14 ott 2016

Palette di ombretti per l'autunno

Una delle cose tamarre che più mi piace fare è mettermi in coda nei reparti beauty e nelle profumerie che fanno l'evento prova make-up gratuita perché spero sempre che ci sia il visagista della vita che con due sapienti pennellate mi produca un trucco da cinema.
E invece mai una gioia: sono evidentemente vittima della maledizione di Moira Orfei, secondo la quale ogni truccatore che metterà le mani sulla mia faccia sceglierà i colori più improbabili per il rossetto e mi farà gli occhi così scuri da mandarmi a casa convinta di essere la moglie di Po di Kung Fu Panda.

Quando in realtà io amo il trucco neutro e i colori naturali della terra.
Per questo in autunno innalzo al cielo gli angeli cantanti: arrivano i miei colori preferiti.
E sono tutti infami a farci le palette più desiderabili del mondo: vado in bagno, di ombretti marroni e beige ne avrei ancora ma mi manca il bordeaux, non li ho a forma di stella, le lunette di Chanel si sono avvallate troppo, mi sento sola, sto per deprimermi, mangerò dieci tranci di pizza o comprerò gli ombretti.

Christian Dior sa che tutto il mondo ha un debole per Parigi e quindi come ha pensato bene di chiamare la sua ultima palette? Parisian Sky naturalmònt.
Sono già a bordo di un TGV desiderosa di mangiare baguette col formaggio.


Givenchy entra nelle dimensioni galattiche con la Superstellar: titanio metallizzato, corallo rosato e prugna cosmica (!) in una formulazione ibrida tra polvere e crema.


Guerlain coi suoi nuovi 5 couleurs mi scioglie il cuore: le scatoline sono semplici, raffinate e bellissime e i colori sono fantastici, li vorrei tutti tranne Après l'Ondée che è la palette col blu. Le altre sono Rose Barbare, Tonka Impériale, Coq d'Or, L'Heure de Nuit, Bois des Indes.
A una di queste cederò sicuramente.







SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.