7 mag 2018

Gli uomini e la questione capelli

La questione capelli è un argomento a me molto caro e sono sempre in attesa che la scienza e la ricerca - che ancora non ce la stanno facendo del tutto - ci trovino la soluzione alla modifica strutturale della nostra chioma: mai più vita crespa, cadono ma ricrescono in un paio di settimane, rinfoltimento automatico con scelta della quantità di capelli, commutazione da liscio, a mosso, a riccio con un click.
Va beh, forse il mulino che vorrei è un po' esagerato, mi basterebbe che risolvessero il problema del diradamento e della caduta, così noi donne saremmo doppiamente felici: per la magnificenza eterna che conquisterebbe la nostra parrucca vera e per l'estinzione degli eroi del capello.


Gli eroi del capello nascono alle elementari, crescono il ciuffo nell'età adolescenziale, riproducono le loro improbabili pettinature nel branco e muoiono assieme alla morte prematura dei loro bulbi piliferi. Ma analizziamo insieme gli stadi più salienti della loro vita.

L'ADOLESCENZA SPERIMENTALE
Si comincia così, con etti di cera, gel, albume, miele d'acacia e altri misteriosi modellanti che innalzano sculture lassù dove l'aria è altissima, purissima e ciuffofrangiatissima. Oppure sono follower di Isaac Newton e assecondano lo stile gravità.
La fine della fase adolescenziale non coinciderà con lo sviluppo puberale e il raggiungimento dell'età adulta ma terminerà solo con le prime e indesiderate mutazioni genetiche del capello.

Le proposte moda-capello di Versace

Giordano Mazzocchi (corteggiatore di Uomini e Donne) e un giovane Giastin Bi

Un tucano o una cozza, fate voi


IL CAPELLO DI MEZZO
La fase del capello di mezzo è stempiatura, è diradamento, è scelta di vita.
Il maschio adulto si trova di fronte a una decisione esistenziale da prendere: accorcio? Allungo? Taglio? Raso a zero? Che ne sarà di me? #PrayForSansone.



I RIPORTI
Sembrava cosa estinta dall'umanità e invece per colpa di Donald Trump potrebbe anche tornare in auge questa pratica bislacca da film western girato nelle campagne del Lambrusco.
Uomini, leggete questo disperato appello: no, no e no.




LE TINTURE
Tra quelli che hanno la fortuna di mantenere inalterata o quasi la capigliatura, c'è chi si prodiga nel contrastare l'effetto invecchiamento con le colorazioni per capelli. Gli esempi più noti li troviamo nello storico Ridge-Ronn-Moss, John Travolta, Gianni Morandi e Berlusconi (che ha confidato nell'autotrapianto e ora ci aggiunge pure l'evanescenza della polverina riempitiva).
Ma anche in tutti i nostri compaesani over 70 che virano inspiegabilmente alla nuance mogano balera anziché affidarsi ai prodigi di Testanera.

John travolto dalle tinte

Gianni sbuccia piselli con la chioma giovane


IL PARRUCCHINO
Il parrucchino visto dall'uomo è l'accelerazione della Ferrari: da 0 a 100 in 4 secondi netti.
Il parrucchino visto dalla donna è Sandro Mayer a bordo di una Fiat Uno con la pompa di benzina in coma.




Morale della favola:
andate in pace e ciuffofrangiatevi tutti,
finché potete.



SHARE:
© 2013-18 VITA SU MARTE. All rights reserved.
In qualità di affiliato Amazon e Reward Style ricevo un guadagno sugli acquisti idonei di alcuni prodotti consigliati su questo sito.