10 mar 2016

Mettiamo le toppe colorate ai jeans


Temo che a breve torneremo a scrivere con l'Uniposca sulla Smemoranda perché ormai qualsiasi trend visto e vissuto nei primi anni 90 è tornato in modo prepotente e preoccupante.
Insieme ai Levi's a vita alta, abbiamo le toppe e le spille anni 90 si vedono da qualche mese sui siti di street style sulle persone che vivono di pane e Givenchy e che passano le loro giornate sui binari dei tram milanesi.
Loro, che sono davvero fuori come i balconi, attaccano toppe discutibili anche su borse da tremila sesterzi sfoggiando noncurante opulenza da tutti i pori.
Ora, attaccarsi le toppe dei distributori del Gasolio e delle marche di sigarette vintage a profusione forse è un pochino da zarro con la Ritmo Cabrio, ma invero vi dico: alcune toppe che si trovano nei negozi sono assolutamente carinissime.
Un vecchio paio di jeans o un giubbotto possono rianimarsi di vita, come Harry col cioccolato dopo i dissennatori, con una toppa rosa a caso.
Le mie preferite?
Le fette di pizza, i gelati, gli ananas, i fenicotteri, le labbra, le scritte coi font anni 50, gli arcobaleni, i cactus, le lettere, i pianeti, i super eroi e chiaramente gli unicorni.
Se ne trovano di carine da Stradivarius, Bershka e nel sempre validissimo Asos.
E ora il momento "guardiamo le figure" per avvalorare la mia discutibile tesi.











SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.