07 apr 2016

Ricetta vegetariana: tortini di zucca e patate con chips di spinaci

Come sapete, qui su Marte siamo onnivore: carboidrati a volontà, dolci tipici di ogni luogo della Terra, carne, pesce e anche momenti estremi di interiora selvagge per emulare chef Rubio.
Detto ciò è indubbio che la cucina vegetariana rappresenti una grande risorsa dai numerosi vantaggi: le verdure fanno bene e non sono mai abbastanza, si evitano le paranoie per la cottura della carne o del pesce, sazia senza appesantire troppo e le ricette possono essere facilmente modulate o integrate per servire le pietanze come piatti unici, antipasti, secondi o contorni.
Certo, chi ha un palato asfaltato dallo stile McDonald's e ha l'abitudine di mangiar spesso carne, salse e fritti, sarà un po' in difficoltà nell'apprezzare i sapori delicati e autentici delle verdure, ma i gusti e le tendenze alimentari stanno cambiando e i palati si stanno raffinando a tutto vantaggio della salute.
Questi tortini sono una variante marziana del pasticcio di zucca del libro Di Zucca in Zucca dello chef Igles Corelli (è grave ma la mia biblioteca culinaria occupa più spazio della letteratura) e ho pensato di abbinarli a delle chips di spinaci molto gustose (livello di difficoltà: si fanno da sole) per contrastare l'aspetto cromatico e di consistenza.



TORTINI DI ZUCCA E PATATE

500g di patate
300g di zucca già pulita
250g di ricotta di pecora o di capra
100ml di panna fresca
2 uova
2 cucchiai di pecorino grattugiato
burro per imburrare
sale, pepe

Lessare le patate (in pentola, al vapore o nel rapido metodo del sacchetto al microonde), poi schiacciarle con la forchetta.
Cuocere la zucca al forno o al vapore e poi tagliarla a dadini.
Amalgamare la ricotta con la panna e i due tuorli d'uovo e utilizzare le fruste elettriche per ottenere un composto cremoso, aggiungere il pecorino grattugiato e regolare di sale e pepe.
Aggiungere anche le patate, la zucca e gli albumi montati a neve.
Porzionare negli stampi preferiti imburrati (mini cocotte, silicone, ramequin) e cuocere a 180° per circa mezz'ora.
Servire tiepidi con una spruzzata di aceto balsamico oppure con una fonduta di pecorino e latte.

CHIPS DI SPINACI

spinaci lavati e asciugati

Disporre le foglie di spinaci su una teglia ricoperta di carta forno. Infornare a 180° e attendere che perdano la loro acqua e diventino croccanti (circa 15 minuti ma dipende dal forno, quindi controllate bene aprendo il forno, assaggiando e sfornandole prima che diventimo marroni!).



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.