22 feb 2017

#PensaPulito e arreda con le piante: cosa comprare al vivaio per il jungalow style

Mi è sempre sembrato strano che qualcosa di appartenente al regno vivente possa fare moda, eppure è proprio così. Cominciate a scrivere cani mo... in Google e vedrete che, ancor prima di cani molecolari, vi suggerirà cani che vanno di moda.
Cani che vanno di moda. Fa troppo ridere, ma l'invasione di carlini e di microcani come i chihuahua conferma tutto.

Stessa cosa per la flora: la moda dei cactus è sotto i nostri occhi da qualche anno, piante facili che richiedono poche attenzioni e che continuano a vivere anche se decidiamo di fare un mese di meditazione nella Vashishta Guha alle pendici dell'Hymalaia.
Bisogna fare attenzione a non caderci sopra (fatto!) poiché dopo saranno aculei amari, però queste sono le piante che gratificano e ci fanno sentire in pace con il mondo. Mica i bonsai che impennano il nostro senso di incapacità e inadeguatezza alla vita da zero a voglio un analista.
Gli amici di Folletto e il team del loro progetto #PensaPulito apprezzeranno la nostra voglia di circondarci del benessere delle piante, di portare la natura in casa, di rilassarci con il verde e di prenderci la piccola responsabilità di curare un altro essere vivente. Tranne i bonsai eh, perché con quelli proprio non ce la possiamo fare.



Ma cosa ci raccontano le riviste e le tendenze dell'home decor per quest'ultimo periodo?
La casa si riempie di piante dalle foglie grosse, verdi, carnose, di origine tropicale. Quanto più amate l'occupazione zen del dar da bere alle piante quanto più sarete in trend perché più verde c'è e meglio è: si chiama jungalow style e mira a ricreare un ambiente ricco di piante diverse tra loro e posizionate vicine, come una piccola serra.

Quali piante comprare al vivaio?

Domanda essenziale per arrivare preparati e non come ho fatto io l'estate scorsa che sono andata al vivaio descrivendo piante che non esistono perché il mio cervello aveva mischiato due modelli.
Ed è bene anche non parlare di modelli di piante sempre come ho fatto io perché in quel periodo mi ero imposta di usare meno la parola tipo.
Modelli: di auto. Razze: di animali. Tipologie: di piante. Nessuno ci chiederà la categoria tassonomica o la classificazione botanica, altrimenti vogliamo anche il pulsantone, le cuffie e i gettoni d'oro.
Comunque, giusto per esprimere vicinanza a chi ha studiato agraria, la classificazione di una pianta comune prevede: sottoregno, superdivisione, divisione, classe, sottoclasse, ordine, famiglia, genere, specie.
Io in genere non riesco manco a descrivere la forma delle foglie, ecco perché adesso seguirà un'utilissima serie di foto precedute dal nome della pianta, schemino facile facile per capire cosa ci piace di più e per andare al vivaio con Vita su Marte sul cell.

MONSTERA (se non ho capito male è una varietà di filodendro)





Se non la trovate o non avete più vasi potete farci un quadro

Vari tipi di filodendro


FICUS ELASTICA






FICUS LYRATA


Questo mi sa che cresce talmente tanto da buttarci fuori di casa,
però è ottimo per i loft e i locali coi soffitti alti


SANSEVERIA (detta anche LINGUA DI SUOCERA)





ARALIA



Qui ci hanno spruzzato sopra una quintalata di lucidante per foglie


ALOCASIA (detta anche ORECCHIE DI ELEFANTE, ce ne sono diverse specie)





PILEA PEPEROMIOIDES






CALATEA














SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.