficie, vorrei sottoporre alla vostra attenzione anche questi due passaggi.

«A volte vado dalla parrucchiera, la piega mi dura un paio di giorni, il terzo mi pasticcio i capelli, mi piacciono “incasinati”».

Non sarebbero capelli semplicemente sporchi?
Forse si dovrebbero lavare e non pasticciare?

 «Una volta al mese, a L.A., vado da una signora che ha una piccola spa nella mia zona, si chiama Heather e fa dei facial molto rilassanti».

Sui facial molto rilassanti ho riso quindici minuti.


Adesso fate i bravi e andate a mettere un like alla nostra pagina o verrete sopraffatti dalla felicità e dalla gioia di vivere della Biasi mentre sponsorizza il nuovo profumo di YSL.



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.