13 apr 2017

Gnocchi di pane della nonna

Oggi vi apro le porte del cuore delle ricette di famiglia ma ammetto subito di aver apportato modifiche alla tradizione per amore delle arterie di tutto il popolo marziano.
La nonna infatti ama usare burro a palate, ho fatto alcune prove e ho visto che praticamente si poteva dimezzare. Nonostante tutto, nonna ha 94 anni. Che il segreto siano proprio le vagonate di burro? Meditiamo gente, meditiamo...




GNOCCHI DI PANE DELLA NONNA (dosi per 2 persone)

150g di pane raffermo (2 o 3 michette o arabo da fare a pezzetti qualche giorno prima e conservare in un sacchetto di carta)
un piccolo mazzetto di prezzemolo
50g di burro
2 uova
1 cucchiaio colmo di parmigiano
sale, aglio in polvere
brodo vegetale per cuocere
burro, salvia e parmigiano per condire

In una pentola capiente mettere a bollire l'acqua per il brodo vegetale (con le verdure o con un preparato per brodo istantaneo bio e sano).
Fondere il burro e tenere da parte, prendere il pane, pesarne 150g e tritarlo nel tritatutto, metterlo in una ciotola e aggiungere il prezzemolo tritato, il burro fuso, un pizzico di sale e di aglio in polvere e mescolare bene; poi incorporare anche il parmigiano e le uova e mescolare ancora. Aggiungere un po' di brodo fino a ottenere un composto adatto a formare i gnocchi in modo che stiano ben compatti.
Formare gli gnocchi di pane a forma di navetta, usando circa 20g di composto per ciascuno fino a esaurirlo (si otterranno circa 18 gnocchi). Cuocerli nel brodo bollente per circa 7 minuti, scolarli con un mestolo forato e passarli in padella con burro fuso e salvia. Impiattare e spolverare con parmigiano a volontà.


Piatto Seletti - Posate Mepra - Bicchiere LSA International

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.