05 lug 2017

La carta da parati che a casa degli altri sta benissimo

Con la stessa equazione del Venezia è bella ma non ci abiterei, oggi la verdura non sa di niente e i pantaloni a palazzo son comodi ma poi quell'enorme mistero volò, vi attenzionerei sull'altrettanto veritiero: la carta da parati è bella ma a casa mia mmmmh.
E le ragioni sono da individuarsi nella posa, sia essa un fai da te pregno di sbattimento o un fai fare a chi ne sa pregno di monete che se ne volano via, e nella scelta della fantasia, oggi di modissima, domani chissà, dopodomani anche no.

Però a casa degli altri sono troppo belle.
Seguono foto di carte da parati che metterei subito e foto di emozioni che si susseguono a tale idea.





















Quando penso all'idea di metterla io piuttosto che pagare un professionista

Quando penso che se scelgo una bella fantasia poi mi può durare per un decennio

Quando dopo due anni è già diventata bella come le pareti spugnate di arancione abbinate all'arredo etnico


Qualcuno per favore mi può dire perché
si chiama carta da parati anziché carta da pareti?

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.