05 dic 2016

La tarte tatin di mele: istruzioni per l'uso

Le torte rovesciate a me piacciono un sacco perché sono molto semplici da fare e sono l'ideale insieme alle creme o al gelato, insomma comfort food a bomba.
Ho sempre fatto la tarte tatin da povera fiammiferaia, cioè senza l'ausilio di una vera teglia/pentola da tarte tatin.
In questi giorni mi è stata regalata la pentola apposita di Emile Henry per fare le rovesciate e credo che ora rovescerò il mondo.
Il set da tarte tatin è composto da due parti: la pentola e il piatto di servizio con cui girare poi la torta.
La pentola va sia sul fuoco per poter fare il caramello, sia in forno per cuocere la torta.

Occorre

6 mele verdi
80 grammi di burro
200 di zucchero
1 stecca di vaniglia
1 foglio di pasta brisée



Prendete 80 grammi di burro e 170 di zucchero e metterli nella pentola direttamente sul fuoco.
Far sciogliere lo zucchero lentamente e, quando inizia a brunirsi, aggiungere i baccelli della vaniglia per aromatizzare il caramello.
Io aggiungo anche la mezza stecca svuotata per intensificare il sapore.
Spegnere il fuoco.
Aggiungere le mele a spicchi, cospargerle con lo zucchero restante e coprire con il foglio di pasta brisée.
Infornare a 180 gradi e lasciare cuocere finché la torta non sarà bella dorata.
Togliere dal forno e lasciare riposare per 10 minuti.
Dovete posizionare il piatto sopra la pentola, girare senza paura e voilà.

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.