26 ott 2015

Zuppa di patate e funghi

L'altro giorno sono rimasta sconvolta da una conversazione in cui una signora sosteneva di mangiare spesso le vellutate liofilizzate, cioè cose che io comprerei solo se fossi la Cristoforetti e dovessi fare un viaggio spaziale intorno alla Terra per sei mesi o se fossi una casalinga americana incapace di distinguere la carbonara da una bistecca alla brace.
Così mi è venuto in mente che difficilmente vi posto ricette di zuppe, pur facendole spesso.
Questa vellutata è tipicamente autunnale e, nella mia bacata testa, la associo al popolo Hobbit visto che ci vanno i funghi.


Occorre 4 persone
Mezza cipolla piccola
1 Carota piccola
Mezza gamba di sedano
Olio qb
Una noce di burro
2 foglie di alloro
5 patate grandi a pasta gialla
200 grammi di porcini
Acqua fredda qb
Sale
Pepe

Per guarnire
Creme fraiche
Crostini di pane nero

Tagliate a dadini piccolini cipolla, carote e sedano.
Metteteli in una pentola con un giro di olio e una noce di burro.
Fate rosolare con due foglie di alloro e aggiungere poi le patate pulite, sbucciate, lavate e tagliate a pezzi insieme ai funghi anch'essi ben puliti.
Fate insaporire nel soffritto e poi coprite con acqua fredda, salate e pepate.
Portare a cottura - le patate si controllano con con una comune forchetta - e poi passare con il frullatore ad immersione.
Servire con panna acida e crostini di pane nero.
Buttare nella spazzatura le buste di minestra liofilizzate.

SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.