19 mag 2016

Festival di Cannes 2016: vestiti e red carpet

Come sempre andrò in ordine casuale, illogico e privo di alcun senso. 

Blake Lively
Dov'è la ritenzione idrica che dovrebbe avere almeno da incinta?
Dove sono le caviglie gonfie?
Possibile che queste persone abbiano un patrimonio genetico diverso dal nostro?
Che abbiano DNA alieno?
Aveva ragione Mulder?
Blake -siamo amiche sapete- veste Atelier Versace ed è una gran figa pur essendo un abito che su un'altra farebbero subito Valeria Marini.


Kristen Stewart fai qualcosa a quei capelli per favore


Kristen Stewart
Senza alcuna speranza e sempre sulla via dell'auto imbruttimento.




Valeria Golino
Abito bellissimo di Valentino e, malgrado sia opinione comune il contrario, a me piace molto senza i soliti ricci e coi capelli raccolti.



Susan Sarandon
Non aveva proprio sbatti. 



Naomi Watts
Ha lasciato Armani, ma resta comunque sempre molto bella.



Bianca Balti
Lei è meravigliosa - l'ho vista una volta a Milano e ho capito subito che era tutto inutile. Le creme, il trucco, il parrucchiere, tutto inutile quando non si vince la lotteria genetica - e il vestito di Alberta Ferretti è da vera Barbie Gran Galà.




Kendall Jenner
Arrivati ad un certo livello di trasparenza si fa prima ad uscire direttamente in mutande.
L'abito è di Cavalli.



Julia Roberts
Bellissima come sempre, si è presentata scalza scegliendo la vita e dicendo no alla labirintite dei tacchi alti.
Al collo una specie di Cuore dell'Oceano insieme a qualche carato qua e là, per i feticisti dei gioielli, Julia aveva addosso: uno smeraldo taglio pera (52.76ct) e diamanti (43.41ct), un anello in oro bianco 18ct con uno smeraldo taglio pera (18.49ct) e diamanti e un paio di orecchini a lobo con diamanti.
Chiaramente tutto Chopard.



Kirsten Dunst
Non mi stancherò mai di ricordarvi che questa ragazza ha dato il suo primo bacio da ragazzina a Brad Pitt in Intervista col Vampiro.
Non so se rendo l'idea, in quel film lui era pazzesco.
A Cannes è stata una delle mie preferite in Gucci perché lei è perfetta per il romanticismo un po' decadente di Alessandro Michele.
Julianne Moore
Bellissimo l'abito di Givenchy Couture con i due mega cobra ricamati.
Ai lobi otto etti di smeraldi di Chopard.



Marion Cotillard
L'ennesima dimostrazione che da Dior hanno tremendamente bisogno di un nuovo direttore creativo.



Valeria Marini
Dicono si sia imbucata e noi per questo le vogliamo ancora più bene.


SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.