19 mag 2017

Book Shopping: 8 libri da leggere

Nuovo appuntamento coi consigli dalla biblioteca marziana, buona lettura :-)




TANTI BACI DALLA MESMENIA, Fabienne Betting
Un romanzo d'intrattenimento leggero che narra il goffo riscatto professionale di un ex cameriere parigino di McDonald's che si cimenta in un'improbabile traduzione letteraria dal mesmeno, lingua ignota ai più, che lui conosce grazie a un'infatuazione amorosa del suo passato. Imprevisti e colpi di scena divertenti reggono il gioco della piacevole lettura fino alla fine.

TOI E MOI, Aurelia Alcaïs
Una pillola di dolce romanticismo che l'autrice forse aveva concepito per spiegare cosa può essere l'amore semplice a dei bambini grandi o a degli adolescenti; l'ho sfogliato in libreria e l'ho trovato un regalo perfetto per una mia amica innamorata dell'amore e della dolce vita di coppia fatta di piccole cose. Da tenere sul comodino per una botta di ottimismo e rassicurazione.

LA MIA CUCINA CON LE PIANTE SELVATICHE, Meret Bissegger
Se anche voi come me camminate nei prati pensando che sicuramente qualcosa sarà commestibile perché del resto assomiglia a quell'insalatina che trovo già lavata in busta... di certo vorrete saperne di più, per amore nella natura, dell'alimentazione naturale e per avere quel minimo di conoscenza necessaria per scongiurare il rischio lavanda gastrica perché mi sono mangiata tutto il prato pensando che fosse ottima verdura.

STORIE DELLA BUONANOTTE PER BAMBINE RIBELLI, Francesca Cavallo - Elena Favilli
Credo che questo libro ce l'abbiano ormai tutti o quasi. E' stato ed è tuttora un successo incredibile, una di quelle idee così semplici ma così dirompenti da diventare geniali: sono 100 brevi racconti della buonanotte di grandi donne realmente esistite, 100 eroine narrate con un linguaggio semplice e uno stile fiabesco per fare arrivare ai più piccoli le storie di vite vere che hanno fatto la storia, come Margherita Hack, Frida Kahlo, Coco Chanel, Agata Christie. Belle anche le illustrazioni a tutta pagina, grandi e colorate.

LA PIU' AMATA, Teresa Ciabatti
Teresa Ciabatti è stata una delle prime persone che ho seguito su Twitter e attraverso Twitter ho scoperto chi è, dove scrive e come scrive. Il mio colpo di fulmine social, il mio amore 2.0. Questo è il suo ultimo romanzo, catalogato nel cosiddetto genere autofiction, quei racconti autobiografici di storie intense, spesso psicologicamente complicate, che oscillano tra la finzione e il vero senza confessare mai al lettore quale sia la realtà, tenendolo avvinghiato e coinvolto pagina dopo pagina. Qui Teresa racconta la sua infanzia piena di benessere e piena di un padre tanto stimato, potente, necessario, amato e odiato.

LA RAGAZZA DI PRIMA, J.P. Delaney
Già si sa che questa storia diventerà anche un film diretto da Ron Howard (il fu miglior amico di Fonzie, Richie Cunningham, oggi notevole regista di film cult). E' un accattivante thriller ambientato a Londra che ruota attorno ai misteri di una casa domotica che viene affittata a delle condizioni particolari a una ragazza che si innamora dell'architetto che l'ha progettato, ma la ragazza che l'ha preceduta nella sua stessa casa è morta e... Non posso andare oltre altrimenti rischio lo spoiler selvaggio ma è certo che, complice la trasposizione cinematografica, sentiremo parlare a lungo di questa storia.

FOOD DESIGN IN ITALIA, Alberto Bassi
Il mio ultimo acquisto: questo è un libro che ho desiderato per mesi sapendo che sarebbe stato pane per i miei denti e infatti qui si trovano spiegati i progetti e la comunicazione di tanti prodotti alimentari che ben conosciamo e tutti gli aspetti che derivano dal lancio di un cibo in poi, compresa la sua distribuzione, fino al rapporto con la pubblicità e il consumatore finale. Ci sono approfondimenti e curiosità su numerosi prodotti noti come il panettone Motta, il prosciutto San Daniele, il Bitter ecc. Sapevate che le piccole caramelle Golia vennero così chiamate proprio in contrasto con le dimensioni del gigante biblico?

CAMERA D'ALBERGO, Colette
Mi piace sempre attingere dal mio archivio di letture e questo libro di Colette fa parte della mia biblioteca d'annata. E' un bel racconto autobiografico di una vacanza in cui Colette, in compagnia della sua adorata gatta, finirà per indagare su una coppia e sull'amante di lui; perno del libro sono le riflessioni sull'animo umano e sull'incostanza degli affetti, col suo solito distacco ironico e pungente.
Questa citazione, dopo 77 anni dalla pubblicazione del libro, è ancora più che mai attuale: “Una donna che si preoccupa della moda somiglia a tante donne […] ci saranno sempre donne che per principio si daranno da fare per soffrire il caldo d'estate, il freddo d'inverno e la congestione facciale dopo un pranzo”.

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.