22 mar 2016

Sono stata da Stradivarius

Settimana scorsa ho sentito l'impellente necessità di andare a toccare con mano e vedere con occhi ciò che avevo solo salvato virtualmente nella mia ultima wishlist a prezzi onesti.
Così ho passato un'ora dentro allo Stradivarius di Varese, consumando calorie per i salti di gioia.
Non potevo credere che ci fossero così tante cose realmente carine e di buon gusto che si potessero comprare senza riflettere sulle priorità, il futuro incerto e le ipoteche sulle case di Barbie.
Qui sotto trovate riassunti i miei preferiti nei collage che ho cercato di fare con impegno caravaggesco, abbiate pietà.

La pochette costa meno di 5 euro, troppo carina, c'è anche la variante nera e una con l'ape.
La scarpa bianca tipo Stan Smith col retro rosa = statua per Strady. Sarà pelle finta però è comoda. Quella blu è molto carina ma invece è quasi sicuro che richieda in dote un camion di cerotti.
Applausi per il parka: credetemi che in foto non rende, dal vivo il verde è più bello, gli interni sono curati e per 60 euro è proprio un bel capo per la primavera dubbiosa e l'autunno live folk.
Anche il giubbino rock è un buon pezzo: 100 euro per chi lo vuole in vera pelle, ma ci sono anche delle versioni in finta pelle per togliersi lo sfizio moda a poco.

Tante camicie e top in cotone un po' bon ton, con righe, rouche, ricami, intagli e trafori; giubbini in camoscio, capi in denim sfrangiato e maglie a righe che non sono mai abbastanza.
Tra le borse, va beh ci dobbiamo accontentare che non siano Céline, ce n'è una a mano e un paio di tracolline sulle quali si può ragionare.











SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.