27 set 2016

Mettiamoci le camicette finché c'è la mezza stagione

C'è stato un periodo nel quale Rete4 e Lady Channel trasmettevano una telenovela vintage di pregio (!) dal titolo Gloria, sola contro il mondo, una cosa abbastanza inguardabile di cui, nel tempo libero o sul water, potete farvi un'idea imbarazzante qui.
Oltre ad essere entrata nel mio patrimonio delle citazioni trash, utilizzo questo calzante titolo per ogni occasione nella quale mi sento abbandonata e incompresa. Un nome, un destino.
La questione di oggi riguarda le mezze stagioni: tutto il mondo dice che non esistono più mentre io son qui a struggermi sulle stratificazioni fashion da organizzare per questo autunno 2016.


Giuro che a Babbo Natale non ci credo più, ma all'autunno sì e ho le prove che sia una mezza stagione: non si va più in spiaggia (almeno qui nelle fresche acque del Lago Maggiore, voi amici di Sciacca probabilmente fate abluzioni marine fino a Natale) però i riscaldamenti non sono ancora accesi, diminuiscono i gelati ma non è ancora tempo per la cioccolata bollente, non si mette più il lino ma nemmeno il cachemire; ad agosto bevo il latte freddo, a gennaio lo scaldo nel microonde per 2 minuti, ma a ottobre lo scaldo solo per 1 minuto. Tutto questo è mezza stagione amici, confermatemelo anche voi, vi prego.

Ed è questo il momento per sfruttare il trend delle nuove camicie, che ieri eravamo con la canotta di Costantino Vitagliano e domani saremo in onda su Chi l'ha visto per colpa di un maglione oversize in lana cicciona.



Esprit, una selezione delle mie preferite

Adoro le foto di Collage Vintage





SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.