12 giu 2017

Gnocchi di ricotta e basilico con salsa di pomodorini confit

Ripudiando gran parte dei cibi considerati "estivi" come melone e prosciutto o insalata di riso con la maionese, io non abbandono i fornelli nemmeno con 40 gradi all'ombra.
Sono peggio di un capitano che non lascia la nave mentre affonda.
Fuori si muore di caldo?
Fa niente, nella mia cucina è ben fresco e io cucino, inforno e friggo.
Questi gnocchi di ricotta, aromatizzati al basilico, sono facilissimi da fare perché non ci sono le patate che danno sempre noia se non si trovano giuste e sono molto freschi ed estivi.
Potete condirli come volete, a me piace farlo con i pomodori confit e le mandorle tostate, ma va a vostro gusto.



Occorre:
Per gli gnocchi
250 grammi di ricotta fresca
100 grammi di farina 00
30 grammi di parmigiano
1uovo
5 foglie di basilico fresco tritate

Per il sugo

200 grammi di pomodorini datterini
olio 
sale 
zucchero
aglio in polvere

lamelle di mandorle tostate

In una terrina setacciare la farina, unite la ricotta, l'uovo leggermente sbattuto, il parmigiano, il basilico e impastate velocemente in modo delicato.
Se necessario, causa umidità, aggiungere ancora qualche cucchiaio di farina.
L'impasto resterà un pochino umido e va coperto e messo in frigo a riposare per un'ora.
Intanto accendente il forno, posizionate i pomodorini tagliati a metà sulla placca coperta di carta forno e conditeli con: sale, un pizzico di zucchero, un pizzico di aglio in polvere e olio.
Cuoceteli a 150 gradi finché non inizieranno a caramellarsi.
Toglieteli dal forno e metteteli in una ciotola, coprite con abbondante olio e aggiungete foglie di basilico.
Il sugo è fatto.
In questo modo i pomodorini resteranno super saporiti e ben dolci, perdendo il loro naturale retrogusto acido.
Prendete ora l'impasto e suddividetelo in filoncino e che andrete a stendere su un piano ben infarinato.
Tagliate con il coltello e avrete i vostri gnocchi.
Ora basta tuffarli in acqua bollente salata e attendere la risalita.
Condite con i pomodori confit e cospargete di lamelle di mandorle, fatte tostare in precedenza in un padellino antiaderente. 
SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.