31 gen 2017

Plumcake alle arance con rum e semi di papavero

Plumcake alle arance super veloce, ma molto gusto e di effetto.
Potete variarlo a vostro gusto, ad esempio al posto dei semi di papavero potete mettere gocce di cioccolato amaro.


250 grammi di farina con lievito
180 grammi di zucchero
100 grammi di burro
2 uova
1 bicchierino di rum
2 arance
1 cucchiaio di semi di papavero

SHARE:

Cosa comprare con i saldi: il cappotto cammello

E' uno di quei capi classici e intramontabili che in alcune annate si fa sentire in modo più prepotente, ma pur sempre presente nelle collezioni moda. Può cambiare il taglio, la lunghezza, il tono del colore, il collo ma possedere un cappotto cammello è come possedere un paio di jeans, un abito nero, una giacca in pelle: anche Don Abbondio direbbe che s'ha da fare.
Problematica correlata: i più belli costano come un gregge di agnelli prima del periodo pasquale.
Perché?
Perché il mondo è severo e perché i tessuti più pregiati fanno rima con cachemire, alpaca, mohair, lana di cammello, lana di baby lama.


SHARE:

30 gen 2017

Primavera 2017: l'haute couture che non ci metteremo mai

Ci sono cose che mi ridimensionano subito, che mi riportato alla triste realtà quando ho il cervellino che viaggia e fantastica: guardare i profili IG dei super ricconi d'Europa- quelli veri eh, mica i rapper col Porsche- leggere Smeraldi a Colazione di Marta Marzotto, la scalata sociale di Kate Middleton e guardare le foto dell'haute couture parigina.


Collezioni che giammai indosserò perché dubito che farò mai un red carpet per un Oscar, ma che sono di una beltà sconvolgente, in particolare quest'anno dove ci sono state anche un sacco di novità.

Maria Grazia Chiuri per Dior
SHARE:

Trashate arretrate

Come quando a scuola si fa il ripasso prima della verifica.
Poi non vi interrogo ma almeno mi sento orgogliona di consolidare la vostra cultura trash.


SHARE:

29 gen 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Hong Kong Express, 1994
«In realtà conoscere veramente qualcuno non significa nulla. La gente cambia. A una persona un giorno può piacere l'ananas e il giorno dopo qualcos altro».
SHARE:

27 gen 2017

Cibo: nuove aperture milanesi da provare nel 2017

Milano è sempre una fucina di nuove aperture e nuovi ristoranti che fioriscono evviva come funghi prataioli.
Tra le novità che non ho ancora segnalato/provato in questi mesi abbiamo:

Fancy toast Milano

Finalmente un posto dove mangiare toast strani e discutibili come una qualsiasi bionda di Los Angeles amante dell'healthy food  e dei semi di chia.
Avocado Toast, toast con salmone e semi, toast dolci con frutta fresca come se fossimo in California.
Tutto accompagnato da centrifughe e succhi.
Il posto si trova in zona Moscova.

SHARE:

I nostri #WhatsInMyBag onesti

Il What's In My Bag è uno dei visual trend carini nati nella rete per farsi conoscere meglio attraverso i propri oggetti quotidiani, ovvero mostrando quello che c'è nella nostra borsa.
E' noto che la borsa delle donne sia un oggetto del demonio capace di contenere l'indicibile, l'impossibile e l'inverosimile, intesi come inaspettata manifestazione del divino in risposta a una necessità considerata vitale che si traduce in lima per le unghie quando te ne sei scheggiata una nel camerino di H&M o anche grazie madre che nonostante la menopausa c'hai ancora un assorbente del 2001 spesso 3 centimetri ma va bene lo stesso perché mi sto allagando.


SHARE:

26 gen 2017

Guitar strap: la tracolla decorata per le borse

C'è stata una sola stagione in cui non ho mosso alcun lamento nei confronti della moda: quando andava di moda il normocore e il vestiario da suora laica minimal che va da Cos che tanto mi garba.
A volte mi capita di apprezzare anche cose più frivole e leziose come velluto, rosa, fiori, sole, cuore e amore, ma son rare eccezioni.
Mettetemi addosso una gonna a fiori fucsia e a breve cercherò di strapparmela per gettarla nel baratro del Monte Fato e porre fine ad un simile disagio.
Il problema è mio che detesto gli orpelli e gli eccessi e vado in brodo di giuggiole per le cose super basiche e concettuali.
L'ultimo trend in fatto di borsa mi porta dunque a percepire un disagio livello "panna nella carbonara", ma è giusto divulgare la notizia e il verbo perché se dio vuole non tutti hanno i miei stessi gusti nevrotici.
Sto parlando delle tracolle super decorate intercambiabili che sono apparse negli ultimi mesi su ogni borsa costosa e desiderabile pensata da mente umana.


SHARE:

#PensaPulito e mangia pulito: 8 trucchi per perdere peso e mangiare sano

Sarebbe anche brava ma non ha voglia.
Potrebbe fare di più.
Ha potenziale ma non si applica.

Alzo la mano e vi dico ciao amici, questa sono io.

Perché arrendersi alla noia orbitante del protocollo quando con un minimo di logica e arguzia si può puntare alla massima resa con minima impresa? Questo era quello che pensavo tra i banchetti di scuola specialmente quando dovevo affrontare storia e matematica.
Ma non sempre la furbata funziona a dovere con tutto.
Col cibo ad esempio è uno sfacelo: sfondarsi di cioccolatini e pasta al forno è davvero una minima impresa, peccato che porti alla massima resa del peso.

Ma - udite, udite - oggi voglio dimostrarvi che almeno la teoria la so e uno special thanks va al progetto #PensaPulito di Folletto che stimola le nostre menti birichine a dimostrarvi che sotto-sotto siamo anche delle brave personcine: finora vi abbiamo parlato di come fare ordine, dei guardoni di balene, dei buoni propositi per l'anno nuovo e oggi metterò nero su bianco qualche trucchetto per tenere a bada il desiderio di sbranarsi anche i muri.

SHARE:

25 gen 2017

Trend: occhiali da sole piccoli

Fuori ci sono meno sei gradi e pare folle parlare di primavera o occhiali da sole, ma lo sappiamo tutti che in men che non si dica staremo nuovamente boccheggiando oppresse dall'afa e martoriate dalle zanzare.
Mi si spezza il cuore a dirlo, ma è evidente che gli occhiali oversized siano ormai passati e il nuovo trend è un ritorno alla piaga degli occhiali da sole piccoli che usavamo quando volevamo imitare Brenda Walsh nel 1992.
Sono occhiali che non danno giustizia a tutti i visi o a tutti i nasi, ma indubbiamente ci sono soluzioni molto carine.
Come devono essere?
Piccoli, di forma tondeggiante e possibilmente con le lenti colorate nelle sfumature del blu.
Certo, il rischio Steven Tyler è dietro l'angolo.


SHARE:

Va bene la moda ma ci servono anche i classici pantaloni a sigaretta

Li chiamano pantaloni da ufficio perché hanno un taglio classico e intramontabile, minimal e senza eccessi, adatti per qualunque occasione, perfetti come capo strategico da valigia.
Con qualche cambio tattico risolvono il look da mattina a sera: sneakers, mocassino, tacco 12, dolcevita, cardigan, camicia, giacca, t-shirt, ma anche top di pailettes, di pizzo o chiodo in pelle.

Ce li propongono in misto lana, cotone elasticizzato, lino e prevalentemente in pregiato puro poliestere ma ci piacciono perché sono comodi.
Spesso il loro orlo è giusto alla caviglia e quando è proposto più corto del solito c'è la gioia per gli gnomi come me che non devono pensare al sarto cinese as usual.
Benetton e Sisley ne son sempre stati pieni ma, sebbene offuscati dalle altre proposte moda, si possono trovare in molti altri negozi e shop online. Ci avete chiesto dove, come, quando e perché ed ecco che l'oracolo marziano non si fa attendere.
Tenere sempre d'occhio e rovistare da Asos, Zara, Massimo Dutti, Gap, Banana Republic e cercare pantaloni a sigaretta.
In fondo al post un'utile selezione.


SHARE:

24 gen 2017

#Womensmarch e una nuova speranza per il genere umano

Da bambina mi immaginavo il 2017 come l'anno in cui ci saremmo spostati con le navi spaziali e le malattie si sarebbe curate tramite magiche macchine auto-rigeneratrici cellulari in grado di curare ogni male con due ore di sonno.
Immaginavo un futuro progressista, super aperto, senza alcun oscurantismo antico e sorridevo ai racconti di mia madre quando mi parlava delle minigonne negli anni 60.
Invece il 21 gennaio del 2017, in barba al progresso, alla scienza e alla ragione, un numero infinito  di persone si sono radunate nelle piazze di tutto il mondo per manifestare per i diritti delle donne e delle minoranze.
Nel 2017.
In America e Europa.

Lui vince TUTTO

SHARE:

Pins Trend: dove comprare le spillette più belle

Casomai non fosse super chiaro, siamo nel pieno fulgore dell'appiccichiamoci su qualunque cosa, trend che ricomprende ricami, patch, toppe, spille e spillette.
Ora non state a fare calcoli approfonditi sull'età che ci appartiene, ma tutto ciò ci ricorda le nostre collezioni di bambine, forse la prima cosa che ho collezionato assieme ai Paciocchini e alle merendine del Mulino Bianco.
Oggi come allora, la collezione di spillette rischia di diventare un'ossessione perché i soggetti sono sempre più vari e desiderabili e abbinati in modo diverso possono esprimere nuovi messaggi della cultura pop e rinnovare un giubbino di jeans, il collo di un cappotto, il rever di una giacca, dei berretti, una t-shirt.

SHARE:

23 gen 2017

Grissini di zucca

Quando finirà la stagione della zucca sarò triste come dopo un bacio di un Dissennatore perché io la mangerei anche come spuntino di mezzanotte.
Per fare questi grissini di zucca occorre:

70 grammi di zucca già arrostita al forno e fredda
1 rametto di rosmarino
200 gr di farina 
100g di acqua 
3g di  lievito birra 
1/2 cucchiaino di zucchero
3 cucchiai di olio
1/2 cucchiaino di sale



SHARE:

La ricchezza ci fa belle e Kate Middleton e Chiara Ferragni lo sanno

Quelli che dicono sposa bagnata sposa fortunata sono gli stessi che si sono inventati che i soldi non fanno la felicità.
Non starà a me verificare l'autenticità religiosa di tali postulati ma senz'altro vorrei elencare tutte le gioie che possono dare i soldi e la carta oro illimitata che ci consentirebbero di:
☆ fare shopping senza chiedere il prezzo
☆ fare shopping ad ogni girata di pagina di Vogue
☆ regalare ai poveri le collezioni moda dell'anno precedente (beneficienza di lusso, mica gli darei più il maglioncino Oviesse coi pallini di lana)
☆ comprare case in scioltezza
☆ arredarle con qualcosa di più pregiato del Mondo Convenienza
☆ rinnovare gli arredi così come adesso rinnovo le calze 15 denari
☆ dimenticare cosa sia l'Ikea, i suoi tovaglioli, le sue candele, le sue polpette di renna e le sue orchidee a 3,99 euro
☆ andare a mangiare abitualmente da Cracco o da Bottura anziché al cina-giappo all you can eat
☆ programmare all'ultimo momento un viaggio a Bali anziché programmare una gita a Mantova
☆ diventare più bella con trattamenti beauty quotidiani

SHARE:

22 gen 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Star Trek: the next generation
«È possibile non commettere nessun errore e perdere lo stesso. Non è una debolezza, è solo la vita».
On Air: Youth - Daughter

SHARE:

20 gen 2017

Pennelli ovali: l'ultima moda del make-up

Per me il mondo dei pennelli è ancora un mondo pressoché misterioso ed ignoto come una lezione di Rune Antiche.
Non ho ancora ben capito con cosa dovrei stendermi il fondotinta.
Con la beauty blender?
Un pennello piatto?
Un cazzuola inglese da scavo archeologico?
Avevo appena fatto in tempo a capire che le dita non erano la cosa più indicata e che forse mi serviva un pennello adatto che sbam il pazzo mondo del beauty ha iniziato a snobbare i normali pennelli per un nuovo trend: gli oval brushes ovvero i pennelli ovali.


SHARE:

Tutte Signore degli Anelli

I maniaci delle energie positive si tengono lontani dagli oggetti appuntiti e pieni di spigoli, non amano i triangoli, né i quadrati e penso che per un dodecagono possano sclerare, la loro figura geometrica preferita è il cerchio.
Li riconoscete perché sono quelli che portano sempre al collo un laccio nero, in cotone o caucciù, con appeso un ciondolo rotondo in pietra dura tipo diaspro, corniola, occhio di tigre, ossidiana o shungite.
Quanto saranno presto troppo moda, penso io ogni volta che li vedo.
Perché trend chiama trend, cerchio chiama cerchio, chiodo giallo scaccia chiodo giallo e così via.


SHARE:

19 gen 2017

Il Barbour nel 2017

Se siete nati nei primi anni 80, sicuramente ricorderete alcune cose che abbiamo bramato in modo indegno durante l'adolescenza: gli anfibi Dr. Martens, il frangione bombato di Brenda Walsh e il Barbour, giacca cerata delle mitologia inglese che i nostri genitori non volevano comprarci visto il prezzo stellare.
Non so cosa ci spingesse a desiderare così tanto quella giacca costosa.
Forse la voglia di fingerci delle fanciulle della campagna inglese che portano a passeggio il loro setter breton?
Forse, comunque io avevo quello classico, dotato di spilla sul colletto, gilet in pelo e barattolino di cera per renderlo impermeabile come lo scafo di una barca da pesca nelle Ebridi esterne.
Stanzia ancora intatto e pressoché prossimo all'immortalità, nel mio armadio.
Dopo il ritorno del bomber, giacca che mai ho apprezzato molto perché in grado di rendere maschile e sgraziata anche Kate Moss, sono invece felice del ritorno del Barbour perché quell'atmosfera da campagna inglese umida e nebbiosa, vi dirò, a me piace.
Nell'anno domini 2017 questa giacca parte dalle 369 euro, ma è indubbiamente indistruttibile e super adatta per vento e pioggia.
Ecco qualche idea su come indossarla che non preveda il fango della campagna o un cane da caccia o il frangione di Brenda insieme ad un paio di 883.
Questa giacca poi è super bella anche indossata da un uomo.

SHARE:

Tartiflette al taleggio

Le ricette con le patate solitamente piacciono a tutti, se poi ci si aggiunge anche una buona dose di formaggio la gioia si moltiplica.
Ecco la mia versione di tartiflette col taleggio - quella originale francese prevede il formaggio Reblochon - già collaudata più volte da capodanno in poi.
Basta togliere la pancetta e il piatto diventa anche vegetariano.


SHARE:

18 gen 2017

Store minimal dove comprare online

MONKI
Catena nordica che purtroppo non vende in Italia, ma di cui è possibile comprare online.
I prezzi sono molto contenuti e vende capi molto interessanti, soprattutto la sezione camicie che ha una vasta offerta che spazia da tagli over e ad A fino a stampe e righe.
Ci sono cose che potreste trovare da Cos, ma con prezzi nettamente inferiori. 

                                


SHARE:

Tendenze Casa: le pareti scure

In netta contrapposizione allo stile nordico che vuole una casa tutta chiara, dai muri, ai pavimenti, alle piastrelle, agli infissi, c'è la tendenza di creare un ambiente accogliente e di stile con le pareti scure.
E' senz'altro uno dei trend che preferisco ultimamente poiché, dopo mesi di scervellamento sul colore da scegliere, ho da poco rinnovato alcune pareti del salotto con un bel blu-verde-piuma-di-pavone.
Come ci insegnano le grandi gallerie, i muri scuri sono dei fondali perfetti per far risaltare le opere d'arte (casomai aveste un Magritte o un Modigliani originale!) o più modestamente poster, fotografie o una collezione di vasi colorati.


SHARE:

17 gen 2017

Steal her look: nuove dallo street style

Sono reiniziate le settimane della moda e con esse lo street style inutile fatto di vestiti da ventimila euro e di gambe nude sotto la neve come fosse normale e non comportasse un blocco polmonare certo e fatale. 
In mezzo a tutto questo, ci sono però anche foto di street style che possono anche essere un’ispirazione per come vestirsi in questi giorni super freddi o sui nuovi trend in arrivo che metteremo poi anche noi comuni mortali. 

LAYERING                                       
Gli inglesi che sono fighi e super cool lo chiamano così, noi molto banalmente lo possiamo chiamare vestirsi a strati o vestirsi a cipolla.
C’è modo e modo però per farlo ed evitare di sembrare scappate di casa disperatamente.
Un buon modo è mettere sotto il cappotto un altro capo spalla come un blazer per ripararsi così dal freddo ed evitare di ricorrere a giacconi tecnici.
Questi look sono tutti super carini. 



SHARE:

Ancora Embroidery Fashion Trend: tutte le cose ricamate

Tra le cose da cercare nei saldi ci sono sicuramente dei capi con i ricami sopra.
E' cosa certa che questa tendenza di accostare in contrasto l'antica e preziosa arte del ricamo a tessuti di semplice fattura e capi di quotidiano uso come ad esempio il jeans, proseguirà anche nella prossima primavera/estate e persino oltre, grazie a Versace e Valentino (e non solo) che hanno messo fiori ricamati nelle loro collezioni pre-fall 2017.
Dolce & Gabbana lo fa da perecchio tempo, Gucci ci ha recentemente calcato la mano.
L'idea di avere una camicia o una giacca con un ricamo anziché una stampa rende tutto più prezioso e ben rifinito.
Beati voi se siete abili con l'arte del ricamo o se avete nonne che non vedono l'ora di tatuarvi camicie, jeans e maglioni. Io zero proprio, quindi ricorro alla perlustrazione di tutto lo street style e alle cose già fatte.

SHARE:

16 gen 2017

Torta fondente al cioccolato e lamponi con panna

Galeotto fu un pranzo tra amiche in cui la Geakaren mi parlò di questa famigerata torta, nota ricetta di Pierre Hermé: torta fondente al cioccolato e lamponi.
Morale, ci sto pensando da novembre e sabato l'ho rifatto rimaneggiandola un attimo.
Siccome non mi pareva già abbastanza calorica, ci ho aggiunto ancora cioccolato e panna.
Vi spoilero che questa torta è buonissima, ma ha l'apporto calorico di cinque pranzi di Natale consumati a Catania.



Occorre 

SHARE:

Chirurgia portami via

Non so se anche voi siete reduci dalla visione di un programma colto ed erudito quale è stato Selfie, il serale condotto da Simona Ventura dedicato a chi desiderava migliorare se stesso e la propria serenità con l'aiuto di un intervento estetico.
E non so se anche voi, come me, volevate spacàre botìlia - amazare famìlia per l'uso smodato di luci e riflettori nello studio che non facevano capire una mazza del prima e del dopo intervento.
Ormai dimenticato il vecchio trucco del collant color carne messo sulla telecamera per spianare le rughe dei conduttori, la nuova tv si avvale di lampadine a duemila watt, fari abbaglianti e luci del divino capaci di privare del sonno tutti gli ospiti in studio per i tre giorni successivi.
Potreste anche stare calmi con la luminaria.

E poi c'è anche chi poteva stare calmo con la chirurgia plastica.


Donatella Versace

SHARE:

15 gen 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Lock & Stock - Pazzi scatenati, 1998
«Se per caso il latte dovesse rivelarsi acido io non sono il genere di micetto che se lo lecca.
Non so se mi spiego».
SHARE:

13 gen 2017

Prodotti beauty contro il freddo: viso, labbra e mani



Non so che tipo di pelle abbiate voi e come possa reagire al freddo, la mia, sottotono rosa e pallore nordico, praticamente si crepa e diventa delicata come un tortino di pasta sfoglia troppo cotto.
Ricorro quindi a questi prodotti per evitare di mummificarmi come Ötzi, la mummia di Similaun, rivenuta nel ghiaccio ancestrale delle Alpi Venoste.
Ecco con cosa mi salvo.

SHARE:

Colore Pantone 2017: quest'anno abbiamo il Greenery

Lo sapevo che era un caso, lo sapevo.
Pantone col colore dell'anno non ce la fa.
Propina colori assurdi di cui dobbiamo pure imparare il nome e che mai nella vita sceglieremmo spontaneamente di indossare e di metterci sotto la faccia.
L'anno scorso il miracolo: rosa e azzurro baby. Simona Ventura la chiamerebbe scelta gigiona ma infatti eravamo tutti felici, la moda si è sfogata, noi abbiamo comprato persino il chiodo rosa cipria e gli stivaletti in velluto azzurro polvere, scegliendo di metterci addosso i colorini da corredino di maschietto o femminuccia. Ha vinto l'inconscio desiderio di regressione all'infanzia. Freud c'è.


SHARE:

12 gen 2017

Rogue One: il film e i migliori gadget

Chiaramente sono andata al cinema la sera di Natale e chiaramente ho scelto in modo saggio: ho visto Rogue One.
Su questo film si sono spaccate le opinioni aprendosi due visioni come se si trattasse delle acque del Mar Rosso.
C'è chi lo ama e chi lo odia.
Ho notato due chiare fazioni: i fan storici, che spesso leggo su forum vari, quelli più nerd, più faziosi e chiusi lo hanno amato ed invero hanno trovato detestabile Il Risveglio della Forza, altri, sicuramente meno ortodossi, esattamente l'opposto.
A me, senza troppe menate mentali, sono piaciuti entrambi, in modo chiaramente differente.
Onde evitare di spoilerare nulla per chi ancora non avesse Rogue One, dico solo che, a parte qualche dettaglio, è un film che si ricollega in modo naturale alla saga storica e ci dà delle risposte.
Il Risveglio della Forza ci ha donato invece domande.
Entrambi i film mi sono piaciuti e, ad esclusione della Minaccia Fantasma, non c'è mai stato un solo film dell'Universo di Guerre Stellari che non mi sia piaciuto.
Aggiungo che durante le vacanze di Natale ho rivisto tutta la saga storica piangendo lacrime amare per la morte di Carrie Fisher.


SHARE:

Biscotti facili e buonissimi: cantucci al doppio cioccolato

Quanto è triste una casa che non profuma di biscotti e che non ha scatole di latta e vasi di vetro pieni di dolcetti al forno?
Ecco, noi siamo portatrici di felicità e collezioniamo ricette di biscotti ed elargiamo calorie gratuite.
Se poi c'è anche il dio cioccolato... so già che state andando a fare la spesa.


SHARE:

11 gen 2017

Serie tv: aggiornamento, varie ed eventuali

Durante queste vacanze natalizie mi sono deliziata con pregevoli cose: Netflix, camino, mascarpone e via discorrendo.
Sono dunque qui per aggiornarvi sulle nuove uscire, serie tv che ho scoperto con immenso ritardo rispetto al resto del mondo e relative riflessioni.
Andiamo con ordine.


1. Sense8 e lo speciale di Natale
SHARE:

Cosa conviene comprare con i saldi e dove comprare online

Bruci nelle tenebre chi nella vita ha detto mai che la busta coi soldi è pacchiana.
Domani andiamocelo pure a tatuare e dipingiamolo su tutti i muri: la busta coi soldi è la vita.
Matrimonio, compleanno, Befana, Pasqua, Natale, ma anche divorzio, onomastico e Halloween.
Ecco forse la busta coi soldi ci sta un po' male solo a San Valentino, ma dipende.
Beati quelli che a Natale hanno ricevuto la busta coi soldi, perché di essi è il regno dei saldi.


SHARE:

10 gen 2017

Saldi e cose utile utili per affrontare il gelo


Archiviato Natale, regali, lasagne e mascarpone, restano due cose a cui pensare: la dieta e i saldi.
Alla prima non voglio nemmeno pensarci, per la seconda invece ho già provveduto a scandagliare tutto il web alla ricerca di cose carine.
Questa prima selezione riguarda cose carine, adatte ad affrontare il gelo e che hanno prezzi super abbordabili, insomma non vi ho messo la pinza per i capelli di Dolce & Gabbana scontata al 70%  ma che costa comunque 500 euro.
Nei prossimi giorni vi parlerò anche di cose lusso scontate, ma davvero utili per la vita.
Andiamo con ordine.
SHARE:

Metodo di autoanalisi per capire se stai con un cretino ed è arrivato il momento di lasciarlo

Sebbene questo possa creare sconcerto e stupore nelle masse, pare proprio che una delle cose più difficili da fare al mondo non sia l'uovo in camicia ma lasciare un cretino.
Sono quelle circostanze in cui ci mostriamo alla gente in tutta la nostra lobotomizzazione più fashion, quelle volte in cui diventiamo improvvisamente sordociechi e ci restiamo per un periodo indefinito da 1 a Xanax.


Lo scorso mese mi è capitato di aiutare una mia amica a ritrovare la retta via e, posseduta in contemporanea dal maestro Yogananda, da Paolo Fox, da Raffaele Morelli e dalla banda della Magliana, son riuscita a farle capire - con modi ai limiti della legalità - che stava continuando a fare una cagata si stava ostinando nella direzione sbagliata.
Potrei quasi lasciare tutto e peregrinare per metropoli e paesi con la missione umanitaria di salvare altre vite e altri cuori infranti, ma siccome fa freddo forse è meglio star qui alla scrivania con una tisana calda e stilare un piccolo vademecum marziano per scoprire se hai accanto un infame ed è giunta l'ora di lasciarlo.

SHARE:

09 gen 2017

Polpette di ceci, ricotta e cumino

Chiaramente ho preso spunto dai falafel rimaneggiando però  completamente la ricetta.
Queste polpette di ceci e ricotta  non le friggo, ma le faccio dorare in forno.
Sono molto gustose e semplici da fare.


Occorre

SHARE:

Ho scoperto di non assomigliare a Doutzen Kroes né a Tina Kunakey

Stavo serenamente trascorrendo le feste natalizie con un regime giornaliero di circa 5.200 calorie quand'ecco che al 27 dicembre tale Doutzen Kroes decide di pubblicare un suo umile selfie, creandomi una subitanea traslitterazione dalla mia aragosta in bellavista al suo culo in bellavista.
Accuso la lieve scossa ma poi dico: amica spostati che devono ancora arrivare le mazzancolle al sale e le capesante gratinate.
Ma evidentemente non pago e non abbastanza turbato, il mio karma l'indomani sarebbe venuto a conoscenza della nuova fidanzata di Vincent Cassel, che dalla Bellucci ora è passato a Tina Kunakey. Praticamente la queen delle super tette naturali.


SHARE:

08 gen 2017

Happy Sunday #buonadomenica


da Harry a pezzi, 1997
«Le due parole che uno desidera di più sentirsi dire...
Ti amo? Assolutamente no. E' benigno».
SHARE:

01 gen 2017

Happy Sunday (e Buon Anno!)


da A qualcuno piace caldo, 1959
«Non piangere mai sul whisky versato».
SHARE:
© 2013-17 Vita su Marte. All rights reserved.