01 lug 2016

In Italia abbiamo anche il Museo della Merda

Ci sono cose italiane che proprio non sai come raccontare agli stranieri, come ad esempio dire che nella provincia di Piacenza c'è il Museo della Merda.
Si potrebbe dire che il marrone è molto di moda, che dovremmo aggiornare gli arcobaleni, che il transito intestinale dona gioia e serenità a tutti i popoli.
Potremmo intonare Fabrizio De André che in Via del Campo ci ha insegnato che dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior.
E sarebbe anche onesto ricordare la tradizione italiana e vantare i gloriosi momenti di Piero Manzoni che, evidentemente privo di un'adeguata scorta di Imodium, ha prodotto i 90 esemplari numerati di Merda d'Artista, quotati ora 70 mila euro al pezzo. Cioè 30 grammi di cacca che costano come un bilocale da ristrutturare. Ciao Roberto Carlino.




E quindi potremo dire: dai, se ti trovi nella provincia di Piacenza, oltre a farti una bella scofanata di salumi, pisarei e faśö, polenta coi ciccioli, latte in piedi e litri di Gutturnio, vai a Gragnano Trebbiese e fai un giro al museo.
L'Azienda Agricola di Castelbosco è piena di mucche che producono il latte per il Grana Padano e che producono anche 1.000 quintali di sterco al giorno. Tra le mura del suo castello medievale ospita il Museo della Merda che, proponendo installazioni artistiche e reperti archeologici che consolidano la ricerca storica, scientifica e tecnologica sugli escrementi, dà luogo all'incontro tra agricoltura, biomeccanica e arte contemporanea. E' una cosa seria.

Potrebbe venirvi voglia di vedere la cacca di dinosauro, o di saperne di più sullo scarabeo stercorario e sulla Naturalis Historia di Plinio. Sappiate che sebbene la prenotazione sia obbligatoria, l'ingresso e le visite guidate sono gratuite: amici del museo, ma Piero Manzoni non vi ha insegnato niente?!



All Photos © Henrik Blomqvist

[Ah, colgo l'occasione per confessarvi di aver fatto arte anche sul Frecciarossa Mille, non è cosa da poco. A inscatolarla direi che varrebbe di più di quella fatta comodamente sul water di casa da Piero Manzoni. Ora chiamo Roberto Carlino e vediamo cosa si può fare].

SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.