22 nov 2017

La cucina vintage: accessori utili e belli per chi ama lo stile retrò

Uno dei miei shopping preferiti è senz'altro quello legato alle stoviglie e agli accessori per la cucina. Mi piace molto preparare un dolce, il pranzo o la cena circondata da oggetti belli: ho l'idea che tutto sia più piacevole e facile da fare.
Dalla finestra della mia cucina si vede il verde e la natura che mi rilassano e mi invogliano ad avere un mood da brava massaia, quella che sfornerebbe crostate e sformati di pasta dalla mattina alla sera.
Ma purtroppo esiste l'indice glicemico, le calorie, il lardo alert e tutto quanto mi fa dire ok, mi faccio la pasta di lenticchie con le verdure scondite, ma se uso lo scolapasta smaltato è tutto più buono.

Come ormai sapete, invoglio sempre ad un giro nei mercatini dell'usato e del vintage perché per rifornirsi questo genere sono più che adatti e magari si ha la fortuna di scovare dei piccoli tesori ad ottimi prezzi; per tutto il resto c'è il fantastico internet.
Il mio consiglio per gli appassionati al vintage in stile modernariato o in stile country è quello di non sovraccaricare la cucina di oggetti di questo tipo, altrimenti è facile cadere in un risultato un po' stucchevole e ridondante.
Esporre i pezzi migliori, distribuirli sui ripiani a vista con gusto e armonia e il resto tenerlo negli armadietti e usarlo all'occorrenza.

SHARE:

21 nov 2017

L'uso del cappello e la moda del basco

Ogni volta che sento qualcuno che indossa il cappello come salvavita del bad-hair-day mi sale la preoccupazione circa la durata dell'espediente.
Sarà solo per il tragitto casa-parrucchiere? Sarà che scende un attimo a pisciare il cane? Va a comprare al volo pane e latte e la doccia se la fa dopo? Sarà mia nonna che vuole andare alla messa del martedì prima di farsi la messa in piega dalla Luisa?
Tutto il resto penso che non potrei accettarlo. Se c'è qualcuno che si mette il cappello per non lavarsi il capello vi prego, non ditemelo, non voglio sapere.
Anche perché, mio malgrado, ho saputo di gente che non lava mai i cappelli perché il panno si rovina.
E io ho appena comprato il Napisan e sto diventando ipocondriaca e misofobica come Carlo Verdone.

SHARE:

20 nov 2017

Biscotti con tre cioccolati


Perché limitarsi ad un solo tipo di cioccolato quando si possono usare tutti e tre?
Per non essere mai magri nella vita, ecco perché.
Questi biscotti sono super facili da fare, gustosi, morbidi, perfetti per i momenti Hygge autunnali e anche da regalare a Natale.
Occorre

250 g di farina 00
150 g di zucchero 
1 uovo
130 g di burro
1 bustina di lievito
100 g di cioccolato fondente
50 g di cioccolato bianco
50 g di cioccolato al latte
1 pizzico di cannella
50 g di granella di nocciole

SHARE:

Bambini: è possibile sopravvivere al loro potere?

Lavorate in un pubblico esercizio? Siete insegnanti? Avete mai guardato Tata Lucia?
Allora mi sa che il criceto sta estraendo dall'archivio del vostro cervello il volume intitolato Nel 99% dei casi il problema non sono i bambini.
Qui di seguito ci sono poche ma basilari dinamiche scatenate dal rapporto adulti-bambini, genitori-figli. Abbiamo tre opzioni: ci arrendiamo, scateniamo l'inferno, inoltriamo questo link a qualcuno che ne ha bisogno.

SHARE:

19 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Profumo di donna, 1974
«E chi ti ha detto che il sole è bello? La pioggia è bella, Ciccio, la pioggia è umore, è musica».
SHARE:

18 nov 2017

Beauty trend: ombretti burgundy

Ogni anno il borgogna torna, come torna l'insalata di riso a luglio, ma di solito lo troviamo negli smalti e nei rossetti.
Tutte noi abbiamo uno smalto Rouge Noir o simili che mettiamo sistematicamente alle prime foglie che cadono.
Quest'anno però la vera novità da comprare è l'ombretto burgundy per lo smockey eyes.

SHARE:

17 nov 2017

Teddy bear coat: i migliori cappotti in lana bouclè online

Questo è un trend che pattina un attimo sul labile filo della possibile ciofeca.
Perché i cappotti in lana bouclè, che ricordano una pelliccia di orsetto, sono abbastanza difficili da portare anche se in realtà non hanno pelo, non sono montoni o giacche foderate.


Si necessita una certa cura ed attenzione ai dettagli, se possibile, ancora maggiore rispetto ad un normale cappotto.
Secondo me possiamo riassumere i punti chiave così:

✄ Peloso sì, ma con garbo
Il nome  di questi cappotti riprende proprio il pelo dell’orsetto di peluche che tutte abbiamo avuto da bambine.
Solo che appunto si possono avere orsetti nuovi o orsetti di dieci anni e la differenza si vede.

SHARE:

16 nov 2017

Desideri ardenti: le scarpe di Polly Plume

Faccio la dura, ma in realtà ho un cuore di panna e vengo smossa verso l'entusiasmo per cose girly di una banalità disarmante: glitter, velluto, fiocchi e roba rosa.
Immagino che questo genere di cose non siano socialmente accettate dal mondo maschile etero sessuale, ma ce ne freghiamo altamente.
Sono quindi andata in brodo di giuggiole quando sono finita sul profilo Instagram di Polly Plume e ho visto le loro meraviglie.


Ballerine!
Fiocchi!
Glitter!
Velluto!
Rosa!
Voglio tutto.

SHARE:

Torta alla crema di formaggio e mele

La sublimità marziane e marziani: l'unione della tradizionale torta di mele con un'idea della cheescake americana, una cottura che la rende compatta e lucida in superficie e morbida all'interno.
Molto facile da fare, l'ho messa a punto settimana scorsa mostrando alcuni passaggi sul mio instagram stories e ovviamente la richiesta della ricetta è arrivata a gran voce.
Prendete gli ingredienti e fatela per il dolce weekend, aspetto le vostre foto!


SHARE:

15 nov 2017

Book Shopping: 8 libri da leggere

Nel consueto appuntamento con i consigli per le letture, oggi abbiamo libri che ho letto, libri di cui mi hanno parlato e piccole gioie dell'intrattenimento. A voi la scelta, per leggere o per regalare.
In fondo al post ho messo anche il mio video preferito della Murgia che stronca Fabio Volo.
SHARE:

14 nov 2017

Moda e piccoli negozi del cuore: Joanie Clothing

La gioia di trovare dei nuovi negozietti online che propongono qualcosa di diverso dalle grandi catene, è pari a quando si gira in una nuova città e si scovano quelle piccole boutique davanti alle quali innalziamo sacri altari di devozione e ringraziamento eterno.
Il mio cero del mese l'ho acceso nel sito british di Joanie Clothing, scovato attraverso una foto su Tumbrl e subito perlustrato in ogni sua sezione.


SHARE:

13 nov 2017

Ciambella salata con porcini, parmigiano e erbe aromatiche

La ciambella salata è un rustico senza lievitazione velocissimo e facile da fare che non implica lievitazione o grandi abilità tecniche.
Chiaramente può personalizzato a proprio gusto sostituendo i funghi con salumi o altre verdure.


Occorre( stampo da 24 cm)
300 grammi di porcini saltati con aglio e olio
3 uova
170 g di yogurt bianco
100 g di latte
80 g di olio di semi
100 grammi di parmigiano
200 g di farina 00 autolievitante per salati ( in alternativo va bene una bustina di lievito istantaneo per pizza)
50 grammi di farina di avena
trito di erbe aromatiche a piacere ( es timo)

SHARE:

Moda Capelli: è tornata la frangia a tendina, sarà colpa di Gemma Galgani?

Oh, la frangia! Croce e delizia dello styling del capello e della persona intera.
Tanto è bella quella di Sienna Miller, quella di Alexa Chung e quella di chiunque appena uscito da un bravo parrucchiere e tanto è imbarazzante quella piastrata piatta (nel 2017 NO) e magari corredata di vivaci doppie punte.
Nello specifico, la frangetta che tanto sarebbe bello sfoggiare nell'anno del suo ritorno, è quella alla francese a tendina, dove per tendina si intende un bel sipario in velluto corposo e non la tenda a fili che troviamo all'ingresso del salumiere, perché qui potremmo aprire la ferita sanguinante delle frange Monini, Farchioni e di tutti i frantoi riuniti ma ho lo stomaco debole e lascio a voi l'immagina, puoi.


SHARE:

12 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Segui il tuo cuore, 2010
«Fidati del tuo cuore se il mare prende fuoco. E vivi per amore, anche se le stelle camminano indietro».
SHARE:

11 nov 2017

Cinque cose da fare nel weekend

Esiste una parola in tedesco che ha una connotazione alternativa meravigliosa: Feierabend.
Che come affermazione significa tipo arrivare a fine giornata e dire "evviva"e quindi  arrivare al venerdì sera e gioire per il weekend.
Ma cosa fare?

ANDARE A VEDERE THORAGNAROK


Se siete amanti del mondo Marvel dovete correre, correre.
Un film Marvel si va a vedere sempre e comunque e si sta in sala fino alla fine dell'ultimo titolo di coda.
Questo è l'ultimo della trilogia di Thor.


SHARE:

10 nov 2017

Wishlist: desideri di novembre

Con i primi freddi tornano prepotenti nuovi e discutibili desideri che intendo assecondare.
Chi sono io del resto per oppormi al bieco consumismo?


Andiamo con ordine:
SHARE:

09 nov 2017

POSTI STRANI DOVE DORMIRE: le suites del molo di Scheveningen a L'Aia

L’Aia, in olandese si dice in modo impronunciabile Den Haag, è una piccola e tranquilla cittadina affacciata direttamente sul Mare del Nord che vanta palazzi reali, quartieri dello shopping, parchi, ma soprattutto la spiaggia più famosa di tutta l'Olanda.
Uno dei punti più interessanti della città è proprio il mare e la zona della spiaggia di Scheveningen che  ha esattamente tutto quello che ci si aspetta da una spiaggia del nord: vento, onde, surfisti biondi e un molo da film.

SHARE:

Torta di riso e spinaci

Dopo aver fatto il mio primo timballo di riso, mi sono decisamente appassionata al genere e sto sperimentando diversi tipi di torte al forno a base di riso e verdure: risolvono buona parte dell'appetito e sono comode da preparare in anticipo e poi riscaldare al momento.
Questa ricetta è vegetariana e, cercando il pangrattato adatto, può essere anche senza glutine.
Sebbene gli ingredienti siano molto semplici è già molto gustosa così, ma a piacere si possono aggiungere altri ingredienti per rinforzarla tipo speck o fontina a cubetti.


SHARE:

08 nov 2017

Piccoli oggetti di culto per l'home decor: i fiammiferi

Oggi si sprofonda in una delle più ambite collezioni anni 80, quella delle scatolette di fiammiferi che riempiva vasi e cesti dei salotti delle case di coloro che viaggiavano e frequentavano molti locali e ristoranti.
I fiammiferi, amati dai fumatori molto più degli accendini a gas e a petrolio perché non alterano l'aroma della fumata, erano spesso il cadeau che si riceveva al momento di pagare il conto della cena alla cassa, qualcosa di più di un biglietto da visita perché era un oggetto utile che, per grafiche originali e colori accattivanti, è subito diventato un must da collezione.


Ci sono locali storici che hanno ripreso questa moda vintage offrendo ai loro clienti le ambite quanto più rare scatoline, ci sono brand e designer che stanno cominciando a proporre dei piccoli oggetti di culto, come ad esempio Vitra e Hay.
SHARE:

07 nov 2017

Moda: shopping selection da Arket, l'ultimo nato del gruppo H&M

Per la giuoia di poter navigare nella vastità della moda che ce ne frega, dobbiamo aggiungere tra i preferiti Arket, nuovo brand di abbigliamento e accessori moda e casa del gruppo svedese di H&M.
E' notizia recente che H&M abbia subito un calo del 20% delle vendite nello scorso trimestre: probabilmente il tardivo ingresso nel mercato online ha rallentato la comprensione delle nuove dinamiche nei negozi fisici con conseguente esubero di merce assortita e di punti vendita stessi.


SHARE:

06 nov 2017

Plumcake al cioccolato fondente e pere

Pere e cioccolato è un binomio di gioia, amore e pace galattica.
Personalmente amo il cioccolato fondente e ad alta percentuale, ma per questo plumcake potete usare il cioccolato che preferite, anche quello al latte se non amate il fondente.


Occorre:

200 grammi di burro
150 grammi di cioccolato fondente
70 grammi di cacao in polvere
250 grammi di farina
200 grammi di zucchero di canna integrale
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere di latte
2 uova
3 pere 
SHARE:

Trashate arretrate: è tutto un business

Questa settimana sarà lunga e pesante, meno male che c'è tutto questo.


ULTIME DAL GRANDE FRATELLO VIP
Riassunto:
▫ Sesilia Cechu Gorda Rodriguez vuole bombare con Ignazio Moser ma si sente una merda a disagio perché è ancora fidanzata con Francesco Monte.
▫ Francesco Monte entra in casa e fa il remake de Il Padrino asfaltando il rivale Ignazio che rimane impressionato dalla sua bellezza e dalla sua altezza (!).
▫ Cecilia gli dice: "Tu vai avanti, segui i tuoi sogni, non mi aspettare".
▫ Signorini: "Cecilia, lo ami ancora? - Cecilia: "Non lo so".
Risultato: Monte lasciato in diretta nazionale perché lei vuol sentirsi libera di ballare sui tavoli senza che lui la giudichi una mignotta (scusate, cito testualmente) e gli preferisce uno che ci ha provato con tutte, ha fatto piangere madri di famiglia e colleziona stelline sulla Smemo.
Cecilia osannata in studio per il suo coraggio. Ok.
Poi ovviamente bombano nella suite senza sensi di colpa. E lui in confessionale ha detto di sentirsi svuotato.
Onesto.



SHARE:

05 nov 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Il discorso del re, 2010
«Vi esorto solo a non farvi governare dalla paura».
SHARE:

04 nov 2017

Trend: il vinile per l'autunno 2018

Prima di affrontare il tema del ritorno del vinile, vorrei specificare che l'alto riferimento culturale per questo trend è solo uno: Britney Spears in Ops I did it again.
Chi nega lei, l'MTV di quegli anni e parla solo delle super model fine anni 90,  mente a se stesso.
Ora, insieme a stivaloni rossi, flosci e a calza, in questo anno domini sempre più revival, è tornato prepotente anche il vinile.
Pantaloni, gonne, trench, stivali e altri orpelli.
Sicuramente non è un capo facile da indossare, non solo in termini di accostamenti, ma proprio per il micro clima che può generare a contatto con la pelle.
Ma è indubbiamente un materiale che dona in tre secondi personalità e vi può far sentire le più fighe della terra in pochi secondi.

Mettetevi un paio di pantaloni neri, una maglietta bianca e delle scarpe carine: educanda o cameriera.

Mettetevi un paio di pantaloni in vinile e una maglietta bianca: panterona, super model anni 90, la più figa e calda della terra.

Insomma, il vinile può avere anche il suo lato terapeutico.
Personalmente, l'accostamento che preferisco è pantalone rosso, camicia bianca e cappotto cammello.


SHARE:

03 nov 2017

Accidental Wes Anderson: dalla pellicola ad Instagram

A volte mi chiedo se internet possa essere ancora un luogo interessante da frequentare e non la solita fucina di polemiche,trash e follia.
Ma il cosmo e il caos sono sempre meravigliosi perché, quando meno te lo aspetti, vieni smentita e trovi cose magnifiche che bilanciano tutti chakra.
Di solito vengo smentita su Instagram dove si guardano le figure e non si leggono le parole, credo non sia un caso.
Di profili di foto belle è pieno, soprattutto a tema Italia, viaggi o cibo, ma quelli che mi solleticano di più le mie sinapsi sono quelli con un concetto dietro come Accidental Wes Anderson.

SHARE:

02 nov 2017

Beauty invernale: mani screpolate


Sulla questione beauty-meteo sostanzialmente c'è poca pace: d'estate c'è il problema della pelle lucida, della crema solare, poi c'è una piccola tregua a settembre e poi iniziano le rogne invernali.
Tagli indicibili sulle labbra, screpolature, rossori e mani di carta vetrata, buone per carteggiare una vecchia porta.
Nell'anno 2017 non ci sono solo le banali creme mani, ma ovviamente si riesce a trovare qualsiasi diavoleria per sistemare la pelle che tira.
SHARE:

Plumcake per la colazione o per la merenda: Amor Castagna

Ormai molti di voi sanno che la base operativa marziana è collocata sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, in provincia di Varese.
Tra le varie specialità locali c'è il Dolce di Varese, anche detto Amor Polenta perché uno degli ingredienti principali è la farina di mais che solitamente si usa per fare la polenta.
Il dolce originale è un tortino perfetto per il tè o per la colazione, senza lievito e cotto nel suo stampo tipico con le scanalature che agevolano il taglio della fetta.
Naturalmente lo si può cuocere in qualunque altro stampo da plumcake.
Questa è una versione autunnale che prevede anche la farina di castagne di cui, qui su Marte, cominciamo a drogarci da fine settembre in poi.

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.