30 giu 2015

Segnalazioni: Saldi beauty online su Sephora

Tra le gioie dei primi giorni di luglio, oltre alle imminenti vacanze, c'è anche l'inizio dei saldi che, non essendo ancora ricche milionarie annoiate dalla vita, sono sempre un evento che ci regala grandi gioie.
I saldi, nelle grandi città e negli outlet, sono però per gente tosta, se uno è fragile di cuore e non ha pazienza è meglio che stia a casa prima di rischiare il tracollo nervoso per il troppo caos, caldo, disordine e finire poi in lacrime perché, o si è acquistata solo la nuova collezione, oppure si sono comprate solo una miriade di cose inutili.
In molti scatta infatti la bulimia da saldo: acquistare e acquistare perchè costa poco, per poi arrivare a casa e accorgersi che in fin dei conti di tutto quello che si è preso nulla ci serviva.
Gli acquisti online sono invece più ponderati perché permettono di riflettere a freddo e di capire che in fin dei conti un nuovo rossetto rosso ciliegia non è proprio necessario visto che abbiamo a casa tutte le sfumature di rosso percepibili dalla retina umana.
Su Sephora i saldi online sono già iniziati e partono dal 10% fino all'80%.


Naked Blush 
Benefit  Real Tempting Threesome Cofanetto
Ysl La Laque Couture
Lovemarc Rossetto Gel
Naked Skin Weightless Ultra Definition

SHARE:

Piovono vestiti: i saldi di Boden

Dovete sapere che avendo già fatto acquisti su Boden, uno dei miei siti preferiti di abbigliamento, ricevo a casa il catalogo cartaceo.
Ho una leggera antipatia nei confronti dei cataloghi perché mi suonano un po' antiquati e mi ricordano i tempi sfigati di Postalmarket, Vestro e compagnia bella (ciao mamma, che ci compravi sempre!).
Chissà perché poi li ritengo sfigati. Forse perché su Vestro vendevano i pierrot profumabiancheria, i coprisedili giaguarati o Tina e Mike, i tarocchi di Barbie e Ken?
Alla fine comunque la vendita per corrispondenza è stata la precorritrice (ho googlato 'femminile di precursore', ciao prof. di italiano!) dello shopping online. Prima il catalogo era su carta, ora su schermo. Quello su carta è un di più, spesso viene buttato e facciamo un saluto anche agli alberi e alle fureschte. Uno spreco? Una maledetta trappola marketing.


Quello di BODEN non l'ho guardato subito, ma non l'ho nemmeno buttato.
Avrei dovuto farlo, però.
Poco tempo fa ho cominciato a sfogliarlo a più riprese e puntualmente sono stata posseduta da una crisi isterica: possibile che ci siano almeno 9 vestiti che vorrei avere nel mio armadio?! Possibile che senta la necessità di 4 tipi di shorts dello stesso modello ma in fantasie diverse?! Possibile che voglia tutte le maglie ricamate per poi rendermi conto che i vestiti che vorrei forse non solo solo 9?!

Meno male che il saldo c'è, perché su Boden aleggia la complicazione di dover abbattere il cambio infame della sterlina.

ABITI (non sono riuscita a sceglierne meno di 23!!!)



MAGLIETTE, TOP E CAMICIE



SHORTS E GONNE



SCARPE E ACCESSORI




Comunque prima non scherzavo sui meravigliosi articoli del catalogo Vestro:


(l'Ikea non s'è inventata niente col tappeto di pelo più instagrammato del web)



SHARE:

29 giu 2015

Paccheri col pesce spada gustosi e velocissimi da fare


Altra ricetta facilissima, a prova di bionda in cucina, che comporta pochissimi minuti, circa gli stessi che ci mettereste ad uscire di casa, comprare gli gnocchi alla sorrentina surgelati e a cucinarli in padella e a prendervi le mie maledizioni.
Invece in meno di venti minuti potrete preparare un primo piatto gustoso, fatto con ingredienti freschi e sani.

Occorre
Paccheri trafilati al bronzo 
Spada fresco 
Capperi sotto sale
Uvetta
Finochietto fresco
Olio evo qb
Pan grattato 
Scorza di limone bio
Aglio
Peperoncino
sale qb

Per quattro persone ho usato tre tranci medi di pesce spada.
Per prima cosa mettete a bollire l'acqua per la pasta e mettete in ammollo l'uvetta sultanina.
Poi lavate il pesce e pulitelo togliendo la pelle e l'osso centrale, lo spada va poi tagliato a cubetti.
Fate rosolare uno spicchio d'aglio con il peperoncino in abbondante olio d'oliva, successivamente fate saltare velocemente il pesce.
Ci vogliono davvero 3 minuti a fuoco vivace, se cuocete troppo lo spada diventa inesorabilmente stopposo come un asciugamano vecchio.
Prima di spegnere il fuoco aggiungete: capperi salati lavati sotto acqua corrente e una manciata di uvetta sultanina.
Assaggiate e, se necessario, salate. (Attenzione: capperi e pesce spada potrebbero già essere sapidi a sufficienza).
A parte, fate tostare del pangrattato con un goccio di olio evo e uno spicchio d'aglio.
I paccheri, scolati al dente, vanno spadellati con il pesce spada, e serviti con una grattata di scorza di limone, il pangrattato tostato e del finochietto fresco.
Per quanto riguarda i piatti - lo so, sono demodé rispetto al trend piatto piano quadrato - a me piace mangiare la pasta nei piatti fondi e tondi come si è sempre fatto da che mondo è mondo, e questo piatto bellissimo di cui sono molto orgogliona è della line hybrid di Seletti.

SHARE:

Extra Fashion: in quei giorni

Come può non essere un argomento ricorrente, visto che tali giorni ritornano circa una volta al mese? E solitamente nei momenti più opportuni quali: vacanze al mare, frigo vuoto, corso di idrobike, appuntamento con maschio alfa.
Frigo vuoto per me è la peggiore e credo sia un sentimento condiviso poiché proprio di recente una designer texana ha creato il packaging perfetto per il gelato da ingollare durante la PMS.

In quei giorni il nostro umore è gioioso come i ruoli di Stefania Sandrelli.


Uno stato di depressione catatonica che non guarisce nemmeno
con un paio di Tango di Valentino ai piedi.


Si vive costantemente col chemminchiaguaddi perché si ha sempre la sensazione
di sentirsi osservate, specie se si gira con un Tampax di scorta nella tasca posteriore dei jeans.


I dolori che ci piegano in due anche nei momenti meno opportuni.
Per gli uomini che non capiscono: non ci scappa la cacca, sono le ovaie che dolgono.


Forse avvolgerci copertoni usati della bici intorno alla vita potrebbe
donare sollievo a ovaie e reni in contemporanea.
La moda è femmina e saprà capire.


In quei giorni tette protagonist.


Se si usa l'assorbente interno ci si sente libere e felici come una farfalla!


Ma se hai dimenticato a casa il pacco scorta, non importa se sei leone o gazzella,
l'importante è correre.


Ci si sente sempre "gònfia come tutte le tue amiche".



E se ci fotografano, nascondiamo la parte sensibile.
Rosso relativo. Senza macchia.


Si ha sempre paura che si veda l'assorbente lungo con ali e si crede di rimediare con un abbigliamento ampio, ma in realtà è così ampio che pare ci siano sotto
tutti gli operai della Lines a reggerti la mutanda.

SHARE:

28 giu 2015

Happy Sunday


da Beverly Hills 90210
«Qualcuno dice che la nostra vita è già scritta. Ma, forse, il destino è fatto da un numero
infinito di strade che si intersecano tra di loro e sta a noi scegliere quale percorrere».
SHARE:

26 giu 2015

Beauty mania Vol. 3.456 - Abbiamo annusato di tutto e di più

Io e Rossana martedì scorso alla Rinascente, praticamente come due cani da tartufo.
Robe che non sappiamo se è meglio far vedere live o nascondere in preda alla vergogna a voi marziane del cuore che spesso ci chiedete a gran voce un raduno extraterrestre o un Periscope per tastare con mano la nostra beautiful life a base di porchetta e frullati detox. Nel dubbio eravamo in incognito.

Abbiamo cominciato a stalkare la commessa di JO MALONE fino ad aver trovato l'estasi con la pera inglese e la fresia, il dolce del fiore smorzato e avvolto dall'aroma fruttato: un profumo buonissimo che casomai non ci bastasse da spruzzare addosso potremmo trovare anche come olio da bagno, candela, diffusore e spray per gli ambienti. E dichiarare fallimento.
Poi non potevamo non usmare anche tutti i BYREDO, confermando le nostre preferenze per quelli che accarezziamo già ogni mattina nel nostro bagno: Blanche e Palermo.
Infine tappa obbligata da DIPTYQUE per prendere confidenza con altre boccette molto instagrammabili e per annusare Florabellio, uno degli ultimi arrivati al quale hanno pensato bene di metter dentro anche l'aroma del caffè e dell'acqua salata di mare. La mia faccia era molto a forma di punto di domanda ma mi riprometterò di ritentare a stomaco vuoto e senza Campari in corpo.




Per profumare di buono senza odorare di povertà, corre in nostro aiuto CAUDALIE che ha appena lanciato la nuova fragranza Rose de Vigne che fa salire le eaux fraiches de Vigne della collezione al numero cinque, assieme a Thé, Zeste, Fleur e Figue.
Rose de Vigne è soavemente dolce e fresco allo stesso tempo, me lo metto come profumo e l'ho spruzzato anche sui cuscini del divano in preda a un momento Marilyn Monroe (perché costa meno di 25 euro, altrimenti ciao); inoltre, da quello che ci scrivete sulla fanpage marziana, anche voi siete parecchio drogate di Caudalie e questo ci fa sentire in ottima compagnia.

Recenti scoperte beauty da menzionare random:

❤ la crema al geranio nel tubetto verde di AESOP sconfigge davvero le zanzare e idrata, mantenendo la pelle morbida e non unta come fanno quei prodotti antizanzara che poi io non riesco a non lavare via in preda allo sclero.
Il profumo non è gradevolissimo, ma è meglio di quello che avevo sentito in fase di test.
Provato e approvato.

❤ i solari spray di ANGSTROM nella formulazione spray trasparente: finalmente una protezione solare che non mi unge-appiccica-fasudare. E' uno spray a getto continuo che rapidamente si diffonde su tutto il corpo: una spruzzata, un massaggio veloce per spanderlo e sei asciutta e felice. Sembra di non averlo e per me il solare dev'essere così, come una brava suocera.

❤ la maschera Creme de Coco di BUMBLE & BUMBLE presa da Sephora: provare per credere quanto i capelli ne escano idratati e morbidi. Se poi amate il profumo esotico di cocco e compagnia bella farete fatica a non assaggiarlo.

❤ da KIEHL'S di via Dante a Milano oltre a trovare prodotti degni di nota, vi potete fare le foto da sceme come abbiamo fatto noi.





SHARE:

Cosa pensa veramente il cane di Chiara Ferragni

Poteva trovarsi nella famiglia dei miei amici che fanno grigliate dal lunedì alla domenica e praticano il tiro a volo della costina al cane rassegnato a saltare in aria per conquistarsi un pasto.
Poteva finire tra le amorevoli grinfie di Michela Vittoria Brambilla, sempre dedita all'accarezzamento dei cuccioli e al save the agnello pasquale.
E invece è finito per essere il cane di Chiara Ferragni. E' finita, è femmina. E' finita, è spacciata.

Sarà proprio un privilegio essere il cane di Chiara Ferragni?
E' quello che inizia a domandarsi anche Matilda, tra un daiquiri frozen e una scarpa glitterata, tra una borsa di Louis Vuitton e una clutch di Chanel, tra un amazing e l'altro.







SHARE:

25 giu 2015

Top of the flops streetstyle edition




L'altro giorno riflettevo sul fatto che quando ci viene descritto un oggetto come "particolare" di norma è una cosa agghiacciante.

"Che borsa hai preso?"
"Non so se ti possa piacere, è un po' particolare."
E ti ritrovi sul tavolo una Pandorina con scritto "Luxury is a state of mind".

"Ti ho preparato una torta, ma è un ricetta vegana alla lavanda un po' particolare".
E ti ritrovi in bocca una saponetta farinosa.

“Si sa, quelli che lavorano nella moda si vestono in modo particolare”
E ti ritrovi a vedere le foto di street style.


SCAPPATI DALL'OSPEDALE
CIABATTE DI PELO DI NUTRIA
POVERA GONNA
GIUBBINO DI SALVATAGGIO
CAMICIA CON FIOCCO DA DONNA SPACCIATA COME NUOVO TREND MASCHILE
VELLUTO E 33 GRADI CON TASSO DI UMIDITA' DEL GUATEMALA
LA GIOIA DI VIVERE
LE BALLERINE DA UOMO SONO CHIARO INDICE CHE SIAMO PROSSIMI
AD UNA NUOVA ESTINZIONE DI MASSA

SHARE:

Grissini integrali al sesamo con crema di ceci speziata

Io ve lo dico subito, eh: non so se riuscirete a fermarvi.
Oggi ben due ricettine facili e gustose per un aperitivo in compagnia, perché così dopo un po' sareste costrette a fermarvi per pudore e bon ton. Da soli fareste il danno.


GRISSINI INTEGRALI AL SESAMO

300g di farina integrale di grano tenero
170ml di acqua tiepida
30ml di olio evo
5g di lievito secco attivo
5g di miele
3g di sale
semi di sesamo

Mettere il lievito secco nell'acqua assieme al miele, mescolare e lasciare riposare dieci minuti.
Poi unire la farina e l'olio fino a ottenere un impasto liscio (a mano o col mixer), infine aggiungere il sale e impastare ancora un po'.
Formare una palla, ungerla tutta intorno con un filo di olio e far riposare in una ciotola coperta da un canovaccio umido per almeno un'ora abbondante.
Prelevare delle porzioni di impasto, formare rapidamente dei grissini della lunghezza desiderata, bagnarli con un po' d'acqua e passarli nei semi di sesamo, fino a esaurire tutto il composto.
Infornare a 200° per venti minuti.


CREMA DI CECI SPEZIATA

200g di ceci già lessati
80ml di latte di avena (o altro latte vegetale, possibilmente non zuccherato)
40ml di olio evo
2 cucchiai di aceto (di vino, di mele, o succo di limone)
1 cucchiaio di curcuma (fa bene e dà il colore giallo)
1 cucchiaino di curry
1 cucchiaino di paprika forte
2g di sale
(se volete aggiungere altri sapori e un po' di verde potete mettere erba cipollina o foglie di basilico)

Mettete tutti gli ingredienti in un recipiente adatto per il frullatore a immersione e azionate fino ad ottenere l'emulsione perfetta.
Assaggiate ed eventualmente regolate a vostro gusto la consistenza (se serve che sia più liquida aggiungete ancora un po' di latte). Conservare in frigo.
▹ Se invece si mette un po' meno latte e si tiene la crema più soda è un ottimo riempimento per i calamari!




SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.