19 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Profumo di donna, 1974
«E chi ti ha detto che il sole è bello? La pioggia è bella, Ciccio, la pioggia è umore, è musica».
SHARE:

18 nov 2017

Beauty trend: ombretti burgundy

Ogni anno il borgogna torna, come torna l'insalata di riso a luglio, ma di solito lo troviamo negli smalti e nei rossetti.
Tutte noi abbiamo uno smalto Rouge Noir o simili che mettiamo sistematicamente alle prime foglie che cadono.
Quest'anno però la vera novità da comprare è l'ombretto burgundy per lo smockey eyes.

SHARE:

17 nov 2017

Teddy bear coat: i migliori cappotti in lana bouclè online

Questo è un trend che pattina un attimo sul labile filo della possibile ciofeca.
Perché i cappotti in lana bouclè, che ricordano una pelliccia di orsetto, sono abbastanza difficili da portare anche se in realtà non hanno pelo, non sono montoni o giacche foderate.


Si necessita una certa cura ed attenzione ai dettagli, se possibile, ancora maggiore rispetto ad un normale cappotto.
Secondo me possiamo riassumere i punti chiave così:

✄ Peloso sì, ma con garbo
Il nome  di questi cappotti riprende proprio il pelo dell’orsetto di peluche che tutte abbiamo avuto da bambine.
Solo che appunto si possono avere orsetti nuovi o orsetti di dieci anni e la differenza si vede.

SHARE:

16 nov 2017

Desideri ardenti: le scarpe di Polly Plume

Faccio la dura, ma in realtà ho un cuore di panna e vengo smossa verso l'entusiasmo per cose girly di una banalità disarmante: glitter, velluto, fiocchi e roba rosa.
Immagino che questo genere di cose non siano socialmente accettate dal mondo maschile etero sessuale, ma ce ne freghiamo altamente.
Sono quindi andata in brodo di giuggiole quando sono finita sul profilo Instagram di Polly Plume e ho visto le loro meraviglie.


Ballerine!
Fiocchi!
Glitter!
Velluto!
Rosa!
Voglio tutto.

SHARE:

Torta alla crema di formaggio e mele

La sublimità marziane e marziani: l'unione della tradizionale torta di mele con un'idea della cheescake americana, una cottura che la rende compatta e lucida in superficie e morbida all'interno.
Molto facile da fare, l'ho messa a punto settimana scorsa mostrando alcuni passaggi sul mio instagram stories e ovviamente la richiesta della ricetta è arrivata a gran voce.
Prendete gli ingredienti e fatela per il dolce weekend, aspetto le vostre foto!


SHARE:

15 nov 2017

Book Shopping: 8 libri da leggere

Nel consueto appuntamento con i consigli per le letture, oggi abbiamo libri che ho letto, libri di cui mi hanno parlato e piccole gioie dell'intrattenimento. A voi la scelta, per leggere o per regalare.
In fondo al post ho messo anche il mio video preferito della Murgia che stronca Fabio Volo.
SHARE:

14 nov 2017

Moda e piccoli negozi del cuore: Joanie Clothing

La gioia di trovare dei nuovi negozietti online che propongono qualcosa di diverso dalle grandi catene, è pari a quando si gira in una nuova città e si scovano quelle piccole boutique davanti alle quali innalziamo sacri altari di devozione e ringraziamento eterno.
Il mio cero del mese l'ho acceso nel sito british di Joanie Clothing, scovato attraverso una foto su Tumbrl e subito perlustrato in ogni sua sezione.


SHARE:

13 nov 2017

Ciambella salata con porcini, parmigiano e erbe aromatiche

La ciambella salata è un rustico senza lievitazione velocissimo e facile da fare che non implica lievitazione o grandi abilità tecniche.
Chiaramente può personalizzato a proprio gusto sostituendo i funghi con salumi o altre verdure.


Occorre( stampo da 24 cm)
300 grammi di porcini saltati con aglio e olio
3 uova
170 g di yogurt bianco
100 g di latte
80 g di olio di semi
100 grammi di parmigiano
200 g di farina 00 autolievitante per salati ( in alternativo va bene una bustina di lievito istantaneo per pizza)
50 grammi di farina di avena
trito di erbe aromatiche a piacere ( es timo)

SHARE:

Moda Capelli: è tornata la frangia a tendina, sarà colpa di Gemma Galgani?

Oh, la frangia! Croce e delizia dello styling del capello e della persona intera.
Tanto è bella quella di Sienna Miller, quella di Alexa Chung e quella di chiunque appena uscito da un bravo parrucchiere e tanto è imbarazzante quella piastrata piatta (nel 2017 NO) e magari corredata di vivaci doppie punte.
Nello specifico, la frangetta che tanto sarebbe bello sfoggiare nell'anno del suo ritorno, è quella alla francese a tendina, dove per tendina si intende un bel sipario in velluto corposo e non la tenda a fili che troviamo all'ingresso del salumiere, perché qui potremmo aprire la ferita sanguinante delle frange Monini, Farchioni e di tutti i frantoi riuniti ma ho lo stomaco debole e lascio a voi l'immagina, puoi.


SHARE:

12 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Segui il tuo cuore, 2010
«Fidati del tuo cuore se il mare prende fuoco. E vivi per amore, anche se le stelle camminano indietro».
SHARE:

11 nov 2017

Cinque cose da fare nel weekend

Esiste una parola in tedesco che ha una connotazione alternativa meravigliosa: Feierabend.
Che come affermazione significa tipo arrivare a fine giornata e dire "evviva"e quindi  arrivare al venerdì sera e gioire per il weekend.
Ma cosa fare?

ANDARE A VEDERE THORAGNAROK


Se siete amanti del mondo Marvel dovete correre, correre.
Un film Marvel si va a vedere sempre e comunque e si sta in sala fino alla fine dell'ultimo titolo di coda.
Questo è l'ultimo della trilogia di Thor.


SHARE:

10 nov 2017

Wishlist: desideri di novembre

Con i primi freddi tornano prepotenti nuovi e discutibili desideri che intendo assecondare.
Chi sono io del resto per oppormi al bieco consumismo?


Andiamo con ordine:
SHARE:

09 nov 2017

POSTI STRANI DOVE DORMIRE: le suites del molo di Scheveningen a L'Aia

L’Aia, in olandese si dice in modo impronunciabile Den Haag, è una piccola e tranquilla cittadina affacciata direttamente sul Mare del Nord che vanta palazzi reali, quartieri dello shopping, parchi, ma soprattutto la spiaggia più famosa di tutta l'Olanda.
Uno dei punti più interessanti della città è proprio il mare e la zona della spiaggia di Scheveningen che  ha esattamente tutto quello che ci si aspetta da una spiaggia del nord: vento, onde, surfisti biondi e un molo da film.

SHARE:

Torta di riso e spinaci

Dopo aver fatto il mio primo timballo di riso, mi sono decisamente appassionata al genere e sto sperimentando diversi tipi di torte al forno a base di riso e verdure: risolvono buona parte dell'appetito e sono comode da preparare in anticipo e poi riscaldare al momento.
Questa ricetta è vegetariana e, cercando il pangrattato adatto, può essere anche senza glutine.
Sebbene gli ingredienti siano molto semplici è già molto gustosa così, ma a piacere si possono aggiungere altri ingredienti per rinforzarla tipo speck o fontina a cubetti.


SHARE:

08 nov 2017

Piccoli oggetti di culto per l'home decor: i fiammiferi

Oggi si sprofonda in una delle più ambite collezioni anni 80, quella delle scatolette di fiammiferi che riempiva vasi e cesti dei salotti delle case di coloro che viaggiavano e frequentavano molti locali e ristoranti.
I fiammiferi, amati dai fumatori molto più degli accendini a gas e a petrolio perché non alterano l'aroma della fumata, erano spesso il cadeau che si riceveva al momento di pagare il conto della cena alla cassa, qualcosa di più di un biglietto da visita perché era un oggetto utile che, per grafiche originali e colori accattivanti, è subito diventato un must da collezione.


Ci sono locali storici che hanno ripreso questa moda vintage offrendo ai loro clienti le ambite quanto più rare scatoline, ci sono brand e designer che stanno cominciando a proporre dei piccoli oggetti di culto, come ad esempio Vitra e Hay.
SHARE:

07 nov 2017

Moda: shopping selection da Arket, l'ultimo nato del gruppo H&M

Per la giuoia di poter navigare nella vastità della moda che ce ne frega, dobbiamo aggiungere tra i preferiti Arket, nuovo brand di abbigliamento e accessori moda e casa del gruppo svedese di H&M.
E' notizia recente che H&M abbia subito un calo del 20% delle vendite nello scorso trimestre: probabilmente il tardivo ingresso nel mercato online ha rallentato la comprensione delle nuove dinamiche nei negozi fisici con conseguente esubero di merce assortita e di punti vendita stessi.


SHARE:

06 nov 2017

Plumcake al cioccolato fondente e pere

Pere e cioccolato è un binomio di gioia, amore e pace galattica.
Personalmente amo il cioccolato fondente e ad alta percentuale, ma per questo plumcake potete usare il cioccolato che preferite, anche quello al latte se non amate il fondente.


Occorre:

200 grammi di burro
150 grammi di cioccolato fondente
70 grammi di cacao in polvere
250 grammi di farina
200 grammi di zucchero di canna integrale
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere di latte
2 uova
3 pere 
SHARE:

Trashate arretrate: è tutto un business

Questa settimana sarà lunga e pesante, meno male che c'è tutto questo.


ULTIME DAL GRANDE FRATELLO VIP
Riassunto:
▫ Sesilia Cechu Gorda Rodriguez vuole bombare con Ignazio Moser ma si sente una merda a disagio perché è ancora fidanzata con Francesco Monte.
▫ Francesco Monte entra in casa e fa il remake de Il Padrino asfaltando il rivale Ignazio che rimane impressionato dalla sua bellezza e dalla sua altezza (!).
▫ Cecilia gli dice: "Tu vai avanti, segui i tuoi sogni, non mi aspettare".
▫ Signorini: "Cecilia, lo ami ancora? - Cecilia: "Non lo so".
Risultato: Monte lasciato in diretta nazionale perché lei vuol sentirsi libera di ballare sui tavoli senza che lui la giudichi una mignotta (scusate, cito testualmente) e gli preferisce uno che ci ha provato con tutte, ha fatto piangere madri di famiglia e colleziona stelline sulla Smemo.
Cecilia osannata in studio per il suo coraggio. Ok.
Poi ovviamente bombano nella suite senza sensi di colpa. E lui in confessionale ha detto di sentirsi svuotato.
Onesto.



SHARE:

05 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Il discorso del re, 2010
«Vi esorto solo a non farvi governare dalla paura».
SHARE:

04 nov 2017

Trend: il vinile per l'autunno 2018

Prima di affrontare il tema del ritorno del vinile, vorrei specificare che l'alto riferimento culturale per questo trend è solo uno: Britney Spears in Ops I did it again.
Chi nega lei, l'MTV di quegli anni e parla solo delle super model fine anni 90,  mente a se stesso.
Ora, insieme a stivaloni rossi, flosci e a calza, in questo anno domini sempre più revival, è tornato prepotente anche il vinile.
Pantaloni, gonne, trench, stivali e altri orpelli.
Sicuramente non è un capo facile da indossare, non solo in termini di accostamenti, ma proprio per il micro clima che può generare a contatto con la pelle.
Ma è indubbiamente un materiale che dona in tre secondi personalità e vi può far sentire le più fighe della terra in pochi secondi.

Mettetevi un paio di pantaloni neri, una maglietta bianca e delle scarpe carine: educanda o cameriera.

Mettetevi un paio di pantaloni in vinile e una maglietta bianca: panterona, super model anni 90, la più figa e calda della terra.

Insomma, il vinile può avere anche il suo lato terapeutico.
Personalmente, l'accostamento che preferisco è pantalone rosso, camicia bianca e cappotto cammello.


SHARE:

03 nov 2017

Accidental Wes Anderson: dalla pellicola ad Instagram

A volte mi chiedo se internet possa essere ancora un luogo interessante da frequentare e non la solita fucina di polemiche,trash e follia.
Ma il cosmo e il caos sono sempre meravigliosi perché, quando meno te lo aspetti, vieni smentita e trovi cose magnifiche che bilanciano tutti chakra.
Di solito vengo smentita su Instagram dove si guardano le figure e non si leggono le parole, credo non sia un caso.
Di profili di foto belle è pieno, soprattutto a tema Italia, viaggi o cibo, ma quelli che mi solleticano di più le mie sinapsi sono quelli con un concetto dietro come Accidental Wes Anderson.

SHARE:

02 nov 2017

Beauty invernale: mani screpolate


Sulla questione beauty-meteo sostanzialmente c'è poca pace: d'estate c'è il problema della pelle lucida, della crema solare, poi c'è una piccola tregua a settembre e poi iniziano le rogne invernali.
Tagli indicibili sulle labbra, screpolature, rossori e mani di carta vetrata, buone per carteggiare una vecchia porta.
Nell'anno 2017 non ci sono solo le banali creme mani, ma ovviamente si riesce a trovare qualsiasi diavoleria per sistemare la pelle che tira.
SHARE:

Plumcake per la colazione o per la merenda: Amor Castagna

Ormai molti di voi sanno che la base operativa marziana è collocata sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, in provincia di Varese.
Tra le varie specialità locali c'è il Dolce di Varese, anche detto Amor Polenta perché uno degli ingredienti principali è la farina di mais che solitamente si usa per fare la polenta.
Il dolce originale è un tortino perfetto per il tè o per la colazione, senza lievito e cotto nel suo stampo tipico con le scanalature che agevolano il taglio della fetta.
Naturalmente lo si può cuocere in qualunque altro stampo da plumcake.
Questa è una versione autunnale che prevede anche la farina di castagne di cui, qui su Marte, cominciamo a drogarci da fine settembre in poi.

SHARE:

31 ott 2017

Fai da te marziani con HP: stampa gratis le etichette per le tue lattine decorative

Tutto lo spirito d'intrattenimento marziano che ben lunge da impegnative concentrazioni sulla meccanica quantistica o sulle versioni di greco di Aristotele, vi dovrebbe far intuire quanto io a scuola abbia tenuto il sederone incastrato tra sedia e banchetto sempre in attesa del magico suono della campanella.
La mia materia preferita era la merenda (maddai!) ma nel periodo dicembrino delle elementari mi esaltavo con il famoso lavoretto di Natale. Io dovevo creare. Mi piaceva molto usare il punteruolo, il panno, il Das, i cartoncini colorati. E odiavo ritagliare perché, per essere ben precisa, mi si affaticava la mano.

Nel tempo è cambiato poco o niente: quando mi parlano non ascolto, devo sempre avere un oggetto in mano da torturare, ho gestito un marchio di bigiotteria handmade, mi piace fare i pacchetti regalo, mi applico anche con la grafica digitale e rifornisco sempre Vita su Marte di freebies, sfondi per il telefono e biglietti di Natale marziani (anche quest'anno non mancheranno!).


SHARE:

30 ott 2017

Insalata autunnale di verdure arrostite al miele

Friggere rendere buono, ma anche arrostire.
Le verdure belle dorate in forno e caramellate sono sempre una gioia che si possono consumare anche da fredde in una bella insalata.
Nei miei rari momenti detox, faccio spesso questa insalata che è perfetta per l'autunno o l'inverno.



Occorre
Zucca
Carote viola
Cavolini 
Songino
Melograno
Olio
Aglio in polvere
Paprika dolce
Sale
Miele
Timo

Per condire
Avocado
Limone 
Olio
Sale


SHARE:

Snack sani e veloci fuori casa: le barrette alla frutta da comprare

Qui su Marte siamo ben felici di offrirvi spesso e volentieri delle ricettine per il sostentamento gioioso, quasi sempre facili e veloci, quasi sempre caloriche. Però è anche vero che bisogna affrontare sia la mancanza di tempo per cucinare e organizzarsi che il lato oscuro della vita a calorie controllate.

In un periodo di calorie ridotte e di pasti ben bilanciati comunque lo spuntino non può mancare, altrimenti si rischia di arrivare al pasto con fame strisciante e disperata.
Quando sono a casa risolvo con uno yogurt e un frutto, oppure un pezzettino di parmigiano e tre noci.
Fuori casa mi attrezzo con le mie barrette del cuore che spesso sono crudiste, fatte di frutta disidratata e frutta secca e quindi energetiche, di un buon sostegno calorico e di nutrimenti buoni: mettono a posto la fame e appagano la voglia di dolce in modo sano. Assolutamente da preferire alle merendine industriali che furono un must-have degli anni 80 e 90 ma che ormai la cultura alimentare ci ha ben istruito sul limitarle.

SHARE:

29 ott 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Remember Me, 2010
«Le nostre impronte non sbiadiscono dalle vite che tocchiamo...».
SHARE:

28 ott 2017

Cose da fare nel weekend: vedere Stranger Things 2 e girare per Milano

L'effetto nostalgia ha fatto colpo su tantissimi di noi che abbiamo visto, consumato e amato la prima serie di Stranger Things.
Should I stay or should I go, le vhs e gli anni 80 hanno fatto decisamente breccia nel nostro cuore perché la verità è che siamo dei trentenni sentimentaloni.
Qualche mese fa eravamo rimasti con Will che vomitava lumache, presagio di sventure e cose malevoli direi, e adesso finalmente l’attesa è finita.
Possiamo serenamente chiuderci in casa per tutto il weekend perché ci sono nove nuove puntate da divorare in un binge watching senza pietà.



SHARE:

27 ott 2017

Un weekend a Rotterdam: cosa fare e cosa vedere


Come tutti gli italiani medi, l'unica meta olandese finora esplorata da noi marziane era stata Amsterdam, un vero gioiellino ovviamente, ma è come dire di aver visto l'Italia con un week end di tre giorni a Milano.
Siamo quindi partite con gioia verso Rotterdam, forti del nostro livello di conoscenza della lingua olandese le cui solide basi si ergevano su: i nomi delle vecchie glorie del Milan prima era berlusconiana, tutti i pittori e Viktor & Rolf.
Insomma, avevamo margine per farci capire agilmente, come sempre.
Siamo partite da Venezia con un volo Transavia che ci ha portate comodamente al Rotterdam The Hague Airport, a soli 7 km dalla città.


Questa volta abbiamo risparmiato i poveri passeggeri a bordo della produzione di un nuovo imbarazzante Vlog e ci siamo godute il viaggio, lo spazio tra i sedili e il cibo gentilmente offerto dalla compagnia (ma presto vi forniremo testimonianze inedite!).
Purtroppo nessuno ha applaudito all'atterraggio con enorme dispiacere di Gloria.
Arrivati in aeroporto, si può raggiungere la città o con  l’autobus n.33 oppure con il taxi, circa 20 minuti per 35 euro, noi abbiamo scelto questa opzione e abbiamo vinto un aitante taxista olandese di circa 98 anni.

Avvertenza: questo post è ricco di immagini della città e dei suoi dintorni perché a noi piace leggere ma soprattutto ci piace guardare le figure.
SHARE:

26 ott 2017

Must have low cost per l'autunno 2017


Si potrebbe tranquillamente opinare che comprando i pezzi forti di stagione si finisce per vestirsi tutte allo stesso modo.
Verissimo, molto probabilmente è così, ma chissenefrega.
Personalmente mi vesto sempre uguale a me stessa, ma spesso succede che almeno un paio di trend di stagione me li voglio prendere perché sono una debole, ok?
Chiaramente non vado a cercarli da Max Mara, ma sostanzialmente voglio spendere il meno possibile perché so che li userò per due mesi e poi, via, verso nuovi folli orizzonti della moda e desideri discutibili.
Oggi voglio una giacca a quadri? 
Tra due mesi probabilmente ne vorrò una in broccato di velluto senape per spaventare le genti e far fuggire i maschi.
Quindi io ben capisco che non sia saggio comprare da Zara e amici, ma credo che sia una cosa valida per capici basici che vale la pena comprare di qualità, non di certo per una paio di panta culotte rosa cipria di ciniglia.
SHARE:

Ricetta per Halloween: i fantasmi di puré

Halloween è alle porte e l'idea salata di quest'anno prevede l'utilizzo di ingredienti così semplici che sicuramente li avete già in casa: servono infatti patate, latte, burro e parmigiano per preparare un ottimo puré fatto in casa che prenderà la forma di tanti piccoli fantasmi.
Provvedete solo a cercare qualcosa di nero tipo le olive per poter decorare gli occhi e la bocca delle creature paurose.


SHARE:

25 ott 2017

Ispirazioni di autunno e di Halloween

Halloween ci piace perché è l'apice dell'autunno, l'esaltazione dei colori caldi, del tepore di casa, dell'atmosfera un po' decadente, un po' romantica e un po' creepy, dei sapori di zucca e dei dolci appena sfornati.
Ok, noi sforniamo roba tutto l'anno, forse quest'ultima cosa non vale.
Domattina uscirà una nuova ricetta marziana a tema, facile da fare e carina anche per i più piccini.
Nell'attesa possiamo guardare le immagini di chi sa tagliare le zucche meglio di noi e vive l'autunno con giuoia.


SHARE:

24 ott 2017

Beauty Autunno: la Cinica ci rifà la faccia con i nuovi cofanetti viso


Seguire l'Estetista Cinica su instagram stories è gratis e si imparano tante cose.
Innanzitutto ho conosciuto Ignazio, lo spedizioniere dei prodotti cinici invocato dall'alto dei cieli come una preghiera della sera, al quale suoneranno le orecchie più della banda Guido Moretti 1518 di Pietra Ligure, colui che pensava di soddisfare la richiesta di una protezione solare 30 inviando 3 protezioni da 10.
Colui che Ignazio, se non ci spedisci la Luce Liquida, ora sappiamo dove venire a prenderti.
Poi ho imparato che spesso le adepte della bikini body guide di Kayla Itsines ci trollano con le loro foto del prima e del dopo. E non sono entrata nel merito della faccenda perché mi bastava come alibi minimo per non ammazzarmi di fitness per almeno due anni. TeamDivano.
Infine ripete i concetti utili e fondamentali fino allo sfinimento, tanto che persino io che mi dimentico le cose già due minuti dopo ho imparato che è inutile che vi lamentiate della pelle impura se non fate una corretta detersione. E alla parola detersione ormai i criceti del cervello mi portano gli striscioni con le parole contrasto, affinità, panno in microfibra. Se vi siete perse qualcosa potete fare un ripasso qui.

SHARE:

23 ott 2017

Torta di carote con farina di nocciole e crema



La torta di carote è uno dei miei dolci preferiti insieme alla torta di mele e al tiramisù, sostanzialmente questo è il mio trinomio notevole dei dolci.
La amo tantissimo a patto che non contenga mandorle, mi nauseano insieme alle carote, e che ovviamente abbia una dignitosa crema sopra.
Sennò che torta di carote è?
Occorre ( tortiera da 24 cm)

4 carote medio-grandi
160 g di burro fuso
3 uova 
220 g di zucchero di canna 
150 g di farina
100 grammi di farina di nocciole
1 bustina di lievito per dolci

2 confezioni di philadelphia
100 g di zucchero a velo
Noci per guarnire

SHARE:

Perdere qualcosa in viaggio e non ritrovarlo mai più, o forse sì

Vi è mai capitato di perdere qualcosa durante un viaggio?
A me è capitato ed ho attraversato momenti di panico, disperazione, autocommiserazione, pugni in faccia.


Dal metodo Furio al metodo Merdone

Ogni volta che mi accingo a preparare le valigie per un viaggio o per un weekend entro nella modalità del divino Furio: osservo le previsioni meteo, conto i giorni del viaggio, penso a ciò che farò di giorno e di sera, pianifico gli outfit, scelgo i vestiti, le scarpe, le borse e gli accessori del caso.
Dispongo tutti i capi perfettamente suddivisi per categoria sul letto e creo pile ordinate, mettendo alle estremità superiori e inferiori le cose che si gualciscono meno, ripongo le scarpe nei sacchetti di stoffa, spruzzo la valigia col mio profumo del momento e riempio qualunque scomparto con metodica precisione, colmando gli eventuali spazi irregolari rimasti con oggetti piccoli quali foulard, sciarpe, occhiali.
Finisce sempre che qualcosa dentro non ci sta e dai buoni propositi alla Furio precipito nel metodo merdone.


Il metodo merdone consiste nell'aumentare il numero dei bagagli dall'auspicato 1 fino all'infinito.
Non so voi ma io odio il metodo merdone, eppure ci casco sempre.
Quando viaggio da sola, in aereo o in treno che sia, vorrei avere un solo pezzo a cui badare per ovvie ragioni di comodità, praticità, contenimento dell'ingombro, ecc.
Anche in auto è comunque scomodo avere mille borsoni perché in un viaggio più lungo e itinerante cambio spesso hotel e dunque fare il check-in per una notte arrivando alla reception con 6 bagagli - manco fossi Monica Bellucci al Festival del Cinema - è ridicolo, ma tant'è.
SHARE:

22 ott 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Due cuori e una provetta, 2010
«Quello che desideriamo di più al mondo è legarci ad un altro. Per certa gente la scintilla scocca al primo sguardo, l'amore arriva senza neanche annunciarsi, il destino diventa magia... Per quei fortunati all'improvviso tutto è fantastico, si ritrovano a vivere in una canzonetta pop e viaggiano a bordo di un treno espresso! Ma per la maggior parte di noi non funziona così, per noi è tutto un po' meno romantico... Anzi direi che è complicato e difficile: collezioniamo attimi sbagliati, occasioni sfumate e momenti in cui non riusciamo a dire quello che vorremo dire, quando lo dovremmo dire».
SHARE:

21 ott 2017

Consigli letterari non richiesti: libri di cucina


Il sabato è la giornata perfetta per dedicarsi alle cose importanti: pulizie, maschere viso e cucina.
Rispetto ai libri di cucina che aveva mia nonna o mia mamma, quelli attuali sono tutti bellissimi, con grafiche curatissime e fotografie spaziali.
Niente a che vedere con il ricettario di Lisa Biondi.
Il primo tra i miei consigli non richiesti è il libro della mia amica Petunia Ollister.
Si chiama Colazioni d'Autore e riprende il suo famoso format delle #bookbreakfast su Instagram con l'aggiunta delle ricette.
Controllare il suo ultimo #BookBreakfast e leggere la citazione dal libro del giorno è una delle mie cose preferite.
Ho scoperto tanti libri grazie a lei.
SHARE:

20 ott 2017

Erdem x H&M: tutte le foto della collezione

 


Finalmente sono online le foto della collaborazione di Erdem x H&M insieme alle foto del party di lancio.
Come mi aspettavo, lungimirante come la Sibilla Cumana, la collezione è di mirabile beltà e degna di ogni sforzo, coda, lotta all'ultimo sangue per riuscire a comprare qualcosa.
La sensazione è quella di essere catapultati nella campagna inglese di un secolo fa, in mezzo all'erica della brughiera, alla ricerca di Heathcliff.
Sono tutti capi incredibilmente senza tempo che li guardi e sai già che, tra cinque anni, quella blusa plissettata te la potrai rigiocare, senza alcun problema, a qualsiasi cena.
Come tutte le cose che Erdem, è una collezione romantica, poetica, con pizzi, fiori, jacquard, ruches, raso, e strass.
Una roba pazzesca.
SHARE:

19 ott 2017

La sindrome premestruale si può spiegare con le gif

Succede che improvvisamente ti viene voglia di mangiare un plumcake con il prosciutto cotto o le fette biscottate con il brie.
Succede che da un momento all'altro il mento si costella di orrendi brufoli che, per dimensioni e sembianze, potrebbero essere classificabili come pustole di un mai debellato vaiolo di secoli dimenticati.
Tutto queste manifestazioni, in apparenza legati alla presenza di un Poltergeist cattivo,  sono una piccola parte delle gioie che può regalare una sindrome premestruale pesante.
Momento talmente infausto che porta ad un tale sconvolgimento psico-fisico che chi ne soffre dovrebbe avere il diritto di mettersi in malattia almeno un paio di giorni.
Il problema non è tanto il gonfiore, i brufoli, l'aumento di peso, la fame chimica, la stanchezza o l'insonnia ma la vera spada di Damocle è lo sfinimento per le Montagne Russe dell'umore a cui non c'è rimedio.
Nemmeno una cerbottana carica di magnesio può fare qualcosa per tutto questo.

★ Odio tutto e tutti
Da Biancaneve, regina del fuocolare e delle torte fatte in casa, divento improvvisamente Sauron l'Oscuro che detesta tutta la Terra di Mezzo.
Solo con notevole fame.
Penso che potrei conquistare il mondo ed assoggettarlo al mio volere. 
Immagino un regno articolato di carattere feudale con vassalli valvassori e valvassini. 
Immagino un'altissima rupe dove posso buttare tutti quelli che non sopporto, cioè chiunque.

SHARE:

Torta di ricotta all'uva ( senza glutine )

Oggi vi propongo una torta senza glutine a base di ricotta, ci ho messo un bel po' di uva perché la frutta diminuisce sempre i sensi di colpa. Nessuno vi vieta di riempirla invece di gocce di cioccolato!
Ottima per tutti i momenti della giornata: a colazione con una bella tazza di caffè, tiepida a merenda assieme al tè o dopo i pasti per un dessert fresco.

SHARE:

18 ott 2017

Intrattenimento Social: tutti i profili Instagram da seguire se amate Parigi e la Francia

Da sempre amore e odio per questa nazione che più di tutte è in competizione con la nostra bell'Italia e che ci affascina per la sua favolosa capitale, per le bellezze delle sue regioni, per il mare vip, il cibo, la moda, lo stile.
Superando la questione del bidet che non hanno e non usano sebbene forse l'abbiano inventato proprio loro - faccenda talmente usurata da essere sempre tanto utile pretesto per considerarci migliori quanto ormai ammorbante -, è un dato di fatto che la francesità sia di interesse e di ispirazione per molti di noi.

SHARE:

17 ott 2017

Fashion trend: il velluto a coste

Il velluto si suddivide principalmente in due macrocategorie.
C'è il velluto liscio, elegante, da sera, da far pendant con la poltrona del teatro, da imprecare perché sui colori scuri si attaccano tutti i peli di questo pianeta e ci costringe a mettere in borsetta una spazzola adesiva, femminile, romantico, nobile, da adorare perché ci invita ad auto-accarezzarci per godere della sua morbidezza pelosina. Come per gli animali: evitare il contropelo.
E poi c'è il velluto a coste: sportivo, da giorno, da gita in Sud Tirolo, da attivista politico di sinistra con le Clarcks, da Nanni Moretti, apparentemente sempre pulito e in ordine ma con le briciole e i residui di cibo sempre pronti ad annidarsi tra le coste, caldi e comodi e da stirare al contrario.


SHARE:

16 ott 2017

Polpette di zucca e taleggio


Quando preparo la zucca arrosto ne faccio sempre il doppio perché è talmente buona che mi piace poi, ne giorni successivi, mangiarla  così da sola o con un po' di riso integrale.
Con la zucca arrostita si possono poi fare una miriade di cose come i gnocchi o queste polpette col taleggio.

Occorre per 4 persone
1 zucca piccola da circa 400 grammi 
150 grammi di taleggio
100 grammi di ricotta
40 grammi di parmigiano
1 uovo
Sale 
Pepe
Aglio in polvere

Per la panatura
Pangrattato e semi a piacere

SHARE:

Abbonamenti Netflix, Spotify e Audible: 10 euro è un prezzo giusto?

Perché la povertà fa fare simili ragionamenti, amici?
Se fossimo tutti allegramente milionari, ogni giorno potremmo selezionare home decor a pacchi sul sito di Williams-Sonoma senza preoccuparci della stangata della dogana, i preferiti dello shopping fiero e potente si chiamerebbero My Theresa, Luisa Via Roma, The Outnet, Matchesfashion.
Zara sarebbe solo una fermata della metropolitana e H&M un ricordo sbiadito della nostra vita precedente.
Anziché prendere il regionale per andare a Milano potremmo prendere un volo per Londra, fare shopping da Harrod's, mangiare una Shepherd's Pie, sbirciare le aste di Sotheby's, bere un english tea delle cinque e tornare a casa in tempo per guardare Il paradiso delle signore.

E invece ancora nulla, poraccitudine has no limits e si spendono riflessioni sulle priorità anche quando si parla di 10 euro.

10 euro è proprio il costo medio mensile di un abbonamento ai servizi di svago più interessanti dell'ultimo periodo: prendo ad esempio Netflix, Spotify ed Audible perché sono i più noti e perché rappresentano tre categorie differenti di intrattenimento, streaming tv, musica e libri (audio da ascoltare con Audible oppure libri da leggere con Kindle Unlimited).

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.