01 dic 2016

Veg ricetta: crocchette speziate di cavolfiore e cannellini

Quando il procedimento consiste nel buttare tutto nel mixer e azionare mi sento in pace col mondo e posso affrontare il discorso cucina anche quando sono meno ispirata.
Questa è una di quelle ricette da fare davanti alla tv con lo sguardo distratto, perché tanto è facile e stimola la manualità come quando ci facevano giocare col Didò: bisogna fare le palline.
Le crocchette sono molto buone e si può giocare molto sul proprio gusto delle spezie, richiamando il concetto del falafel speziato. Io ho messo il cajun di cui vi ho già parlato in questo post, voi fate pure a piacere.
Altre varianti: si può usare anche la farina tradizionale al posto di quella di farro e la quantità è indicativa, a seconda quindi del tipo di farina, della morbidezza dei fagioli e delle solite altre variabili ambientali come l'umidità, potrebbe essere necessario aggiungerne altra.
Ottima idea per uno sfizioso antipasto, anche per Natale, specialmente se si hanno ospiti vegetariani o vegani.



CROCCHETTE SPEZIATE DI CAVOLFIORE E CANNELLINI

300g di cimette di cavolfiore crude
350g di fagioli cannellini sciacquati e scolati
80g di farina di farro (e più)
70g di farina di mandorle
1 mazzettino di prezzemolo
1 cucchiaino di cumino macinato
1 cucchiaino di cajun
1 mezzo cucchiaino di aglio in polvere (oppure due spicchi freschi)
1 cucchiaino di sale
olio evo

Mettere tutti gli ingredienti nel mixer e ottenere un composto lavorabile per ricavarne delle palline, se necessario aggiungere farina di farro fino a ottenere la giusta consistenza.
Formare le palline e cuocerle: per ottenere delle crocchette dorate e croccanti, friggerle in padella con l'olio di semi di arachide; per una cottura più leggera metterle su una teglia rivestita di carta forno, versare qualche goccia d'olio extra vergine di oliva su ciascuna pallina e cuocere a 180° per mezz'ora o fino a doratura.
Le mie sono cotte al forno e infatti sono più pallide della versione fritta, però ugualmente croccanti fuori e morbide dentro.

Io le ho mangiate assieme al formaggio e alle chips di patate e cavolo nero.



SHARE:
© 2015 Vita su Marte. All rights reserved.