22 nov 2017

La cucina vintage: accessori utili e belli per chi ama lo stile retrò

Uno dei miei shopping preferiti è senz'altro quello legato alle stoviglie e agli accessori per la cucina. Mi piace molto preparare un dolce, il pranzo o la cena circondata da oggetti belli: ho l'idea che tutto sia più piacevole e facile da fare.
Dalla finestra della mia cucina si vede il verde e la natura che mi rilassano e mi invogliano ad avere un mood da brava massaia, quella che sfornerebbe crostate e sformati di pasta dalla mattina alla sera.
Ma purtroppo esiste l'indice glicemico, le calorie, il lardo alert e tutto quanto mi fa dire ok, mi faccio la pasta di lenticchie con le verdure scondite, ma se uso lo scolapasta smaltato è tutto più buono.

Come ormai sapete, invoglio sempre ad un giro nei mercatini dell'usato e del vintage perché per rifornirsi questo genere sono più che adatti e magari si ha la fortuna di scovare dei piccoli tesori ad ottimi prezzi; per tutto il resto c'è il fantastico internet.
Il mio consiglio per gli appassionati al vintage in stile modernariato o in stile country è quello di non sovraccaricare la cucina di oggetti di questo tipo, altrimenti è facile cadere in un risultato un po' stucchevole e ridondante.
Esporre i pezzi migliori, distribuirli sui ripiani a vista con gusto e armonia e il resto tenerlo negli armadietti e usarlo all'occorrenza.



PICCOLI ELETTRODOMESTICI E ACCESSORI
Ariete ha fatto una linea di piccoli elettrodomestici retrò nei colori pastello che ben si abbinano nelle cucine in cui prevale il legno chiaro o sbiancato o l'acciaio, bello il tostapane azzurro polvere.
Se amate bere tisane e infusi all day long il santo subito è decisamente il bollitore, nella foto c'è quello color crema di Russel Hobbs.
C'è anche la bilancia in vecchio stile: ne ho una da decenni quasi identica rossa, la metto in bella vista ma la uso solo per pesare la pasta e il riso, per tutto il resto vince la bilancia elettronica di precisione (vintage ok, ma fino a un certo punto), quella verde è di Excélsa ed è proposta in molti altri colori.

CONTENITORI
Le uova non andrebbero conservate in frigo ma a temperatura ambiente, ecco che, se si ha lo spazio, il portauova diventa un oggetto che fa anche arredo: c'è il cestino in metallo grande o piccolo e l'armadietto in legno.
Sempre in metallo c'è lo scolapiatti, il portautensili, le scatole retrò di Kellogg's e Coca-Cola e il barattolo in alluminio per lo zucchero che magari troviamo anche a casa della nonna.

POSATE
Qui si squarcia il cuore: abbiamo un debole per Mepra, azienda storica di manifattura italiana, perché le posate sono solide, hanno un bel peso che fa subito stile e riccanza e ci sono per tutti gli stili di tavola e in tutti i colori del metallo. Per richiamare le posate di una volta ho selezionato il modello vintage in acciaio color peltro.

PER CUCINARE
Ecco il famoso scolapasta smaltato che fa più buona anche la pasta senza glutine; utilissimo lo spremiagrumi in vetro con brocca graduata che si può utilizzare anche per altro; il bricco nero per il latte e il bricco azzurro graduato all'interno.
Infine le padelle e le casseruole: le più retrò sono quelle in rame o quelle in alluminio con i manici in contrasto in ottone, nota dolente è sempre il prezzo. Tra tutti i marchi in commercio Ottolini è uno dei più convenienti.

SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.